Serve assistenza?
02 2110 0192

Cosa valuta la finanziaria per la concessione di un prestito

facile.it/images/prestiti guide cosa valuta la finanziaria per la concessione di un prestito
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Età: bisogna avere almeno 18 anni e massimo 75 al momento della scadenza

  2. 2

    Impiego: occorre dimostrare di percepire un reddito stabile

  3. 3

    Quale prestito puoi richiedere?Confronta le rate e trova il migliore per te

Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€
Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€

Prima di concedere un prestito, la banca (o la finanziaria online) valuta la richiesta in base ad alcuni parametri. I più importanti sono l’età del cliente, la sua posizione lavorativa e la sua affidabilità creditizia.

I criteri adottati possono anche variare da istituto a istituto, ma rientra sempre nell’ambito delle norme e delle direttive dettate dalla Banca d’Italia.

Sommario

Prima di richiedere un prestito controlla di avere tutti i requisiti e, in particolar modo, tieni conto del rapporto rata-reddito.

I requisiti: quali sono

Normalmente, il primo requisito a cui fa attenzione un istituto finanziario è l'età del richiedente. Per ottenere un prestito personale, è importante avere minimo 18 anni di età e massimo 75 anni al momento della scadenza del finanziamento.

Tipologia di impiego

Per ottenere una risposta positiva dalla banca, il richiedente deve dimostrare di percepire un reddito stabile e facilmente accertabile. A seconda della posizione lavorativa, il richiedente deve presentare alla banca differente documentazione per un finanziamento.

I lavoratori dipendenti, ad esempio, devono presentare la busta paga o il certificato di stipendio; i liberi professionisti o artigiani devono fornire all’istituto il certificato di iscrizione all’albo professionale o alla camera di commercio competente; i pensionati devono presentare il cedolino della pensione; i lavoratori atipici (a progetto o a tempo determinato), infine, devono dimostrare il loro reddito attraverso modello 730, modello Unico o CUD.

Affidabilità creditizia

Durante la fase di istruttoria, la finanziaria valuta tutte le informazioni raccolte ed esprime un credit score (punteggio di affidabilità) con il quale dà un giudizio sull’affidabilità creditizia del cliente. Per ottenere tale punteggio, l’istituto si basa su elementi oggettivi e soggettivi. I primi sono ricavati attraverso tre fonti:

  • i dati anagrafici del cliente, forniti al momento della richiesta; 
  • le banche dati pubbliche, o Centrali Rischi, come quelle di Banca d’Italia e della SIA (Società Interbancaria per l’Automazione), che forniscono informazioni sulla storia creditizia del cliente riguardo a finanziamenti di importo elevato; 
  • le banche dati private, o Sistemi di Informazione Creditizia (ad esempio CRIF), che forniscono dettagli sui prestiti di importo più contenuto. 

I criteri di valutazione soggettivi dipendono invece dalla credit policy della finanziaria, ma il più importante è sempre il rapporto rata-reddito: esso esprime l’incidenza della rata del prestito sul reddito netto mensile del richiedente (cioè il reddito al netto di altri eventuali impegni finanziari in corso) e, di norma, non deve superare il 30-35%. Ciò significa che, per massimizzare le chance di erogazione, un cliente con reddito mensile di 1.300€ e, supponiamo, un mutuo in corso con rata mensile di 300€, deve richiedere un prestito la cui rata non supera i 300-350€.

Perché è importante informarsi sui criteri?

Conoscere i criteri utilizzati dalle finanziarie per decretare la fattibilità di un prestito è importante per effettuare una richiesta adeguata, che consenta di ottenere il finanziamento più conveniente e di aumentare al contempo le possibilità di concessione da parte dell'istituto.

Se la tua situazione creditizia non ti consente di richiedere il prestito personale desiderato, ad esempio perché sei segnalato presso una Centrale Rischi come cattivo pagatore, valuta le possibilità offerte dai prestiti per protestati e cattivi pagatori, e in particolare dalla cessione del quinto, che è un prestito garantito disponibile anche per chi in passato ha avuto problemi finanziari.

da sapere

Che rata posso permettermi?

La rata di un prestito dipende da diversi fattori, come l'importo del prestito, il tasso di interesse, la durata del prestito e la tua situazione finanziaria. Per determinare quale rata di prestito puoi permetterti, è necessario calcolare il tuo rapporto debito/reddito. Il rapporto debito/reddito è una misura della tua capacità di pagare le tue spese mensili. Se il tuo rapporto debito/reddito è inferiore al 36%, allora puoi permetterti una rata di prestito. Se il tuo rapporto debito/reddito è superiore al 36%, allora potresti non essere in grado di permetterti una rata di prestito.

Rapporto rata / reddito

Per ottenere un prestito, per molte finanziarie è importante che la rata non superi un terzo del reddito netto. Alcuni istituti arrivano a considerare una percentuale massima del 40%, ma in generale la regola di un terzo è quella più applicata.

Quanto deve essere il reddito per avere un prestito?

