02 55 55 222 Lun-Sab 9.00-21.00

Come funzionano l’estinzione e la cancellazione dell’ipoteca

pubblicato da il 13 settembre 2019
Come funzionano l’estinzione e la cancellazione dell’ipoteca

Quando si stipula un mutuo casa, sull’immobile acquistato, viene iscritta sui pubblici registri un’ipoteca a titolo di garanzia per la banca nel caso il debitore non dovesse onorare il debito.

Ma cosa succede dopo che il prestito è stato interamente rimborsato, cioè quando sono state versate tutte le rate? Ricordiamo che l’ipoteca ha una durata di 20 anni.

Trascorso questo lasso di tempo, se l’ipoteca non viene rinnovata dal creditore, cade in prescrizione e si estingue.

Comunque sia, una volta finito di pagare il mutuo, la cancellazione dell’ipoteca non è automatica (ad esempio se un mutuo ha una durata inferiore ai 20 anni) e per ottenerla è necessario seguire un determinato iter perché, anche se il debito è stato estinto, l’iscrizione dell’ipoteca continuerà a comparire sui pubblici registri. Cosa che potrebbe creare problemi non da poco se si decide di rivendere la casa.

Per cancellare l’ipoteca ci sono due possibilità.

La prima è la cancellazione semplificata dell’ipoteca. Questa procedura è stata introdotta dal decreto Bersani nel 2007 e non prevede spese a carico del mutuatario. La cancellazione semplificata è praticabile esclusivamente quando l’ipoteca è iscritta a garanzia di mutui e finanziamenti erogati da banche e intermediari finanziari. Per richiederla è necessario che, su istanza del mutuatario, il creditore (cioè il soggetto che ha concesso il prestito) invii all’Agenzia delle Entrate una comunicazione che certifichi l’avvenuta estinzione del debito. Dopodiché, trascorsi trenta giorni dalla comunicazione, la cancellazione viene eseguita.

Oltre che attraverso questa modalità, l’ipoteca si può cancellare tramite atto notarile. In tal caso la cancellazione è immediata ma prevede un costo a carico del mutuatario variabile tra i 600 e i 1.200 euro.

A partire dal 2016, è possibile verificare l’avvenuta cancellazione dell’ipoteca sul sito dell’Agenzia delle Entrate servendosi dell’apposito Pin che, nel caso ne foste sprovvisti, si può richiedere in qualsiasi momento all’Agenzia anche online.

Offerte Mutuo a Tasso Fisso

Prodotto: Mutuo Giovani Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,60% (Tasso finito)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 0,95%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 53.072,47
Rata mensile € 221,14
Prodotto: Mutuo Tasso Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,70% (Irs + 0,70%)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,38%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 53.596,20
Rata mensile € 223,32
Prodotto: Hello! Home Fisso
Finalità: Acquisto prima casa
Importo: € 50.000
Tasso: 0,85% (Tasso finito)
Tipo Tasso: Fisso
TAEG: 1,11%
Durata: 20 anni
Costo totale: € 54.388,02
Rata mensile € 226,62

Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Foglio Informativo e Guida ai Tassi. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità.

Mutuo casa: trova il migliore Calcolo rata mutuo »
Vota la news:
Valutazione media: 4,5 su 5 (basata su 12 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 15/10/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Guide ai mutui

Guide Mutui