02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Cosa valuta la banca prima di concedere un mutuo

Cosa valuta la banca prima di concedere un mutuo
Le 3 cose da sapere:
  • Storia finanziaria e dati del cliente: servono per valutare l’affidabilità creditizia
  • Importo, valore immobile e reddito: servono per stabilire una rata sostenibile
  • Confronta le offerte di mutuo più convenienti per aumentare le chance di erogazione

Il primo passo per accendere un mutuo, e realizzare così il sogno di acquistare una casa, è la richiesta. A partire da questo momento la banca da avvio alla pratica, iniziando la valutazione della richiesta sulla base di alcuni parametri ben precisi. Facciamo chiarezza su cosa valuta la banca per accordare la concessione del mutuo.

I parametri di valutazione

Una volta ricevuta la richiesta di mutuo, la banca avvia la pratica valutando quattro elementi fondamentali:

  • la storia finanziaria del cliente: per prima cosa, la banca verifica il grado di affidabilità nei pagamenti del richiedente. Attraverso l’interrogazione di apposite banche dati, l’istituto bancario procederà ad effettuare:
    • un controllo protesti, per verificare se in passato il cliente non è stato puntuale nel pagamento di assegni o cambiali;
    • una verifica presso la Camera di Commercio dell’eventuale possesso da parte del richiedente di partecipazioni in società ad alto rischio di fallimento, o della presenza di un’eventuale storia di fallimenti;
    • un esame dello storico dei prestiti e della relativa puntualità nei pagamenti del cliente.
  • la compatibilità tra importo del mutuo e reddito del richiedente: la rata, in genere, non deve superare 1/3 del reddito familiare mensile netto e, per rilasciare il parere di fattibilità, la banca valuta anche la soglia minima di sussistenza propria del richiedente calcolandola in base a dei criteri predeterminati;
  • l'età del richiedente: la quasi totalità delle banche non accetta richieste di mutui che verrebbero estinti oltre il compimento del 75esimo/80esimo anno di età del cliente;
     
  • la compatibilità tra importo del mutuo e valore dell'immobile: viene effettuata una perizia sull’immobile per determinarne il valore e per stabilire se il l’importo richiesto dal mutuatario corrisponde a quello individuato dal perito di fiducia della banca. Se la banca ritiene idonei tanto il richiedente quanto la somma richiesta per l’immobile, la domanda di mutuo verrà accettata.
Prima di rivolgerti alla banca verifica sempre di rispettare questi parametri: ottimizzerai così i tempi per l’accensione del tuo mutuo.

Mutuo casa: ottieni il migliore per te Calcolo rata mutuo »
Vota la guida:
Valutazione media: 4,3 su 5 (basata su 70 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Offerte confrontate

Con il comparatore di mutui online di Facile.it puoi confrontare i migliori mutui offerti dalle banche e richiedere senza impegno un preventivo

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Guide ai mutui

Guide Mutui