Serve assistenza?
02 55 55 777

Interruzioni di corrente: quando si ha diritto al rimborso

28 feb 2020 | 4 min di lettura | Pubblicato da Giorgia N.

energia_luce_gas_expert_speaks_interruzione_di_corrente_quando_si_ha_diritto_al_rimborso

Circa 45,6 milioni di euro. È quanto i distributori di energia elettrica dovranno riconoscere a migliaia di consumatori, a titolo di indennizzo per le interruzioni di corrente registrate nel 2018. Lo ha fatto sapere di recente l’Arera, l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente, spiegando che a essere interessati sono 27 aziende e un totale di più di 15mila utenti connessi in bassa tensione.

Energia: confronta le tariffe

In media, si legge nella nota dell’Authority, nel 2018 la durata delle interruzioni per ciascun cliente interessato è stata di 96 minuti. Di questi, 51 minuti hanno avuto origine da cause non di responsabilità del distributore, i restanti 45 minuti sono stati invece attribuibili all’operatore. A subire maggiori disagi sono stati gli abitanti del Mezzogiorno: qui la durata delle interruzioni di responsabilità dei distributori è stata di 65 minuti, contro i 46 registrati nel Centro Italia e i 31 minuti del Nord Italia.

Rimborsi sulla bolletta luce

Gli utenti colpiti saranno dunque rimborsati, ma non sarà necessario inoltrare una richiesta. Secondo quanto stabilito nella delibera 646/15/R/eel dell'Authority, le società sono tenute a corrispondere l’indennizzo automatico sotto forma di sconto in bolletta.

Quando scatta il rimborso in bolletta

Nei casi in cui a provocare il blocco della corrente elettrica è una calamità naturale (per esempio un’alluvione o un terremoto) l’utente ha sempre diritto all’indennizzo.

La somma viene erogata dal Fondo eventi eccezionali (alimentato da un contributo in bolletta dei clienti, e in parte dalle imprese) che provvede ai rimborsi per le prime 72 ore di blackout. 72 ore è infatti il tempo concesso agli operatori della rete elettrica per rimediare al danno e ripristinare la linea. Scaduto l’intervallo, se la situazione non è tornata alla normalità, il distributore (o Terna) deve farsi carico delle somme dovute ai clienti per le successive ore di disservizio. L’obbligo può venire meno nei soli casi in cui le operazioni di riattivazione siano ostacolate da ragioni di sicurezza.

Se la responsabilità è dell’operatore di energia

Quando la causa dell’interruzione può essere attribuita all’operatore, è sempre questi a doversi fare carico dell’indennizzo. Per comprendere il meccanismo di rimborso è però bene sapere che le interruzioni non programmate di corrente sono suddivise in tre tipologie:

  • lunghe, se di durata superiore a 3 minuti;
  • brevi, se comprese tra il secondo e i 3 minuti;
  • transitorie, se inferiori al secondo.

Come spiegano dall’Arera, il rimborso viene riconosciuto per gli stop brevi e lunghi, ma solo nei casi in cui si verifichino più episodi nell’arco di un anno, secondo parametri diversi a seconda del territorio in cui si registra il disservizio:

  • nei comuni con più di 50mila abitanti, l’indennizzo scatta dopo 6 interruzioni senza preavviso lunghe (quindi superiori ai 3 minuti) e brevi (tra il secondo e i 3 minuti) in un anno;
  • nei comuni con una popolazione tra i 5mila e i 50mila, la base di partenza è 9 episodi di stop senza preavviso lunghi e brevi;
  • per i comuni con meno di 5mila abitanti il numero minimo di sospensioni lunghe più brevi sale a 10.

Le interruzioni programmate

Il ragionamento cambia nel caso di sospensioni programmate, quelle cioè necessarie per eseguire interventi di manovra o di manutenzione sulla rete di distribuzione. Prima di bloccare il passaggio di corrente l’operatore ha l’obbligo di informare gli utenti interessati con un anticipo di almeno 3 giorni lavorativi, il tempo di preavviso si riduce a 24 ore nei casi in cui l’azienda sia costretta a intervenire per risolvere un guasto o tamponare un’emergenza.

In entrambi i casi il periodo massimo concesso per ripristinare il servizio è di 8 ore consecutive (ma il conteggio non si interrompe se si verifica una seconda interruzione entro un’ora dal ripristino provvisorio). Allo scadere di questo termine si attivano i rimborsi automatici, che arriveranno in bolletta e saranno a carico della società.

Rimborsi in bolletta: a quanto ammontano

La somma riconosciuta agli utenti per le interruzioni varia a seconda del tipo di impianto elettrico.

In particolare, per le utenze domestiche e per tutti i clienti con impianti di potenza inferiore o uguale a 6 kW è previsto un indennizzo automatico di 30 euro, che sale di 15 euro ogni 4 ore di blocco. Il criterio vale sia per le interruzioni improvvise che per eventuali “sforamenti” dell’operatore di rete nel corso di interruzioni programmate, con un'unica differenza: nel primo caso il tetto massimo per il rimborso è stato portato da 300 a 1.000 euro.

Interruzione di corrente e danni: cosa fare

Chi a causa dello stop subisce un danno, può inviare un reclamo al proprio venditore, o direttamente al distributore con una richiesta di risarcimento (l’Arera precisa che è preferibile inviare il reclamo a uno solo dei due).

Il soggetto che riceve la comunicazione è tenuto a fornire una risposta motivata, e se il reclamo non viene accolto il cliente potrà tentare di risolvere la controversia attraverso la conciliazione.

Autore
giorgia-nardelli

Pugliese trapiantata in Emilia, giornalista professionista dal 2005, laurea in filologia romanza e master in giornalismo all’Università di Bologna.

