02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Cosa fare se la rata del mutuo è troppo pesante da sostenere

pubblicato da il 12 aprile 2018
Cosa fare se la rata del mutuo è troppo pesante da sostenere

Se si sta ripagando un mutuo a tasso variabile, con l’Euribor che permane in terreno negativo da tempo, può sembrare un controsenso parlare oggi di rate che aumentano. Ma il finanziamento in questione è un prestito a lungo termine, che mediamente dura 25/30 anni, c’è quindi da aspettarsi che, prima o poi, l’indice a cui si aggancia il tasso variabile ricominci a salire e, con esso, anche l’importo della rata. Non prima del 2022, stimano gli analisti. Ma dopo? Ricordiamo allora quali sono gli strumenti che permettono di ridurre la rata di un mutuo e, per ognuno, quali sono i pro e i contro.

Mutuo di sostituzione - Per accedere alla sostituzione è necessario stipulare un nuovo contratto di mutuo con una nuova banca, optando per una rata più bassa e più adeguata alle proprie necessità. Il vantaggio è che con il mutuo di sostituzione è possibile ottenere liquidità aggiuntiva rispetto al debito residuo che si ha con la vecchia banca. Ciò vuol dire che, una volta estinto il vecchio finanziamento grazie al nuovo, si può disporre di denaro contante a tassi più bassi rispetto a quelli applicati a un prestito personale. Per contro, se si utilizza questo strumento, è necessario cancellare la vecchia ipoteca e iscriverne un’altra ex novo. Cosa che comporta l’esborso delle relative spese notarili e quelle che normalmente si devono sostenere quando si stipula un mutuo.

Surroga o portabilità – Questa soluzione permette di trasferire senza spese il proprio mutuo dalla banca che l’ha erogato a una nuova che offre condizioni migliori, variando i diversi parametri. Come: la tipologia di mutuo, la durata del rimborso, l’entità dei tassi e della rata. A differenza del mutuo di sostituzione, l’importo erogato dal nuovo istituto di credito non può essere superiore al debito residuo che si ha con la vecchia banca. In compenso, non è necessario iscrivere una nuova ipoteca ma basta aggiornarla comunicando gli estremi della nuova banca di riferimento. Il vecchio istituto di credito è obbligato ad accettare la richiesta di mutuo surroga mentre il nuovo può anche rifiutare la domanda.

Rinegoziazione – La banca resta la stessa che ha erogato il mutuo in origine ma si ridiscutono i termini contrattuali chiedendo, ad esempio, un abbassamento dei tassi di interesse o un prolungamento della durata del rimborso, con l’obiettivo di ridurre l’importo della rata. In quest’ultimo caso, bisogna però tenere conto del fatto che, allungando la durata del rimborso, da un lato, la rata si abbassa, ma dall’altro si pagheranno maggiori interessi. L’operazione di rinegoziazione è a zero spese per il mutuatario ma la banca non è obbligata ad accettare la richiesta.

Offerte Mutuo Surroga

Prodotto: Mutuo Domus Fisso - Piano Base - Surroga
Finalità: Surroga
Importo: € 50.000
Tasso: 1,25% (Tasso finito)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,40%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 56.536,05
Rata mensile € 235,57
Prodotto: Mutuo A Tasso Fisso Per Surroga
Finalità: Surroga
Importo: € 50.000
Tasso: 1,45% (Irs 20A + 0,55%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,52%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 57.629,92
Rata mensile € 240,13
Prodotto: Mutuo A Tasso Fisso Per Surroga
Finalità: Surroga
Importo: € 50.000
Tasso: 1,45% (Irs 20A + 0,55%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,61%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 57.629,92
Rata mensile € 240,13

Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Foglio Informativo e Guida ai Tassi. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità.

Mutuo casa: trova il migliore Calcolo rata mutuo »
Vota la news:
Valutazione media: 3,8 su 5 (basata su 6 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 19/06/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Guide ai mutui

Guide Mutui