Serve assistenza?
02 55 55 222

Cos’è il certificato di stato legittimo dell’immobile

13 lug 2022 | 3 min di lettura | Pubblicato da Castiglia M.

facile.it/images/mutui expert speaks certificato stato legittimo immobile cos e

Seppure non obbligatorio, il certificato di stato legittimo di un immobile è un documento molto importante, soprattutto quando si apre un mutuo per la compravendita di una casa, perché ne attesta la conformità urbanistica. Cioè dimostra che l’immobile è stato costruito o in seguito ristrutturato in conformità con le norme urbanistiche vigenti.

Con il cosiddetto Decreto Semplificazioni (n. 76/2020) è stato introdotto il certificato di stato legittimo come documento che, a tutela dell’acquirente, attesti che un certo immobile sia esente da abusi edilizi. La presenza di tale attestato mette al riparo da problematiche che potrebbero sorgere anche in futuro e può essere allegato agli atti di compravendita.

Mutuo casa: trova il migliore

Chi rilascia il certificato di stato legittimo

Il certificato di stato legittimo deve essere redatto da un tecnico abilitato che si assume la responsabilità di quanto asseverato. Ad esempio, un architetto, un ingegnere o un geometra che, attraverso una perizia, attesta che l’immobile è stato costruito (o ristrutturato o modificato in seguito) in modo conforme ai progetti depositati presso l’Ufficio Edilizia e Urbanistica del Comune dove si trova il bene. Sempre al tecnico accreditato spetta il compito di certificare la presenza di eventuali "tolleranze costruttive". Queste ultime rappresentano delle discrepanze ma non così gravi da costituire una violazione edilizia.

Secondo la legge, infatti, sono ammesse delle difformità rispetto ai progetti depositati e approvati, seppure entro determinati limiti che solo un tecnico è in grado di valutare.

Cosa deve contenere

Il certificato di stato legittimo, oltre ai dati riguardanti il tecnico accreditato che effettua la dichiarazione, deve contenere:

  • i dati catastali del fabbricato;
  • il luogo nel quale si trova l’immobile;
  • i titoli edilizi come, ad esempio, il permesso a costruire e le autorizzazioni necessarie per la realizzazione di interventi successivi;
  • le tolleranze costruttive, se presenti;
  • l’eventuale esistenza di vincoli;
  • le informazioni urbanistiche.

Il documento deve essere completato dal tecnico con eventuali osservazioni e allegati, insieme all’asseverazione.

Se mancano i titoli edilizi

Nel caso in cui l’immobile sia privo dei titoli edilizi, perché esente o perché costruito quando non c’era l’obbligo di acquisire il titolo abilitativo o perché gli stessi sono andati persi, spetta al professionista l’onere di verificare l’eventuale presenza di abusi o di irregolarità, rispetto alle norme urbanistiche comunali vigenti. Per farlo, può utilizzare tutti gli strumenti probanti disponibili. Come: la documentazione catastale e materiale d’archivio, cartografico e fotografico.

Quando serve

Il documento, anche se facoltativo, è utile in caso di compravendita o di donazione di un immobile, o di una unità immobiliare, perché garantisce la veridicità dei titoli edilizi dichiarati dal venditore, ovvero garantisce che ci sia una reale corrispondenza tra lo stato di fatto del fabbricato e gli stessi titoli edilizi presenti negli atti notarili che trasferiscono i diritti su un determinato bene.

Il certificato è altrettanto importante nel caso in cui si vogliano realizzare lavori di ristrutturazione sfruttando le agevolazioni fiscali introdotte con gli attuali bonus edilizi. Molti di questi ultimi, primo tra tutti il superbonus 110%, richiedono infatti l’attestato di un tecnico circa la conformità dell’immobile con i titoli edilizi depositati per poter accedere ai benefici previsti.

A chi spettano il certificato e i costi

Salvo diversi accordi tra le parti, normalmente, spetta al venditore presentare il certificato di stato legittimo. I costi sostenuti per il suo rilascio sono comunque a carico della parte che lo richiede e variano in base alle dimensioni dell’immobile o dell’unità immobiliare. Solitamente si parte da qualche centinaio di euro.

