02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Il rogito del mutuo: cos'è e cosa contiene

Il rogito del mutuo: cos'è e cosa contiene
Le 3 cose da sapere:
  • Rogito: rende effettivo il passaggio di proprietà
  • Spese notarili: a carico dell’acquirente
  • Confronta le offerte di mutuo per risparmiare sul rimborso del credito

Sommario

Il rogito, anche detto atto pubblico di vendita o atto notarile, rappresenta il contratto attraverso il quale si formalizza il passaggio di proprietà della casa e il prezzo che l’acquirente ha pagato alla parte venditrice per assicurarsela.

Andiamo a vedere nel dettaglio quali informazioni deve contenere, quali sono le tutele legali previste e quali possono essere le difficoltà legate al rogito notarile.

Il rogito: cos'è

Partiamo dal signiticato di rogito. Quando si decide di comprare casa, ad esempio richiedendo un mutuo prima casa, innanzitutto si firma con il venditore o con il costruttore un contratto preliminare detto compromesso, che contiene tutti i dati dell’immobile e il prezzo della compravendita. Prima della data di consegna, bisogna stipulare l’atto conclusivo: il rogito casa, appunto, necessario a rendere effettivo il passaggio di proprietà. La firma del rogito avviene dopo la lettura del contratto da parte del notaio davanti alle parti, che devono fornire i propri documenti di identità, oltre che le planimetrie catastali dell’immobile oggetto della compravendita.

Il pagamento del saldo e la consegna delle chiavi avvengono assieme al rogito notarile.

Cosa deve contenere

Fatta chiarezza sul significato di "rogito", è importante sottolineare che tra i dati contenuti nel rogito per la casa devono esserci: il valore di cessione dell’immobile; le modalità di pagamento; i dati dell’eventuale mediatore a cui ci si è rivolti per la compravendita e le spese sostenute. In caso per l’acquisto della casa si sia dovuto stipulare un contratto di mutuo, quest’ultimo atto viene formalizzato subito dopo il contratto di compravendita, in modo che l’erogazione del finanziamento possa avvenire a partire dal momento in cui l’acquirente diventa effettivamente proprietario.

Il notaio: una figura chiave

Il tutto avviene, come detto, davanti al notaio, che deve trascrivere la compravendita alla Conservatoria entro 20 giorni dalla firma, iscrivere l’ipoteca in caso di mutuo online o tradizionale, controllare che l’immobile sia in regola sotto il profilo delle norme edilizie e catastali e in ogni caso deve garantire la legalità dell’atto di compravendita, che è un atto pubblico, e la sua conformità con il compromesso.

Le spese notarili (parcella, atto di compravendita e d eventuale atto di mutuo, diritti e oneri di segreteria) sono a carico dell’acquirente, quindi è bene che questi scelga bene a che notaio affidarsi. Le strade sono due: se il notaio del venditore o dell’agenzia è già conosciuto, e fornisce sufficienti garanzie, è bene affidarsi a lui. Si risparmierà tempo e fatica.

Se vuoi risparmiare sul mutuo chiedi almeno tre preventivi da altrettanti professionisti, così potrai scegliere quello più “leggero”.

Le tutele legali

La presenza del notaio è necessaria a tutelare sia l’acquirente che il venditore e a garantire che non ci siano brutte sorprese dietro l’angolo. Il venditore ha diritto di incassare quanto gli spetta per la vendita, ed eventualmente di chiedere gli interessi se concede una dilazione; allo stesso tempo ha l’obbligo, oltre evidentemente a quello di consegnare l’immobile nei tempi stabiliti, di indicare al notaio i dati della concessione edilizia dell’immobile, di liberare l’immobile da vizi e pendenze che potrebbero ricadere sul compratore, di pagare tasse e spese condominiali fino alla data di vendita, di fornire all’acquirente tutta la documentazione relativa allo stato dell’immobile.

Le insidie dietro al rogito notarile: come evitarle

La compravendita di una casa può nascondere brutte sorprese: identità false di acquirente o venditore; immobile non vendibile (per assenza di consenso di eredi o consorti o del giudice tutelare in caso di immobile intestato a minori) o non libero da ipoteche, pignoramenti ecc; pagamenti non completati; chiavi non consegnate. E’ quindi necessario aprire bene gli occhi su questi aspetti, e farsi seguire da un professionista qualificato che conosca quali sono le insidie possibili e i modi di evitarle.

Mutuo casa: trova il migliore Calcolo rata mutuo
Vota la guida:
Valutazione media: 4,2 su 5 (basata su 24 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 11/04/2021

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Con il comparatore di mutui online di Facile.it puoi confrontare i migliori mutui offerti dalle banche e richiedere senza impegno un preventivo

Guide ai mutui

  • Superbonus 110%: come funziona e requisiti di accesso al bonus

    Superbonus 110%: come funziona e requisiti di accesso al bonus

    Introdotto con il Decreto n.34/2020 (Decreto...

  • Come funziona il mutuo acquisto più ristrutturazione

    Come funziona il mutuo acquisto più ristrutturazione

    I mutui più ristrutturazione sono una...

  • Mutui green: cosa sono e perché richiederli

    Mutui green: cosa sono e perché richiederli

    I mutui green sono stati lanciati a livello...

  • Comprare casa all'estero tramite mutuo: come fare

    Comprare casa all'estero tramite mutuo: come fare

    Sommario Comprare casa con un mutuo...

Guide Mutui

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie