02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Detrazioni fiscali casa 2020: quali sono e come richiederle

Detrazioni fiscali casa 2020: quali sono e come richiederle
Le 3 cose da sapere:
  • Bonus ristrutturazioni e mobili: incentivi per ristrutturazione edilizia
  • Bonus su mobili ed elettrodomestici: detrazione fiscali del 50%
  • Bonus verde: agevolazioni fiscali del 36%

Il governo con la Legge di Bilancio 2020 ha di fatto confermato e prorogato alcune interessanti agevolazioni destinate alla casa e conosciute con il termine di bonus casa 2020. Sono delle vere e proprie opportunità che permettono ai cittadini di beneficiare di alcuni sgravi piuttosto importanti che renderanno meno pesanti eventuali investimenti per migliorare il proprio ambiente domestico. Scopriamo nel dettaglio quali sono state le misure prorogate per tutto il 2020 e soprattutto quali sono state le novità introdotte.

TIPOLOGIA DI BONUS DETRAZIONE PREVISTA IN % IMPORTO MASSIMO RIMBORSABILE
Bonus ristrutturazione casa 2020 50 %; 96 mila euro;
Ecobonus 2020 65% oppure 50% 100 mila euro
Bonus acquisto prima casa 50 % 96 mila euro;
Bonus mobili ed elettrodomestici 50 % 10 mila euro
Sismabonus dal 70% al 85% 96 mila euro all'anno per unità immobiliare
Bonus facciate 2020 90% 192 mila euro

Sommario

Bonus casa: cos'è

Il bonus casa 2020 consente ai cittadini italiani di poter affrontare interventi di ristrutturazione e di riqualificazione energetica accedendo ad interessanti agevolazioni di vario genere. Con il bonus casa sarà quindi possibile pensare ad esempio ad una ristrutturazione ottimale, a consolidare la propria struttura migliorandone la sicurezza rispetto ad eventi catastrofici come nel caso del sisma. Insomma, per ogni tipologia di intervento, sono previste specifiche detrazioni che permettono quindi di alleggerire la relativa spesa. Scopriamo nel merito tutte le varie casistiche inserite all'interno della legge di bilancio 2020 entrata in vigore a partire dallo scorso 1 gennaio.

Bonus casa 2020: come funziona e cosa cambia

Con la Legge di bilancio 2020 approvata dal governo presieduto da Giuseppe Conte entrata in vigore a partire dal primo gennaio 2020, sono state prorogate diverse misure già presenti nell'anno precedente come ad esempio il bonus ristrutturazione casa, l'Ecobonus, il bonus destinato all'acquisto della prima casa, il bonus mobili ed elettrodomestici ed il Sismabonus.

Insomma tante buone notizie per gli italiani alle quali peraltro sono state aggiunte delle interessanti novità peraltro salutate con estrema soddisfazione dagli addetti ai lavori. Nello specifico nel bonus casa 2020 è stato inserito anche il cosiddetto Bonus facciate che permette ai proprietari di case oppure di edifici condominiali di poter accedere ad interessanti agevolazioni che consentono di ristrutturare la facciata risparmiando attraverso detrazioni fiscali o attraverso la concessione, in alcuni casi, di soldi a fondo perduto per ristrutturare casa.

Bonus ristrutturazione casa 2020

Il Bonus ristrutturazione casa 2020 è rivolto a quanti stanno pensando di effettuare alcuni specifici interventi di ristrutturazione per migliorare la propria abitazione sia dal punto di vista strutturale che estetico. In particolare sono previste le detrazioni per quanti effettuano lavori di restauro oppure di risanamento conservativo o magari per consueta ristrutturazione edilizia nella sua accezione classica del termine.

Entrando maggiormente nel merito, questo genere di bonus consente di ottenere una detrazione in sede Irpef con aliquota pari al 50% che sarà riconosciuta fino ad un massimo di spesa di 96 mila euro. Da sottolineare che per il bonus ristrutturazione casa 2020 è stato confermato il sistema di accesso che praticamente consente di spalmare lo sgravio fiscale su una durata massima di 10 anni.

Ecobonus:cos'è

Tra le misure maggiormente utili per i cittadini ed in particolar modo per quanti hanno in mente di effettuare interventi migliorativi della propria abitazione oppure di una qualsiasi altra tipologia di struttura immobiliare figura l'Ecobonus. L'Ecobonus è un sistema di agevolazioni e detrazioni fiscali che viene messo a disposizione con diverse aliquote destinate a quanti effettuano interventi che permettono di risparmiare dal punto di vista energetico ad esempio per il riscaldamento o magari per il raffrescamento di un ambiente.

