02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

RC Professionale Avvocati: preventivo assicurazione avvocati

  • 1 Compila un solo modulo
  • 2 Scopri il miglior prezzo
  • 3 Acquista online

La RC Professionale Avvocati è obbligatoria?

In conseguenza ad un decreto attuativo del D.P.R. 137/2012 del 7 agosto 2012 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 238 del 11/10/2016, la polizza di responsabilità civile Professionale per tutti gli iscritti all'Ordine degli Avvocati è diventata obbligatoria. Il decreto entrerà in vigore a 365 giorni dalla data di pubblicazione dello stesso, ogni avvocato iscritto all'albo quindi avrà come termine ultimo di sottoscrizione della polizza il 12 ottobre del 2017.

  • L'avvocato che esercita come libero professionista;
  • in caso di Associazione Professionale/Studio Associato/Società, sono assicurati i partners, i professionisti associati, tutti i soci e i collaboratori esclusivamente per l’attività svolta per conto e nel nome dell’Associazione Professionale o dello Studio Associato o della Società.

Cosa copre la RC Professionale Avvocati?

La polizza avvocati protegge l'assicurato dalle richieste di risarcimento avanzate da terzi durante il periodo di validità della polizza, in conseguenza di atti illeciti verificatisi durante lo svolgimento delle attività per le quali viene espressamente prestata copertura assicurativa. Sono coperti dall'assicurazione avvocati anche i costi e le spese sostenuti per il rimborso di un provvedimento giudiziale o per l’attività di difesa dell’assicurato.

Le richieste di risarcimento vengono avanzate principalmente per gli inadempimenti formali come:

  • ritardato od omesso deposito di atti;
  • perdita o distruzione colposa di documenti;
  • nullità degli atti processuali.

Quali richieste di risarcimento copre la polizza?

L’assicurazione di tipo “claims made” prevede che siano coperte solo le richieste di risarcimento presentate contro l’assicurato durante il periodo di validità della polizza anche se l’atto illecito è stato commesso prima delle data di decorrenza dell’assicurazione, ma comunque durante il  periodo di retroattività. Una volta terminato il periodo di validità della polizza, se questa non viene rinnovata, le richieste di risarcimento presentate all’assicurazione non saranno coperte.

La polizza comprende la retroattività illimitata in mancanza di sinistri o circostanze note negli ultimi 5 anni.

Esempi:

1. Il 2 settembre 2013 un avvocato iscritto all’ Ordine da 2 anni sottoscrive una polizza claims made con retroattività.

La polizza copre le richieste di risarcimento avanzate dal 2 settembre 2013 fino alla scadenza dell’assicurazione anche per atti illeciti commessi negli anni precedenti.

2. Il 2 settembre 2013 un avvocato rinnova la sua assicurazione claims made che ha attivato 5 anni fa e riceve una richiesta di risarcimento per un errore professionale commesso 6 anni prima.

L’assicurazione copre la richiesta di risarcimento perché il periodo di retroattività coincide con il periodo garantito.

3. Il 2 settembre 2013 un avvocato termina la sua carriera lavorativa e non rinnova la sua polizza claims made. Dopo qualche mese riceve una richiesta di risarcimento per un errore commesso a dicembre 2012.

La richiesta di risarcimento può essere accolta dall’assicurazione: la polizza infatti garantisce validità postuma se la richiesta è stata avanzata successivamente alla scadenza per eventi manifestatisi durante il periodo di validità della polizza stessa.
La validità postuma della polizza è prevista anche in caso di morte o pensionamento dell’assicurato, sempre se comunicati subito o entro 15 giorni dalla scadenza della polizza. È escluso il caso di licenziamento.

Estensioni

L’Avvocato può scegliere una delle seguenti estensioni:

  • Sindaco e revisore dei conti. Scegliendo questa estensione ci si tutela da richieste di risarcimento avanzate da terzi oppure da società/enti (indicate nel questionario)  per atti illeciti commessi nell’adempimento degli incarichi di Sindaco e di revisore di società o enti;
  • Componente del Consiglio di Amministrazione. L’estensione tiene indenne l’assicurato da richieste di risarcimento avanzate da terzi oppure da società/enti (indicate nel questionario)  per errori commessi dall’assicurato durante lo svolgimento degli incarichi di membro del c.d.a. di una società.

La polizza non copre le richieste di risarcimento derivanti da:

  • atti illeciti commessi prima del periodo di retroattività della polizza;
  • atti illeciti commessi da un assicuratoche non sia iscritto all’Ordine degli Avvocati;
  • atti illeciti di cui l’assicurato era o poteva essere ragionevolmente a conoscenza;
  • inosservanza di obblighi volontariamente assunti dall’assicurato contrattualmente;
  • obbligazioni di natura fiscale, insolvenza o fallimento, danni corporali o materiali derivanti da fatti non direttamente imputabili ad un obbligo di natura professionale, ingiuria e diffamazione, etc.
  • danni conseguenziali.

Il massimale minimo è di 250.000 euro, ma è possibile scegliere una cifra più elevata.

Le franchigie dipendono dalle estensioni e dal fatturato.Per attività ordinaria, la franchigia è pari a:

  • Per attività ordinaria, la franchigia è pari a:
    • 500 euro per fatturati inferiori a 100.000 euro;
    • minimo 1.000 euro per fatturati superiori a 100.000 euro.
  • Per attività di Sindaco, la franchigia è pari a:
    • 2.000 euro per fatturati inferiori a 100.000 euro;
    • 5.000 euro per fatturati superiori a 100.000 euro.

L’assicurazione vale per le attività professionali svolte nell’ Unione Europea, Città del Vaticano e San Marino.

Accedi con Facebook... (consigliato)

Oppure
...o con la tua email

Inserisci l'indirizzo utilizzato per il preventivo. Riceverai un'email che ti permetterà di visualizzare i tuoi preventivi.

Recupera i tuoi preventivi »