Ultime notizie Luce e Gas

pubblicato il 1 luglio 2024
Offerte gas e luce Mercato Libero di AGSM a inizio luglio 2024

Offerte gas e luce Mercato Libero di AGSM a inizio luglio 2024

Scopri le offerte AGSM Energia di luglio 2024 su Facile.it. Confronta le tariffe vantaggiose, risparmia sulla bolletta e scegli l'opzione più adatta alle tue esigenze. Approfitta ora delle promozioni esclusive per una gestione intelligente della tua energia.
pubblicato il 29 giugno 2024
Le offerte luce e gas Enel per chi arriva dal Mercato Tutelato a giugno 2024

Le offerte luce e gas Enel per chi arriva dal Mercato Tutelato a giugno 2024

Nel panorama delle offerte energetiche di giugno 2024, Enel Energia si distingue per le sue proposte competitive e variegate, ideali per soddisfare le diverse esigenze di consumatori e famiglie. Su Facile.it puoi confrontare le nuove offerte per chi vuole cambiare fornitore e per chi arriva dal Mercato Tutelato.
pubblicato il 26 giugno 2024
Le offerte gas e luce di Optima per passare al Mercato Libero a giugno 2024

Le offerte gas e luce di Optima per passare al Mercato Libero a giugno 2024

Oggi ti presentiamo l’offerta Optima Super Smart Casa, una soluzione inclusiva di luce, gas, internet casa e telefonia mobile. In questo articolo trovi tutte le informazioni sulle tariffe Optima e puoi scoprire se consente di risparmiare grazie al confronto delle tariffe luce e gas.
pubblicato il 25 giugno 2024
Le tariffe di Wekiwi per gas e luce nel Mercato Libero

Le tariffe di Wekiwi per gas e luce nel Mercato Libero

La fine del Servizio di Maggior Tutela per l’energia elettrica è ormai alle porte. Per chi vuole scegliere le proprie tariffe, oggi andiamo a scoprire l'offerta Wekiwi energia a giugno 2024.
pubblicato il 24 giugno 2024
Offerte Mercato Libero energia luce e gas a giugno 2024

Offerte Mercato Libero energia luce e gas a giugno 2024

Spendi troppo in bollette luce e gas e vuoi attivare una nuova offerta? Devi scoprire prima le tariffe luce e gas più convenienti. Oggi Facile.it ti presenta le 3 migliori offerte luce e gas di giugno 2024 a prezzo fisso o variabile. Approfitta delle tariffe esclusive!
pubblicato il 22 giugno 2024
Tariffe a prezzo fisso per il Mercato Libero luce e gas: scopri Enel E-light

Tariffe a prezzo fisso per il Mercato Libero luce e gas: scopri Enel E-light

A giugno 2024, Enel Energia propone offerte competitive per le forniture di luce e gas. Scopriamo le opzioni più convenienti per aiutarti a ridurre i costi delle tue utenze domestiche, i vantaggi, le caratteristiche principali e come scegliere l'offerta più adatta alle tue esigenze.
pubblicato il 28 maggio 2024
Le offerte Edison gas e luce per il Mercato Libero di fine maggio 2024

Le offerte Edison gas e luce per il Mercato Libero di fine maggio 2024

Edison ha lanciato nuove offerte luce e gas, dedicate a chi desidera passare al Mercato Libero e a chi vuole cambiare fornitore passando una bolletta più consona rispetto ai consumi della propria casa. Facile.it vi presenta le migliori offerte luce e gas Edison di maggio 2024.

Guide Gas e Luce

pubblicato il 9 luglio 2024
Servizio a tutele graduali: cos'è e come funziona?

Servizio a tutele graduali: cos'è e come funziona?

Che cos'è il Servizio a Tutele Graduali e come va a influire sulle bollette energetiche delle famiglie italiane a partire dal 1 luglio 2024? Scopriamo cosa prevede, chi riguarda e come cambiano le tariffe.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici rappresentano una soluzione efficace per aumentare l'efficienza degli impianti solari. Questi dispositivi, collegati tra i moduli solari e l'inverter, consentono il monitoraggio costante e l'ottimizzazione della produzione energetica di ciascun pannello.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Esaminiamo in dettaglio il rendimento dei pannelli fotovoltaici, spiegando cos'è e come calcolarlo. Descriviamo i fattori chiave che influenzano il rendimento e forniamo informazioni sulle attuali percentuali di rendimento per diversi tipi di pannelli solari.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

La manutenzione dell'impianto fotovoltaico è fondamentale per garantirne l'efficienza nel tempo. Questo testo esplora i vari aspetti della manutenzione, dalla pulizia dei pannelli, al monitoraggio delle prestazioni e alla manutenzione straordinaria e ordinaria.
pubblicato il 31 ottobre 2023
L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

Questo articolo esplora il mondo degli impianti solari termici, una soluzione eco-friendly che sfrutta l'energia solare per generare calore. Saranno analizzati il funzionamento di questi impianti, i vari tipi disponibili e i loro vantaggi, tra cui la riduzione dei costi in bolletta.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Dai benefici economici alla riduzione dell'impatto ambientale, vediamo quali sono i punti chiave che influenzano la decisione di installare un impianto fotovoltaico. Affrontiamo i problemi comuni legati all'installazione fornendo un quadro completo per chi desidera adottare questa tecnologia.
pubblicato il 2 ottobre 2023
Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Le truffe nel mercato dell'energia sono sempre più frequenti, per questo è fondamentale informarsi per proteggersi. In questa guida spiegheremo come riconoscere e evitare i tentativi di truffa. Facile.it è al tuo fianco per garantire che tu sia informato e protetto dagli operatori fraudolenti.

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968