Serve assistenza?
02 55 55 222

Relazione notarile preliminare: cos'è e a cosa serve

mutui_guide_relazione_notarile_preliminare_cos_e_a_cosa_serve
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Cos'è: atto per verificare la presenza formalità pregiudizievoli sull'immobile

  2. 2

    A cosa serve: documento fondamentale nella stipula di un atto di ipoteca

  3. 3

    Confronta e scegli il tasso di mutuo più adatto alle tue esigenze

Mutuo casa: trova il migliore
Mutuo casa: trova il migliore

La relazione notarile preliminare è un documento redatto da un notaio che attesta determinati fatti o accordi tra le parti, solitamente in relazione a una transazione immobiliare. Questo documento ha lo scopo di fornire una descrizione accurata delle condizioni e degli accordi tra le parti coinvolte prima che venga stipulato il contratto definitivo.

La relazione notarile preliminare può includere informazioni come la descrizione dell'immobile oggetto della transazione, il prezzo di vendita pattuito, le condizioni di pagamento, le modalità di consegna dell'immobile, le clausole relative alle eventuali garanzie o rischi associati all'acquisto, nonché altri dettagli rilevanti per la transazione.

Viene richiesta dalla banca per proteggere gli interessi della stessa e ad assicurare che il mutuo venga erogato in modo responsabile e sicuro, minimizzando il rischio finanziario per entrambe le parti coinvolte. Quando si richiede un mutuo ipotecario presso un istituto bancario, infatti, questo avvia di conseguenza una serie di verifiche al fine di valutare che il mutuatario e l'edificio per cui si richiede il prestito abbiano i requisiti necessari affinché la banca possa autorizzare l'erogazione della somma di denaro richiesta.

Sommario

Relazione notarile preliminare: cos'è

Tale atto consente alla banca di poter verificare la presenza o meno di eventuali formalità pregiudizievoli gravanti sull'immobile che sarà interessato dall'ipoteca. Nel caso vengano accertate trascrizioni pregiudizievoli, la procedura di erogazione del mutuo prima casa viene subito annullata. Prima di richiedere questo atto notarile, la banca deve verificare tutti i documenti relativi all'immobile e dare mandato ad un tecnico di effettuare una perizia sulla casa.

Una volta concluse tali operazioni e se tutto risulta essere in regola, allora l'istituto bancario autorizza il mutuatario a richiedere la relazione notarile preliminare. La nomina del notaio che dovrà redigere tale atto spetta al richiedente il mutuo. Il notaio incaricato di redigere la relazione dovrà necessariamente avere dal proprio cliente dei documenti utili a compiere le verifiche, tra cui il certificato di proprietà dell'immobile.

A cosa serve?

La relazione notarile preliminare ha lo scopo di indicare nel dettaglio e con assoluta certezza l'immobile interessato nella compravendita oltre che tutte le informazioni catastali e ipotecarie relative. Nell'atto dunque, saranno presenti i seguenti dati:

  • i dati identificativi dei soggetti coinvolti nel mutuo: mutuatario, datore dell'ipoteca, fideiussori
  • i dati relativi all'immobile interessato: ubicazione, descrizione e dati catastali
  • i dati relativi all'attuale proprietario dell'immobile
  • i passaggi di proprietà a cui è stato sottoposto l'immobile negli ultimi 20 anni
  • descrizione completa di eventuali trascrizioni pregiudizievoli presenti.

Per quanto riguarda i soggetti coinvolti nella stipula del mutuo, si può verificare che il datore dell'ipoteca non sia unico, ma che ci sia la presenza di un terzo soggetto che va opportunamente indicato nella relazione preliminare. I dati identificativi dell'immobile invece, sono molto utili alla banca in quanto permettono di effettuare dei controlli incrociati con i risultati delle perizie effettuate dall'istituto al momento della richiesta del mutuo, in modo tale da verificarne la correttezza. Inoltre i dati catastali sono fondamentali nello stabilire con certezza quale sia l'immobile oggetto della compravendita. Anche gli eventuali passaggi di proprietà a cui è stato sottoposto l'immobile sono molto importanti per verificare la regolarità e la continuità delle trascrizioni catastali ed evitare così di avere dati discordanti che potrebbero compromettere le successive fasi del procedimento di erogazione del mutuo.

Infine, un altro compito estremamente importante che svolge la relazione notarile preliminare è quello di fare chiarezza sulla presenza di eventuali vincoli e ipoteche che interessano l'immobile. Questo aspetto risulta fondamentale per l'istituto bancario in quanto la presenza di vincoli di vario genere comporterebbe il rifiuto a concedere il mutuo. Tra i diversi vincoli che annullerebbero l'atto di ipoteca rientrano:

  • la possibilità che l'immobile cambi proprietario in seguito a donazioni o successioni regolamentate da un atto di testamento
  • il diritto di prelazione di terze parti
  • la presenza di ingiunzioni di sequestro dell'immobile
  • la presenza di atti di pignoramento o di altre ipoteche stipulate in precedenza

Relazione notarile e stipula di un mutuo

La relazione notarile preliminare, dunque, è un documento fondamentale nella stipula di un atto di ipoteca, passaggio necessario per poter richiedere l'accesso ad un mutuo. A questo punto è utile chiarire alcuni aspetti pratici che riguardano la relazione notarile e la stipula di un mutuo.

