Serve assistenza?
02 55 55 222

Mutuo under 36: guida completa 2024

mutui_guide_novita_mutui_under_36_2024

Le 3 cose da sapere:

  1. 1

    Per il 2024 è confermata la maxi-detrazione del Fondo di Garanzia

    1

    Per il 2024 è confermata la maxi-detrazione del Fondo di Garanzia

  2. 2

    Non saranno invece rinnovate le esenzioni fiscali per gli under 36

    2

    Non saranno invece rinnovate le esenzioni fiscali per gli under 36

  3. 3

    Confronta le offerte e scegli il mutuo under 36 più conveniente per te

    3

    Confronta le offerte e scegli il mutuo under 36 più conveniente per te

Mutuo casa: trova il migliore
Mutuo casa: trova il migliore

Le agevolazioni per i mutui under 36 subiranno importanti cambiamenti nel 2024. Sono rinviate al 31 dicembre 2024 la scadenza della maxi-detrazione del Fondo di Garanzia e il correttivo al Tasso effettivo globale medio (TEGM), introdotti per favorire l'offerta dei mutui a tasso calmierato. Torneranno, invece, le imposte di registro, quella ipotecaria, quella catastale, l'imposta sostitutiva e il credito di imposta IVA.

Sommario

Le novità 2024 sui mutui under 36

Per gli under 36 è davvero difficile acquistare casa. Per questo, negli anni scorsi, sono state introdotte alcune agevolazioni, per supportare i giovani nell'acquisto di una proprietà. Tuttavia, se nel 2023 erano stati lasciati invariati tutti gli aiuti, la situazione nel 2024 cambierà. Sono stati confermati sia la maxi-detrazione del Fondo di Garanzia che il correttivo al TEGM, mentre non sono state rinnovate le esenzioni fiscali.

Fondo di Garanzia

Il Governo Draghi, tramite il Decreto Sostegni Bis, ha introdotto l'accesso prioritario al Fondo di Garanzia Prima Casa, inserendo nello specifico una via agevolata per gli under 36 con ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore a 40.000 €.

In questo modo, l'accesso al mutuo 100% è diventato più concreto: lo Stato, tramite il Fondo, offre garanzie agli istituti di credito che concedono un mutuo prima casa con importo superiore all'80%, agevolando di fatto coloro che non possono anticipare molto denaro per l'acquisto della casa.

E questo potenziamento è stato prorogato fino al 2024 dall'articolo 3 della Legge di Bilancio 2024. Le informazioni complete e il modulo per la richiesta del Fondo di Garanzia per la prima casa sono disponibili presso le filiali delle banche aderenti o online sui siti di Consap e ABI. La procedura è aperta fino al 31 dicembre 2024.

Cosa accade in caso di insolvenza?

In caso di insolvenza, il Fondo di Garanzia agisce come intermediario, garantendo alle banche il pagamento delle rate mancanti. Sarà poi il Fondo stesso a rivalersi successivamente sul mutuatario.

Cosa succede con un ISEE superiore a 40.000 euro

Chi ha un ISEE superiore a 40.000 euro non rientra nelle condizioni favorevoli dell'80% di copertura del Fondo. Tuttavia, può beneficiare del 50% di copertura, a condizione di rispettare gli altri requisiti. Una soluzione potrebbe essere uscire dal nucleo familiare, diventando finanziariamente indipendenti.

Correttivo al TEGM

Il Fondo è a disposizione di tutti, ma alcune categorie hanno la priorità, come gli under 36. E, oltre questo, è stato prorogato anche il correttivo al TEGM che agevola l'offerta dei mutui a tasso calmierato, con garanzia fino all'80%, anche nel momento in cui il TEG è superiore.

Esenzioni fiscali non confermate

I benefici per gli under 36 in precedenza includevano l'esenzione delle imposte di registro, ipotecarie e catastali per gli acquisti non soggetti ad IVA. Per gli acquisti soggetti ad IVA, oltre all'esenzione delle imposte di registro, ipotecarie e catastali, c'era un credito d'imposta pari all'IVA pagata dal venditore.

