Serve assistenza?
02 55 55 5

Affitti brevi e imposta di soggiorno: ecco quello che cambia

mutui news affitti brevi e imposta di soggiorno ecco quello che cambia

Chi affitta la propria casa per più di 120 giorni dovrà cambiare la destinazione d'uso da residenziale a turistico-ricettivo e modificare la categoria dell'immobile. Lo scopo: individuare (e distinguere anche a livello di tassazione) chi arrotonda affittando una stanza e chi invece ha avviato un business vero e proprio.

Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di offerte mutui online.

Mutui: ottieni il migliore per te
Mutui: ottieni il migliore per te

Il ruolo dei Comuni

Queste novità, che riguardano gli affitti brevi (quelli che si concludono su siti come Airbnb o Booking, per esempio) e l'imposta di soggiorno, sono contenute nei decreti Semplificazioni e Aiuti.

Era necessaria una legge nazionale perché i Comuni non possono limitare autonomamente gli affitti brevi.

Soltanto per Venezia è prevista una deroga per quel che riguarda il limite dei 120 giorni. Se l'aspettavano anche Bologna e Firenze, ma sono state escluse.

Deroga per Venezia

Il Comune di Venezia potrà varare un suo regolamento, con vincoli stabiliti in diversi mesi dell’anno e validi anche solo per determinate zone della città lagunare.

Si dovranno rispettare i principi di proporzionalità, di trasparenza, di non discriminazione e di rotazione, tenendo conto della funzione di integrazione del reddito esercitata dalle locazioni brevi.

L'imposta di soggiorno

Nel resto d'Italia cosa dovrà fare chi affitta la propria casa per più di 120 giorni l'anno?

Dovrà cambiare la destinazione d’uso, passando da residenziale a turistico-ricettivo, e modificare la categoria dell'immobile.

Inoltre, dato che il DL Semplificazioni interviene sull’imposta di soggiorno, slitterà la scadenza per la comunicazione dei dati dal 30 Giugno al 30 Settembre 2022.

*Annuncio Promozionale, per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Pubblicato da Marco Brando il 2 agosto 2022

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Mutuo Prima Casa

Confronta i nostri prodotti

Calcola rata mutuo

Guide ai mutui

© 2022 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968