La legislazione in materia

Il DL 76/2020 del 17 luglio 2020, poi convertito nella legge 120/2020, ha sancito, ed è questa la novità, la possibilità di allegare il certificato di stato legittimo agli atti di una compravendita immobiliare al fine di garantire l’assenza di abusi edilizi riferiti al bene oggetto della transazione. Non c’è tuttavia l’obbligo di allegare l’attestato e il notaio, in mancanza dello stesso, non può rifiutare di procedere con il rogito.

Autore
facile.it/publishers/castiglia-masella

Giornalista professionista, collabora da diversi anni con il Sole 24 Ore (Casa24Plus, Mondo Immobiliare). In passato ha lavorato, tra gli altri, per Tempo Economico e Tgcom.

Ultime notizie Mutui

pubblicato il 16 aprile 2024
Aggiornamento tassi Eurirs ed Euribor - lunedì 15 aprile 2024

Aggiornamento tassi Eurirs ed Euribor - lunedì 15 aprile 2024

Tassi Eurirs ed Euribor: ecco gli ultimi valori aggiornati dei tassi dei mutui, relativi a ieri lunedì 15 aprile 2024.
pubblicato il 15 aprile 2024
Aggiornamento tassi Eurirs ed Euribor - venerdì 12 aprile 2024

Aggiornamento tassi Eurirs ed Euribor - venerdì 12 aprile 2024

Scopri l'andamento dei tassi Eurirs ed Euribor: ecco gli ultimi valori aggiornati dei tassi dei mutui, relativi a venerdì 12 aprile 2024.
pubblicato il 15 aprile 2024
Quanto costa un mutuo da 170.000€ ad aprile 2024

Quanto costa un mutuo da 170.000€ ad aprile 2024

Aprile 2024 offre un panorama interessante per coloro che stanno cercando di acquistare la loro prima casa, con una serie di soluzioni mutuo allettanti disponibili sul mercato.
pubblicato il 14 aprile 2024
I tassi su un mutuo prima casa da 160.000€ ad aprile 2024

I tassi su un mutuo prima casa da 160.000€ ad aprile 2024

Come trovare il mutuo più economico? Grazie alla comparazione dei mutui su Facile.it individuare la rata più bassa e i tassi più conveniente è facile e veloce: ecco alcune soluzioni se stai cercando un mutuo prima casa ad aprile 2024.
pubblicato il 13 aprile 2024
I tassi sui mutui a tasso fisso ad aprile 2024

I tassi sui mutui a tasso fisso ad aprile 2024

Preferisci la sicurezza del tasso fisso? Ecco allora una simulazione per il calcolo di un mutuo da 160.000€ a tasso fisso ad aprile 2024.
pubblicato il 12 aprile 2024
Aggiornamento tassi Eurirs ed Euribor - giovedì 11 aprile 2024

Aggiornamento tassi Eurirs ed Euribor - giovedì 11 aprile 2024

Ecco gli ultimi valori aggiornati dei tassi Eurirs ed Euribor, relativi a ieri giovedì 11 aprile 2024.
pubblicato il 12 aprile 2024
Tasso fisso mutuo all'1,99% con la promozione Crédit Agricole di aprile 2024

Tasso fisso mutuo all'1,99% con la promozione Crédit Agricole di aprile 2024

Hai bisogno di un mutuo e cerchi il più conveniente? Scopri la promo mutui Crédit Agricole, valida per le domande di mutuo sottoscritte dall’8 aprile al 31 maggio 2024. La trovi su Facile.it accanto ai vantaggi offerti da Mutuo Greenback Crédit Agricole.
pubblicato il 12 aprile 2024
Bonus mutuo 2024, ecco chi lo può ottenere e quanto si riceve

Bonus mutuo 2024, ecco chi lo può ottenere e quanto si riceve

È stata prevista dal Governo una detrazione fiscale che può arrivare fino a 760 euro. È destinata a chi sottoscrive un mutuo ipotecario per comprare una casa. Per averla, è indispensabile che il beneficiario trasferisca lì la sua residenza entro 12 mesi dall'acqusto.
pubblicato il 11 aprile 2024
Aggiornamento tassi Eurirs ed Euribor - mercoledì 10 aprile 2024