Questo credito poteva essere utilizzato per vari scopi, tra cui pagare imposte e tasse relative all'abitazione, in detrazione dell'Irpef nella dichiarazione dei redditi, o in compensazione di altre ritenute e contributi. Tali esenzioni non sono state prorogate per il 2024.

Requisiti per accedere alle agevolazioni

Per accedere alle agevolazioni per gli under 36, bisogna rispettare i seguenti requisiti:

  • non bisogna aver compiuto i 36 anni di età nell'anno della richiesta;
  • bisogna avere un reddito al di sotto dei 40 mila euro;
  • non bisogna possedere alcuna proprietà acquistata con il Bonus per la prima casa, altrimenti bisogna riuscire a venderla entro un anno dalla data del nuovo acquisto;
  • non bisogna essere titolari dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di un altro immobile all’interno del Comune in cui si trova la casa da acquistare;
  • se si intende acquistare al di fuori del proprio Comune, si ha l'obbligo di cambiare residenza entro 18 mesi dall'acquisto del nuovo immobile.

Anche l’abitazione deve rispettare determinati requisiti catastali, ovvero deve rientrare in una classe catastale specifica e non essere considerata di lusso. Queste categorie sono:

  • A/2 – abitazioni civili;
  • A/3 – abitazioni di tipo economico;
  • A/4 – abitazioni popolari;
  • A/5 – abitazioni ultra popolari;
  • A/6 – abitazioni rurali;
  • A/11 – rifugi di montagna: baita, trulli, sassi.

Il bonus è applicabile anche alle pertinenze dell’immobile, quindi il box auto. È poi ammesso l’acquisto di magazzini e locali di deposito (categorie catastali C/2), rimesse e autorimesse (categorie catastali C/6) e tettoie chiuse o aperte (categorie catastali C/7). L’importante è che siano comprate a servizio dell’immobile per cui si beneficia del bonus.

Bonus per acquisto di un immobile all'asta

Rientrano nelle agevolazioni per gli under 36 anche le case messe all'asta. Le regole e i requisiti sono gli stessi, sia per chi acquista che per la natura dell'immobile, che non deve essere chiaramente di lusso.

Quali immobili non rientrano nel bonus?

Non rientrano invece negli immobili acquistabili con il bonus prima casa under 36:

  • A/1 – abitazioni signorili;
  • A/8 – ville;
  • A/9 – castelli, palazzi di eminenti pregi storici o artistici.

Quando decadono le agevolazioni?

Le agevolazioni decadono nel momento in cui si supera il limite indicato per l'ISEE, se non si effettua il cambio della residenza entro i termini stabiliti e per coloro che vendono prima che siano trascorsi 5 anni senza riacquistare, entro un anno, un'altra abitazione.

Confronta e scegli il mutuo under 36 su Facile.it

Le agevolazioni per l'acquisto di una prima casa per gli under 36 continuano ad offrire una serie di vantaggi significativi per i giovani che desiderano entrare nel mercato immobiliare. Dai un'occhiata alle offerte di Facile.it per saperne di più su come funzionano i mutui under 36 e come puoi sfruttare al meglio questi incentivi per acquistare la tua prima casa. Ricorda: ogni passo verso l'acquisto di una casa è un passo verso il tuo futuro.

Offerte Mutuo Acquisto prima casa

Rata mensile
268,62€
Prodotto
Mutuo Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,65% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,87%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.468,89
Rata mensile
268,62€
Rata mensile
268,62€
Prodotto
Mutuo Giovani Consap Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,65% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,87%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.468,89
Rata mensile
268,62€
Rata mensile
272,32€
Prodotto
Offerta Mutuo Casa Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,80% (Irs + 0,04%)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
3,28%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 65.356,70
Rata mensile
272,32€
Rata mensile
272,32€
Prodotto
Mutuo Spensierato Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,80% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
3,12%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 65.356,70
Rata mensile
272,32€
Rata mensile
273,34€
Prodotto
Mutuo CA Greenback Acquisto Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,84% (Irs 20A + 0,00%)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
3,39%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 65.600,63
Rata mensile
273,34€

*Annuncio Promozionale, per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Mutuo Prima Casa

Confronta i nostri prodotti

Preventivo mutuo

Surroga Mutuo

Riduci la rata del mutuo

Preventivo surroga

Guide ai mutui

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968