Ogni istituto finanziario utilizza parametri diversi per valutare il reddito minimo utile all'ottenimento di un prestito. La cifra media considerata è compresa tra i 700 e gli 800 euro.

Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€

Preventivo di prestito da 10.000 euro

Rata mensile
199,19€
Finanziaria:
Banca Sella
Prodotto:
Prestito Personale
TAN Fisso:
7,25%
TAEG:
7,59%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.000,00
Totale dovuto:
€ 11.976,40
Rata mensile
199,19€
Rata mensile
199,92€
Finanziaria:
Younited Credit
Prodotto:
Prestito Personale
TAN Fisso:
6,43%
TAEG:
7,66%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.234,37
Totale dovuto:
€ 11.995,20
Rata mensile
199,92€
Rata mensile
200,36€
Finanziaria:
Agos
Prodotto:
Prestito Personale Green
TAN Fisso:
7,50%
TAEG:
7,76%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.000,00
Totale dovuto:
€ 12.021,60
Rata mensile
200,36€
Rata mensile
201,33€
Finanziaria:
Agos
Prodotto:
Prestito Personale
TAN Fisso:
7,70%
TAEG:
8,70%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.191,00
Totale dovuto:
€ 12.268,80
Rata mensile
201,33€
Rata mensile
204,50€
Finanziaria:
Findomestic
Prodotto:
Prestito Personale Flessibile
TAN Fisso:
8,36%
TAEG:
8,68%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.000,00
Totale dovuto:
€ 12.270,00
Rata mensile
204,50€

*Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Prestiti. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Chi può richiedere un prestito in banca?

Chiunque abbia un reddito dimostrabile e una buona storia creditizia può richiedere un prestito in banca. La banca esaminerà la tua situazione finanziaria e la tua storia creditizia per determinare se sei un buon candidato per un prestito.

Chi può farmi un prestito?

La risposta a questa domanda dipende dalle tue circostanze personali. Se hai una buona storia creditizia, un reddito stabile e una buona capacità di rimborso, potresti essere in grado di ottenere un prestito da una banca, una cooperativa di credito o un'altra istituzione finanziaria. Se non hai una buona storia creditizia o un reddito stabile, potresti essere in grado di ottenere un prestito da un amico o un familiare. Inoltre, ci sono anche alcune organizzazioni che offrono prestiti a persone con una storia creditizia scarsa o nessuna storia creditizia.

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Guide ai prestiti

pubblicato il 30 marzo 2023
Cessione Doppio Quinto o Prestito con Delega: che cos'è?

Cessione Doppio Quinto o Prestito con Delega: che cos'è?

Hai già richiesto una cessione del quinto ma hai bisogno di più liquidità? C'è una soluzione per raddoppiare la somma che puoi richiedere, ed è la cessione del doppio quinto!
pubblicato il 27 febbraio 2023
Come fare se si hanno troppi debiti: 3 soluzioni

Come fare se si hanno troppi debiti: 3 soluzioni

In molti si chiedono cosa fare se hanno accumulato troppi debiti. La procedura da seguire in questo caso è semplice, anche se è bene conoscere accuratamente tutti i passaggi. Ecco quali sono.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Dilazione del pagamento: cos'è, con quali strumenti si può avere e come funziona

Dilazione del pagamento: cos'è, con quali strumenti si può avere e come funziona

La dilazione del pagamento è ormai disponibile in tantissime attività commerciali e negli e-commerce online. Ma come funziona? E come richiederla? Ecco tutto ciò che c'è da sapere.
pubblicato il 17 gennaio 2022
Acquisto di beni a rate: come funziona?

Acquisto di beni a rate: come funziona?

L'acquisto di beni a rate richiede una notevole attenzione. È possibile richiedere una dilazione dei pagamenti presso vari rivenditori autorizzati, al fine di rendere l'acquisto più conveniente.
pubblicato il 22 giugno 2021
Reverse factoring: cos'è e come funziona

Reverse factoring: cos'è e come funziona

Che cosa è e come funziona il Reverse factoring, quali sono i benefici che apporta alle aziende di una filiera produttiva e i costi che comporta.
pubblicato il 22 giugno 2021
Maturity factoring: cos'è e come funziona

Maturity factoring: cos'è e come funziona

Che cosa è il Maturity factoring, come funziona e quali sono i vantaggi e i costi per chi ne beneficia. Ecco tutto quello che bisogna sapere al riguardo.
pubblicato il 16 giugno 2021
Merito creditizio: cosa è e come viene calcolato

Merito creditizio: cosa è e come viene calcolato

Il merito creditizio è una misura essenziale per richiedere qualsiasi tipo di finanziamento bancario. Ecco di cosa si tratta e quali requisiti occorrono per poterlo attivare a proprio vantaggio.
pubblicato il 16 dicembre 2020
Cessione del quinto e pignoramento di stipendio o pensione

Cessione del quinto e pignoramento di stipendio o pensione

Cosa succede in caso ci sia un pignoramento con cessione del quinto in atto? E a quanto equivale la quota massima pignorabile di uno stipendio oppure di una pensione? Scopriamolo insieme in questo approfondimento.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968