Serve assistenza?
02 55 55 222

Ristrutturazioni e acquisto mobili: risparmiare con le detrazioni

mutui_guide_ristrutturazioni_e_acquisto_mobili_risparmiare_con_le_detrazioni
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Bonus ristrutturazioni e mobili: incentivi alla ristrutturazione edilizia

  2. 2

    Interventi compresi: spese ristrutturazioni, restauri e acquisto mobili

  3. 3

    Per richiedere le detrazioni occorre aver sostenuto le spese tramite bonifico tracciabile

Mutuo casa: trova il migliore
Mutuo casa: trova il migliore

Sommario

Chi cerca un buon motivo per ristrutturare casa, anche attraverso mutui per ristrutturazione, oppure vuole gettare via la vecchia cucina acquistandone una a risparmio energetico, per installare nuovi lampadari, per dotarsi di condizionatori o per rifare il mobilio della camera da letto, può trovarlo nei bonus ristrutturazioni e mobili (ma anche agevolazioni per mutuo costruzione casa in legno), prorogati fino a fine 2015 e la cui replica nel 2016 e 2017 è stata introdotta con legge di stabilità. Di che si tratta?

Bonus ristrutturazioni e mobili: cosa sono

Gli incentivi alla ristrutturazione edilizia - cioè le detrazioni Irpef di percentuali della spesa sostenuta per i lavori di miglioria per la prima casa (sostenute ad esempio richiedendo uno dei mutui online/tradizionali come il mutuo prima casa) - sono stati introdotti per la prima volta con il Dpr 917/86, e sono sempre validi. Quella che cambia è la quota detraibile: se di base la defiscalizzazione riguarda il 36% della spesa, per un importo massimo di 48 mila euro sotto forma di credito d’imposta da spalmare su 10 anni, le varie leggi di stabilità degli ultimi anni hanno elevato la quota.

Gli interventi compresi

In particolare, per le spese sostenute per ristrutturare casa dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2017, la detrazione Irpef ammonta al 50%, per un importo massimo di 96 mila euro. Sono compresi i lavori di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia di singole unità immobiliari o di parti comuni di condomini.

Idem per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica A+ (A per i forni) destinati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione, se la spesa è stata effettuata dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2017. L’importo massimo detraibile in questo caso è di 10 mila euro. Si possono portare in detrazione anche le spese di trasporto e montaggio. Non sono, invece, detraibili le installazioni di porte, pavimentazioni, tende e altri complementi di arredo.

Ancora più consistenti le detrazioni per chi decida di dotare casa propria o l’immobile commerciale che ospita la propria attività di misure antisismiche, se tali immobili si trovano in zone ad alto rischio di terremoti: in questo caso, per le spese sostenute dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre 2017 le detrazioni raggiungono il 65%. Lo stesso per gli interventi di riqualificazione energetica (gli interventi di isolamento termico o di efficientamento energetico saranno detraibili del 65% in dieci anni) e per la rimozione dell’amianto.

Per gli interventi di recupero edilizio e di manutenzione ordinaria e straordinaria realizzati su immobili ad uso abitativo privato è prevista l'Iva agevolata dal 22% al10%.

Detrazioni: come richiederle

Come accedere alle detrazioni? Occorre aver sostenuto le spese, tramite bonifico tracciabile, nel periodo interessato dal bonus; aver avviato i lavori di ristrutturazione prima dell’acquisto di mobili ed elettrodomestici da portare in detrazione; aver conservato tutte le fatture e i giustificativi per documentare le spese sostenute.

Dal 14 maggio 2011, infine, non c’è più l’obbligo dell’invio della comunicazione di inizio lavori all’Agenzia delle Entrate, né quello di indicare il costo della manodopera, in maniera distinta, nella fattura emessa dall’impresa che esegue i lavori.

Ottenere le detrazioni è una procedura semplice: basta allegare tutto il materiale richiesto alla dichiarazione dei redditi.

Mutuo casa: trova il migliore

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Mutuo Prima Casa

Confronta i nostri prodotti

Preventivo mutuo

Surroga Mutuo

Riduci la rata del mutuo

Preventivo surroga

Guide ai mutui

pubblicato il 4 aprile 2024
Quali sono le formule matematiche per il calcolo del mutuo

Quali sono le formule matematiche per il calcolo del mutuo

Quando si deve richiedere un mutuo per acquistare casa, una delle principali preoccupazioni è comprendere in anticipo a quanto ammonteranno la rata e gli interessi. Scopriamo insieme come calcolarli.
pubblicato il 4 aprile 2024
Quanto posso chiedere di mutuo?

Quanto posso chiedere di mutuo?

Se stai pensando di acquistare una casa, probabilmente ti starai chiedendo quanto mutuo puoi permetterti e qual è l'importo massimo che puoi richiedere. Per scoprirlo, è fondamentale capire la tua disponibilità finanziaria.
pubblicato il 2 gennaio 2024
Mutuo under 36: guida completa 2024

Mutuo under 36: guida completa 2024

Le agevolazioni per i mutui under 36 subiranno importanti cambiamenti nel 2024. Ecco tutto ciò che c'è da sapere per i giovani che vogliono richiederlo quest'anno.
pubblicato il 20 giugno 2023
Comprare casa dai genitori o dai parenti (e perché è difficile!)

Comprare casa dai genitori o dai parenti (e perché è difficile!)

Cosa potrebbe succedere se un figlio volesse comprare la casa dei genitori o di altri parenti in generale? Questa cosa è permessa, ma non sempre le banche sono disposte ad offrire questo tipo di mutuo. Vediamo perché!
pubblicato il 13 febbraio 2023
Bonus Ristrutturazione 2024: tutte le informazioni

Bonus Ristrutturazione 2024: tutte le informazioni

Scopri di più sul bonus ristrutturazione 2024 e sugli sgravi fiscali concessi!
pubblicato il 15 dicembre 2022
Cos'è un mutuo e come funziona

Cos'è un mutuo e come funziona

Il mutuo è un prestito a lungo termine in cui un parte concede in prestito una somma di denaro ad un'altra. Vediamo come funziona e quali sono le sue caratteristiche.
pubblicato il 24 ottobre 2022
Mutuo cointestato: come funziona?

Mutuo cointestato: come funziona?

Il mutuo cointestato è un mutuo in cui due o più soggetti sottoscrivono lo stesso finanziamento e si impegnano congiuntamente a rimborsare l'importo delle rate. Il vantaggio principale di questa formula risiede nel fatto che le banche hanno una duplice garanzia di solvibilità e, in caso di mancato pagamento da parte di uno dei due debitori, possono rivalersi sull'altro per richiedere l'intero importo dovuto.
pubblicato il 28 giugno 2022
Come fare il cambio residenza online

Come fare il cambio residenza online

Come fare il cambio residenza online? Sono in molti a chiederselo, senza però ottenere una risposta precisa a tale domanda. Ecco tutto quello che c'è da sapere al riguardo.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968