Al momento della nomina del notaio è bene ricordare che questo dovrà occuparsi in seguito anche della stipula dell'atto di mutuo. Dunque, per rendere l'intera procedura più pratica e veloce, è consigliabile rivolgersi ad un unico notaio sia per la relazione preliminare che per la stipula del mutuo. La figura del notaio inoltre, è necessaria anche nella fase finale del procedimento di erogazione del mutuo, ovvero quando la banca richiederà la relazione notarile definitiva, la quale accerterà che tutti i dati precedentemente dichiarati sono tali anche al momento dell'erogazione del denaro.

Alcune banche però richiedono anche un terzo intervento del notaio. Dunque è bene chiarire con la banca questi aspetti nelle fasi iniziali del procedimento, in maniera tale da favorire il lavoro del notaio ed evitare un eventuale allungamento del tempo necessario a ricevere il denaro.

Domande frequenti

Qual è il costo relazione notarile preliminare?

La relazione notarile preliminare prevede un costo di esecuzione che generalmente si aggira intorno ai 500 euro. E' inoltre importante sottolineare che questa spesa è dovuta anche quando l'atto del mutuo non va a buon fine.

Chi paga la relazione notarile preliminare?

Solitamente è il mutuatario a pagare la relazione notarile preliminare.

Quanto tempo passa dalla relazione notarile al rogito?

Generalmente è necessario prevedere un arco temporale che va dai 5 ai 10 giorni lavorativi. In caso di perizia negativa, i tempi si andranno ad allungare.

Offerte Mutuo Acquisto prima casa

Rata mensile
252,71€
Prodotto
Mutuo CA Greenback Acquisto Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
1,99% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,51%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 60.649,19
Rata mensile
252,71€
Rata mensile
267,15€
Prodotto
Mutuo CA Greenback Acquisto
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,59% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
3,13%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.115,80
Rata mensile
267,15€
Rata mensile
268,62€
Prodotto
Mutuo Casa Promo
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,65% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,91%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.468,89
Rata mensile
268,62€
Rata mensile
268,62€
Prodotto
Bper Promo Casa – Tasso Fisso
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,65% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,91%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.468,89
Rata mensile
268,62€
Rata mensile
268,62€
Prodotto
Mutuo Green
Finalità
Acquisto prima casa
Importo
€ 50.000
Tasso
2,65% (Tasso finito)
Tipo Tasso
Fisso
TAEG
2,87%
Durata
20 anni
Costo totale
€ 64.468,89
Rata mensile
268,62€

*Annuncio Promozionale, per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Mutui. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i mutui on line offerti dalle banche e richiedi senza impegno la fattibilità del finanziamento.

Mutuo Prima Casa

Confronta i nostri prodotti

Preventivo mutuo

Surroga Mutuo

Riduci la rata del mutuo

Preventivo surroga

Guide ai mutui

pubblicato il 4 aprile 2024
Quali sono le formule matematiche per il calcolo del mutuo

Quali sono le formule matematiche per il calcolo del mutuo

Quando si deve richiedere un mutuo per acquistare casa, una delle principali preoccupazioni è comprendere in anticipo a quanto ammonteranno la rata e gli interessi. Scopriamo insieme come calcolarli.
pubblicato il 4 aprile 2024
Quanto posso chiedere di mutuo?

Quanto posso chiedere di mutuo?

Se stai pensando di acquistare una casa, probabilmente ti starai chiedendo quanto mutuo puoi permetterti e qual è l'importo massimo che puoi richiedere. Per scoprirlo, è fondamentale capire la tua disponibilità finanziaria.
pubblicato il 2 gennaio 2024
Mutuo under 36: guida completa 2024

Mutuo under 36: guida completa 2024

Le agevolazioni per i mutui under 36 subiranno importanti cambiamenti nel 2024. Ecco tutto ciò che c'è da sapere per i giovani che vogliono richiederlo quest'anno.
pubblicato il 20 giugno 2023
Comprare casa dai genitori o dai parenti (e perché è difficile!)

Comprare casa dai genitori o dai parenti (e perché è difficile!)

Cosa potrebbe succedere se un figlio volesse comprare la casa dei genitori o di altri parenti in generale? Questa cosa è permessa, ma non sempre le banche sono disposte ad offrire questo tipo di mutuo. Vediamo perché!
pubblicato il 13 febbraio 2023
Bonus Ristrutturazione 2024: tutte le informazioni

Bonus Ristrutturazione 2024: tutte le informazioni

Scopri di più sul bonus ristrutturazione 2024 e sugli sgravi fiscali concessi!
pubblicato il 15 dicembre 2022
Cos'è un mutuo e come funziona

Cos'è un mutuo e come funziona

Il mutuo è un prestito a lungo termine in cui un parte concede in prestito una somma di denaro ad un'altra. Vediamo come funziona e quali sono le sue caratteristiche.
pubblicato il 24 ottobre 2022
Mutuo cointestato: come funziona?

Mutuo cointestato: come funziona?

Il mutuo cointestato è un mutuo in cui due o più soggetti sottoscrivono lo stesso finanziamento e si impegnano congiuntamente a rimborsare l'importo delle rate. Il vantaggio principale di questa formula risiede nel fatto che le banche hanno una duplice garanzia di solvibilità e, in caso di mancato pagamento da parte di uno dei due debitori, possono rivalersi sull'altro per richiedere l'intero importo dovuto.
pubblicato il 28 giugno 2022
Come fare il cambio residenza online

Come fare il cambio residenza online

Come fare il cambio residenza online? Sono in molti a chiederselo, senza però ottenere una risposta precisa a tale domanda. Ecco tutto quello che c'è da sapere al riguardo.

Banche

Scopri le informazioni e le offerte di mutuo delle banche partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968