Serve assistenza?
02 55 55 222

Come si calcola il valore di un terreno con il reddito dominicale

casa_in_miniatura_sulla_scrivania_di_un_consulente

Le 3 cose da sapere:

  1. 1

    Il reddito dominicale è essenziale per determinare il valore catastale dei terreni agricoli.

    1

    Il reddito dominicale è essenziale per determinare il valore catastale dei terreni agricoli.

  2. 2

    È un valore presunto e rappresenta il reddito netto medio ordinario ritraibile da un terreno agricolo.

    2

    È un valore presunto e rappresenta il reddito netto medio ordinario ritraibile da un terreno agricolo.

  3. 3

    Si differenzia dal reddito agrario, che si riferisce al reddito derivante dallo sfruttamento del terreno.

    3

    Si differenzia dal reddito agrario, che si riferisce al reddito derivante dallo sfruttamento del terreno.

Mutuo casa: trova il migliore
Mutuo casa: trova il migliore

Il reddito dominicale è una componente essenziale nella determinazione del valore catastale dei terreni agricoli in Italia. Questo parametro viene utilizzato per calcolare le imposte e le tasse legate alla proprietà terriera, come l'IMU.

In questa guida completa, capiremo cos'è il reddito dominicale, come viene calcolato e come utilizzarlo per determinare il valore di un terreno.

Sommario

Cos'è il reddito dominicale?

Il reddito dominicale rappresenta il reddito netto medio ordinario ritraibile da un terreno agricolo, escludendo le attività agricole effettive che possono essere svolte su di esso. È un valore presunto, attribuito d'ufficio dall'Agenzia delle Entrate sulla base delle tariffe di estimo catastale, tenendo conto della classificazione, dell'estensione e della destinazione del terreno.

Differenza tra reddito dominicale e reddito agrario

Mentre il reddito dominicale è legato alla semplice proprietà del terreno, il reddito agrario si riferisce al reddito derivante dall'effettivo sfruttamento agricolo del terreno. Il reddito agrario deve essere dichiarato dall'agricoltore che coltiva il terreno, considerando le attività produttive reali svolte.

Come trovare il reddito dominicale di un terreno

Per ottenere il reddito dominicale di un terreno, è necessario effettuare una visura catastale presso l'Agenzia delle Entrate o tramite servizi online specializzati. La visura catastale fornisce informazioni dettagliate sul terreno, inclusa la categoria catastale e il reddito dominicale attribuito.

Calcolo del valore imponibile

Il valore imponibile di un terreno, utilizzato per il calcolo dell'IMU e altre imposte, viene determinato partendo dal reddito dominicale. Ecco i passi per il calcolo.

  • Rivalutazione del reddito dominicale: il reddito dominicale deve essere rivalutato del 25%; questo significa che si prende il valore del reddito dominicale e si moltiplica per 1,25.
  • Moltiplicatore catastale: dopo la rivalutazione, il valore ottenuto viene moltiplicato per un coefficiente fisso, che varia in base alla categoria del terreno; per i terreni non posseduti da coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali, il coefficiente è 135; per i terreni incolti detenuti da agricoltori o coltivatori diretti, il coefficiente è 75.

Esempio di calcolo

Supponiamo di avere un terreno con un reddito dominicale di 100 euro. Per calcolare il valore imponibile, seguiremo questi passi:

  • Rivalutazione: 100 x 1,25 = 125 euro
  • Applicazione del moltiplicatore: per terreni non coltivati da agricoltori: 125 x 135 = 16.875 euro; per terreni incolti da agricoltori: 125 x 75 = 9.375 euro

Franchigie e riduzioni

Oltre alla rivalutazione e ai moltiplicatori, esistono alcune franchigie e riduzioni applicabili al reddito dominicale, che influenzano l'importo delle imposte da pagare.

Franchigia

Esiste una franchigia di 6.000 euro, il che significa che i primi 6.000 euro del reddito dominicale rivalutato non sono soggetti a imposta.

Riduzioni

Sono previste riduzioni del reddito dominicale rivalutato, in base agli scaglioni di reddito.

  • Riduzione del 70% per redditi fino a 15.500 euro
  • Riduzione del 50% per redditi tra 15.501 e 25.500 euro
  • Riduzione del 25% per redditi superiori a 25.500 euro

Come faccio a sapere se un terreno è agricolo o edificabile?

Per sapere se un terreno è agricolo o edificabile, è necessario eseguire una visura catastale. Per sapere se un terreno è edificabile, bisogna consultare il Piano Regolatore Generale (PRG) del comune.

Quando un terreno agricolo diventa edificabile?

Un terreno agricolo può diventare edificabile quando si trova in una zona parzialmente edificata. Dunque, in presenza di fabbricati vicini, o comunque di servizi come fognature e acquedotti, si può effettuare questa trasformazione.

Come si calcola il valore di un terreno edificabile?

Il sistema per calcolare il valore del terreno edificabile si basa sull'indice di edificabilità, ovvero un coefficiente attribuito dal comune ad una determinata zona.

Mentre il terreno agricolo viene riconosciuto per l'esercizio di un'attività agricola, il terreno edificabile è quello sul quale è possibile costruire edifici. In questo caso, il valore si calcola sui metri cubi edificabili, non sulla grandezza dello stesso.

Offerte Mutuo Acquisto prima casa

Rata mensile
268,62€
Prodotto
Mutuo Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,65% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,87%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.468,89
Rata mensile
268,62€
Rata mensile
268,62€
Prodotto
Mutuo Giovani Consap Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,65% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,87%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.468,89
Rata mensile
268,62€
Rata mensile
270,84€
Prodotto
Offerta Mutuo Casa Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,74% (Irs + 0,04%)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
3,21%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 65.000,70
Rata mensile
270,84€
Rata mensile
271,36€
Prodotto
Mutuo CA Greenback Acquisto Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,76% (Irs 20A + 0,00%)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
3,30%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 65.125,17
Rata mensile
271,36€
Rata mensile
272,07€
Prodotto
Mutuo Tasso Fisso
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,79% (Irs + 0,09%)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
3,56%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 65.297,29
Rata mensile
272,07€

*Annuncio Promozionale, per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Mutuo casa: trova il migliore

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Mutuo Prima Casa

Confronta i nostri prodotti

Preventivo mutuo

Surroga Mutuo

Riduci la rata del mutuo

Preventivo surroga

Guide ai mutui

pubblicato il 6 giugno 2024
In quali casi la caparra va restituita e in quali no

In quali casi la caparra va restituita e in quali no

Quando si termina un contratto di locazione, il proprietario dell’immobile sa bene che la caparra va restituita all’inquilino. Tuttavia, esistono dei casi in cui questo non avviene.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968