Serve assistenza?
02 55 55 222

Acquisto programmato: cos’è e come funziona

facile.it/images/mutui guide acquisto programmato cosa e come funziona
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    L'acquisto programmato è una formula ideata dalle agenzie immobiliari

  2. 2

    Ogni agenzia può proporre formule diverse, perché non vi è una legge

  3. 3

    È possibile andare ad abitare nell'immobile fin da subito

Mutuo casa: trova il migliore
Mutuo casa: trova il migliore

L'acquisto programmato è una soluzione alternativa al mutuo online o in filiale per comprare casa. Si tratta di un accordo che permette al contraente di acquistare l'immobile a fronte di un pagamento dilazionato, evitando il mutuo e risparmiando sugli interessi.

Chi acquista l'immobile può abitarlo fin da subito, ma la piena proprietà dello stesso è condizionata al totale pagamento del prezzo pattuito. Vediamo, nello specifico, le caratteristiche dell'acquisto programmato, partendo dalla differenza con l'acquisto con riscatto.

Sommario

Che cos'è l'acquisto con riscatto

Quando la banca non approva la richiesta di mutuo perché non si ha a disposizione la somma per pagare la quota non mutuabile, chi sogna di diventare proprietario si trova di fronte all'eventualità di dover rinunciare per sempre alla casa di proprietà perché dovendo pagare l'affitto si ha difficoltà a mettere anche da parte i soldi per versare il 20% del prezzo finale.

D'altronde i soldi dell'affitto sono persi per sempre. Questo non vuol dire dover rinunciare perché vi sono soluzioni alternative. La prima è l'acquisto con riscatto anche conosciuto come rent to buy. La formula consente di stipulare un contratto di futura vendita, ma si può andare immediatamente ad occupare l'immobile.

La disciplina legislativa

L'acquisto o affitto con riscatto è disciplinato in maniera puntuale dal decreto Sblocca Italia, DL 133 del 2014. Si tratta di una formula che può essere considerata di affitto, solo che al termine del contratto stesso il locatario può decidere di acquistare l'immobile scomputando il prezzo pagato per l'affitto dell'immobile e quindi per una somma residua.

La prima cosa da dire è che al termine del periodo di validità del contratto, il locatario è libero di acquistare o meno l'immobile mentre il locatore non può rifiutare di concludere la vendita. Il contratto prevede che il locatario versi mensilmente il canone, questo per una parte è imputato ad affitto, quindi al semplice godimento del bene, una seconda parte invece viene imputata ad anticipo sull'acquisto successivo.

Quindi l'ammontare che mensilmente deve essere versato è più elevato di quello che sarebbe il normale prezzo di affitto, mentre la quota persa è più bassa rispetto a quello che sarebbe un normale contratto di locazione.

Ad esempio è possibile concordare il futuro acquisto di un immobile per 250 mila euro e stabilire che ogni mese il locatario versi 700 euro, queste 350 sono da imputare ad affitto e 350 ad anticipo sul prezzo di vendita. Al termine dei 12 mesi l'anticipo versato sarebbe di 4200 euro. Se il contratto ha validità di 3 anni sarebbe di 12.600 euro che devono essere sottratti al prezzo di vendita finale.

Obbligo di trascrizione del contratto di acquisto con riscatto e tutela delle parti

Il contratto di Affitto con riscatto, o meglio affitto con opzione di acquisto deve essere trascritto presso i pubblici registri, in questo modo il futuro acquirente è tutelato anche nei confronti di terzi che dovessero vantare delle pretese sul bene. Una volta trascritto il contratto, eventuali creditori non potranno iscrivere sul bene un'ipoteca.

Il contratto per legge deve prevedere un termine, lo stesso può essere liberamente stabilito dalle parti ma non può eccedere i 10 anni. Si è anticipato che il conduttore è libero di acquistare o meno l'immobile al termine del periodo previsto nel contratto, se decide di non acquistare il proprietario può trattenere le somme versate. Le parti possono stabilire nel contratto di affitto con opzione di acquisto che le somme versate in caso di non acquisto debbano essere in parte restituite.