Aggiornamento tassi Eurirs ed Euribor - mercoledì 10 aprile 2024

Tassi dei mutui: scopri gli ultimi valori aggiornati di Eurirs ed Euribor relativi a ieri mercoledì 10 aprile 2024.
pubblicato il 11 aprile 2024
Calcolo mutuo al 100% per 200.000€ ad aprile 2024

Calcolo mutuo al 100% per 200.000€ ad aprile 2024

Quando si è alla ricerca di un mutuo, trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze può risultare difficile. Tuttavia, è possibile individuare offerte vantaggiose che consentono di realizzare il sogno dell'acquisto immobiliare con il minor impatto possibile sul proprio budget.
pubblicato il 10 aprile 2024
Aggiornamento tassi Eurirs ed Euribor - martedì 9 aprile 2024

Aggiornamento tassi Eurirs ed Euribor - martedì 9 aprile 2024

Scopri gli ultimi valori dei tassi Eurirs ed Euribor, aggiornati a ieri martedì 9 aprile 2024.
pubblicato il 10 aprile 2024
Mercato Mutui: come si è chiuso il 2023 e le previsioni per il 2024

Mercato Mutui: come si è chiuso il 2023 e le previsioni per il 2024

In questo approfondimento, Paolo Cianni, consulente esperto di mutui in Facile.it, fa il punto sul mercato dei mutui e ci racconta come si è chiuso il 2023 e quali sono le previsioni per il 2024.

Guide ai mutui

pubblicato il 4 aprile 2024
Quanto posso chiedere di mutuo?

Quanto posso chiedere di mutuo?

Se stai pensando di acquistare una casa, probabilmente ti starai chiedendo quanto mutuo puoi permetterti e qual è l'importo massimo che puoi richiedere. Per scoprirlo, è fondamentale capire la tua disponibilità finanziaria.
pubblicato il 4 aprile 2024
Quali sono le formule matematiche per il calcolo del mutuo

Quali sono le formule matematiche per il calcolo del mutuo

Quando si deve richiedere un mutuo per acquistare casa, una delle principali preoccupazioni è comprendere in anticipo a quanto ammonteranno la rata e gli interessi. Scopriamo insieme come calcolarli.
pubblicato il 2 gennaio 2024
Mutuo under 36: guida completa 2024

Mutuo under 36: guida completa 2024

Le agevolazioni per i mutui under 36 subiranno importanti cambiamenti nel 2024. Ecco tutto ciò che c'è da sapere per i giovani che vogliono richiederlo quest'anno.
pubblicato il 20 giugno 2023
Comprare casa dai genitori o dai parenti (e perché è difficile!)

Comprare casa dai genitori o dai parenti (e perché è difficile!)

Cosa potrebbe succedere se un figlio volesse comprare la casa dei genitori o di altri parenti in generale? Questa cosa è permessa, ma non sempre le banche sono disposte ad offrire questo tipo di mutuo. Vediamo perché!
pubblicato il 13 febbraio 2023
Bonus Ristrutturazione 2024: tutte le informazioni

Bonus Ristrutturazione 2024: tutte le informazioni

Scopri di più sul bonus ristrutturazione 2024 e sugli sgravi fiscali concessi!
pubblicato il 15 dicembre 2022
Cos'è un mutuo e come funziona

Cos'è un mutuo e come funziona

Il mutuo è un prestito a lungo termine in cui un parte concede in prestito una somma di denaro ad un'altra. Vediamo come funziona e quali sono le sue caratteristiche.
pubblicato il 24 ottobre 2022
Mutuo cointestato: come funziona?

Mutuo cointestato: come funziona?

Il mutuo cointestato è un mutuo in cui due o più soggetti sottoscrivono lo stesso finanziamento e si impegnano congiuntamente a rimborsare l'importo delle rate. Il vantaggio principale di questa formula risiede nel fatto che le banche hanno una duplice garanzia di solvibilità e, in caso di mancato pagamento da parte di uno dei due debitori, possono rivalersi sull'altro per richiedere l'intero importo dovuto.
pubblicato il 28 giugno 2022
Come fare il cambio residenza a Roma

Come fare il cambio residenza a Roma

Fare il cambio residenza a Roma può essere complicato. Come farlo nel migliore dei modi? Ecco tutto quello che c'è da sapere, seguendo le procedure più comuni ed efficaci.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968