Ecobonus 2020

L'Ecobonus 2020 in buona sostanza conferma quanto previsto nel 2019. Nello specifico si tratta di detrazioni fiscali che vengono messe a disposizione per quanti effettuano interventi di riqualificazione energetica di una struttura con principale obiettivo quello di ottenere un risparmio energetico nella gestione quotidiana (riscaldamento, raffrescamento, etc).

Entrando maggiormente nel merito di questa misura di detrazione è previsto uno sgravio fiscale che può essere del 65% oppure del 50% sia in sede Irpef che Ires. Per quanti faranno domanda per ottenere l'Ecobonus 2020, gli sarà riconosciuta una spesa massima di 100 mila euro da spalmare su 10 anni. Va inoltre ricordato che il governo Conte ha voluto già prorogare l'Ecobonus fino al 2021 per quanto riguarda gli interventi di riqualificazione energetica destinati a parti comuni di edifici condominiali.

Bonus acquisto prima casa: cos'è e aggiornamenti al 2020

Nell'ambito del bonus casa 2020 sono state confermate delle misure destinate ad accompagnare quanti si apprestano ad effettuare l'acquisto della prima casa. In particolare con la Legge di bilancio attiva dal primo gennaio 2020, è stato confermato il bonus acquisto prima casa in buona sostanza rimasto identico a quanto previsto per l'anno 2019.

Il bonus prima casa permette di risparmiare su alcuni costi dovuti allo Stato per l'acquisto di una casa come ad esempio l'Iva, nel caso si acquisti direttamente dal costruttore, l'imposta di registro e le varie imposte ipotecarie e catastali. Innanzitutto è bene sottolineare come abbiano diritto ad accedere a questo genere di bonus soltanto chi acquisterà una casa di categoria catastale che non rientra nelle categorie A1, A8 e A9 e che soprattutto preveda lì la propria residenza entro 18 mesi.

Va ricordato inoltre che non hanno diritto ad accedere al bonus acquisto prima casa quanti hanno già acquistato, anche con minime quote oppure in comunione dei beni con il proprio coniuge, un'altra casa sempre fruendo del bonus ubicata nello stesso comune. Entrando maggiormente nel merito dei vantaggi del bonus ci sarà la possibilità di fruire di imposta di registro al 2%, le imposte ipotecarie e catastali saranno fissate a quota 50 euro mentre l'IVA, in caso di acquisto direttamente dal costruttore, non sarà del 10% bensì del 4% sul valore di vendita.

Bonus mobili ed elettrodomestici: cos'è e aggiornamenti al 2020

Anche per il 2020 è stato confermato il bonus mobili ed elettrodomestici destinato a quanti, dopo aver realizzato una documentata ristrutturazione edile nel proprio appartamento oppure della propria casa, effettuano anche l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

In particolare il bonus è riconosciuto per quanti acquistano le elettrodomestici di classe energetica quantomeno pari ad A+ e mobili di categoria A. La misura prevede uno sgravio del 50% sull'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per una spesa massima pari a 10 mila euro.

Sismabonus: chi ne ha diritto e aggiornamenti al 2020

Anche il Sismabonus è stato confermato per il 2020 in tutte le sue caratteristiche.

Si tratta di un bonus destinato a quanti stanno per effettuare interventi di consolidamento strutturale di edifici esistenti e che permettono quindi di ottenere dei miglioramenti quantomeno pari ad una classe di rischio sismico. La detrazione è prevista varia dal 70% al 85% sui lavori di messa in sicurezza.

Bonus facciate 2020

Tra le principali novità del comparto dei Bonus casa 2020 figura il cosiddetto Bonus facciate 2020. Una misura che è stata salutata con estrema soddisfazione gli addetti ai lavori in quanto permette di accedere a detrazioni pari al 90% su tutte le spese sostenute per effettuare interventi di recupero rispetto a facciate esterne di edifici che però devono essere inseriti nel centro storico oppure nelle altre zone abitative purché non si tratti di case isolate di campagna.

I lavori che sono inseriti in questa forma di detrazione fiscale sono molteplici ed in particolar modo si parte dalla pulitura della facciata fino alla tinteggiatura e senza dimenticare lavori di dedicati a balconi, ornamenti, marmi e fregi presenti sulla facciata.

Preventivo di prestito da 2000 euro

Finanziaria: Findomestic
Prodotto: Credito "i Tuoi Progetti"
TAN Fisso: 7,85%
TAEG: 8,14%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 2.000
Totale dovuto: € 2.425
Rata mensile € 40,41
Finanziaria: Agos
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 9,01%
TAEG: 9,39%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 2.000
Totale dovuto: € 2.491
Rata mensile € 41,52
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Prestiti personali: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »
Vota la guida:
Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 7 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 28/09/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Con Facile.it puoi confrontare i migliori finanziamenti e richiedere velocemente e online un preventivo di prestito secondo le tue esigenze.

Guide ai prestiti

Guide Prestiti

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Banche e finanziarie