Il legislatore per questo tipo di contratto ha stabilito regole ben precise, infatti, nel caso in cui il locatario/futuro acquirente non versi mensilmente le somme pattuite non è necessario iniziare una procedura di sfratto, ma si procede alla richiesta di rilascio dell'immobile, procedura più semplice e veloce.

Che cos'è l'acquisto programmato

L'acquisto programmato ha tratti in comune con l'acquisto con riscatto o affitto con opzione di acquisto. L'acquisto programmato è una formula ideata dalle agenzie immobiliari e quindi non vi è una disciplina puntuale stabilita dal legislatore, ma comunque si tratta di una combinazione di formule che trova comunque tutela giuridica.

La prima cosa da dire è che le varie agenzie possono proporre formule parzialmente diverse tra loro, proprio perché non vi è una legge. Anche questa formula nasce per aiutare chi vuole acquistare casa, è solvibile, ma non riesce ad ottenere un mutuo prima casa perché non può versare l'anticipo del prezzo di vendita. Inoltre ha lo scopo di sostenere coloro che vogliono vendere, ma non riescono perché il mercato immobiliare subisce il periodo di crisi.

Come funziona l'acquisto programmato

Nell'acquisto programmato è possibile fin da subito andare ad abitare nell'immobile e di conseguenza si ha la disponibilità immediata. Per perfezionare l'atto acquirente e venditore si recano dal notaio per stipulare un contratto preliminare di compravendita.

In questa fase l'acquirente versa una quota del prezzo, si consiglia almeno il 10% (per il mutuo la banca richiede di solito almeno il 20%), la stessa può essere considerata come un anticipo sul prezzo o una caparra confirmatoria. Il contratto preliminare di vendita viene registrato e trascritto quindi è opponibile ai terzi.

Da questo momento il locatario/futuro proprietario potrà iniziare ad abitare nell'immobile e versare mensilmente una quota che però sarà detratta integralmente dal prezzo finale dell'immobile. Questa è un'importante differenza rispetto all'acquisto con riscatto. Un'altra importante differenza rispetto al contratto precedentemente visto è data dal fatto che il contratto ha validità di 36 mesi, cioè tre anni.

Questo è un effetto derivato dal fatto che la legge non disciplina in modo puntuale il contratto di acquisto programmato e di conseguenza si deve fare riferimento al codice civile che prevede la validità della trascrizione degli atti nel registro per un massimo di 3 anni.

Trascorso il termine previsto è necessario stipulare il rogito.

Diritti e oneri per le parti

Nel periodo intercorrente tra il contratto preliminare e il rogito finale il proprietario resta il venditore e di conseguenza è a costui che spetta pagare le imposte, ad esempio l'IMU, e sostenere le spese straordinarie, mentre al futuro acquirente tocca sostenere le spese di manutenzione ordinaria e di esercizio, proprio come in un contratto di affitto.

Se al termine del periodo previsto il locatario dovesse decidere di non acquistare il proprietario può comunque trattenere le somme già incassate. Per recuperare le somme è possibile cercare una persona interessata all'acquisto e quindi disponibile al rogito, costui dovrebbe entrare nel contratto e di conseguenza restituire le somme al precedente contraente.

Uno dei vantaggi della stipula del preliminare di vendita o acquisto programmato è la possibilità di acquistare credibilità nei confronti della banca perché si può dimostrare che per tutto il periodo antecedente vi è stata regolarità nel pagamento degli importi mensili.

A chi conviene

L'acquisto programmato può essere un'ottima alternativa non solo per chi non otterrebbe un mutuo, ma anche per coloro che sanno di essere in procinto di liquidare somme importanti, ad esempio trattamento di fine rapporto, e quindi contano di pagare la restante parte del prezzo con tale liquidità e senza contratto di mutuo che espone alla necessità di versare anche una quota di interessi.

Offerte Mutuo Acquisto prima casa

Rata mensile
252,71€
Prodotto
Mutuo CA Greenback Acquisto Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
1,99% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,51%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 60.649,19
Rata mensile
252,71€
Rata mensile
267,15€
Prodotto
Mutuo CA Greenback Acquisto
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,59% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
3,13%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.115,80
Rata mensile
267,15€
Rata mensile
268,62€
Prodotto
Mutuo Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,65% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,87%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.468,89
Rata mensile
268,62€
Rata mensile
268,62€
Prodotto
Mutuo Giovani Consap Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,65% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,87%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.468,89
Rata mensile
268,62€
Rata mensile
272,32€
Prodotto
Mutuo Spensierato Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,80% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
3,12%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 65.356,70
Rata mensile
272,32€

*Annuncio Promozionale, per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Mutuo Prima Casa

Confronta i nostri prodotti

Preventivo mutuo

Surroga Mutuo

Riduci la rata del mutuo

Preventivo surroga

Guide ai mutui

pubblicato il 4 aprile 2024
Quanto posso chiedere di mutuo?

Quanto posso chiedere di mutuo?

Se stai pensando di acquistare una casa, probabilmente ti starai chiedendo quanto mutuo puoi permetterti e qual è l'importo massimo che puoi richiedere. Per scoprirlo, è fondamentale capire la tua disponibilità finanziaria.
pubblicato il 4 aprile 2024
Quali sono le formule matematiche per il calcolo del mutuo

Quali sono le formule matematiche per il calcolo del mutuo

Quando si deve richiedere un mutuo per acquistare casa, una delle principali preoccupazioni è comprendere in anticipo a quanto ammonteranno la rata e gli interessi. Scopriamo insieme come calcolarli.
pubblicato il 2 gennaio 2024
Mutuo under 36: guida completa 2024

Mutuo under 36: guida completa 2024

Le agevolazioni per i mutui under 36 subiranno importanti cambiamenti nel 2024. Ecco tutto ciò che c'è da sapere per i giovani che vogliono richiederlo quest'anno.
pubblicato il 20 giugno 2023
Comprare casa dai genitori o dai parenti (e perché è difficile!)

Comprare casa dai genitori o dai parenti (e perché è difficile!)

Cosa potrebbe succedere se un figlio volesse comprare la casa dei genitori o di altri parenti in generale? Questa cosa è permessa, ma non sempre le banche sono disposte ad offrire questo tipo di mutuo. Vediamo perché!
pubblicato il 13 febbraio 2023
Bonus Ristrutturazione 2024: tutte le informazioni

Bonus Ristrutturazione 2024: tutte le informazioni

Scopri di più sul bonus ristrutturazione 2024 e sugli sgravi fiscali concessi!
pubblicato il 15 dicembre 2022
Cos'è un mutuo e come funziona

Cos'è un mutuo e come funziona

Il mutuo è un prestito a lungo termine in cui un parte concede in prestito una somma di denaro ad un'altra. Vediamo come funziona e quali sono le sue caratteristiche.
pubblicato il 24 ottobre 2022
Mutuo cointestato: come funziona?

Mutuo cointestato: come funziona?

Il mutuo cointestato è un mutuo in cui due o più soggetti sottoscrivono lo stesso finanziamento e si impegnano congiuntamente a rimborsare l'importo delle rate. Il vantaggio principale di questa formula risiede nel fatto che le banche hanno una duplice garanzia di solvibilità e, in caso di mancato pagamento da parte di uno dei due debitori, possono rivalersi sull'altro per richiedere l'intero importo dovuto.
pubblicato il 28 giugno 2022
Trasloco a Roma: prezzi medi e consigli

Trasloco a Roma: prezzi medi e consigli

Vivere a Roma offre molte opportunità. Tuttavia, traslocare in questa capitale ricca di storia potrebbe non essere semplice; ecco allora una piccola guida su come fare il trasloco a Roma.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968