Serve assistenza?
02 55 55 666

Prestiti più cari, crescono le richieste sulle piattaforme

4 apr 2023 | 5 min di lettura | Pubblicato da Cristina B.

prestiti-personali-sempre-piu-cari.jpeg

La corsa alla liquidità costa cara. L’aumento del costo del denaro si riflette anche sui tassi di interessi dei prestiti personali. Un settore che nel 2022 è cresciuto e che registra richieste varie da parte degli italiani per la liquidità: dalle automobili alle cure dentistiche.

La strada 2023 sembra essere quella di importi più contenuti e richieste utilizzando le piattaforme digitali.

Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€

Gennaio in crescita per i tassi

A gennaio 2023 il tasso è in crescita del 25%. L’aumento legato alla stretta sul costo del denaro è stato registrato da una analisi di Facile.it: il TAEG medio disponibile online è aumentato del 25% in un anno, passando dal 7,50% di gennaio 2022 al 9,40% di gennaio 2023.

La ragione per cui si chiedere un prestito personale è banalmente il bisogno di liquidità soprattutto per far fronte a una spesa improvvisa o ingente. E’ questa la principale ragione registrata dal focus di facile.it che è alla base delle domande nel 31,1% del totale. Se dunque è quasi una necessità, occorre essere pronti a fare i conti con i tassi meno favorevoli rispetto al passato.

Secondo le simulazioni di Facile.it, ad esempio, chi a gennaio 2023 ha ottenuto un prestito personale per liquidità da 10.000 euro (durata 5 anni), al termine del piano di ammortamento, tra interessi ed altri costi accessori avrà speso in media 2.300 euro, ben più di chi ha chiesto lo stesso tipo di prestito a gennaio 2022, quando queste voci ammontavano a circa 1.760 euro.

Come far fronte al costo del prestito più elevato? La strategia in evidenza è quella di chiedere importi più bassi. A gennaio 2023, sempre facile.it registra che chi ha presentato domanda ha puntato ad ottenere, in media, 9.207 euro, valore in calo del 5% rispetto allo scorso anno. La riduzione si è tradotta anche in un accorciamento della durata dei piani di ammortamento, passati da 60 a 55 mesi. Stabile, invece, l’età media di chi ha presentato domanda, ferma a 42 anni.

Se secondo l’ultima rilevazione della Banca d’Italia il tasso medio del totale prestiti personali (TEGM) è pari a 11,61%, come evidenziano gli esperti di Facile.it l’online può offrire diverse opportunità di risparmio, visto che gli indici medi oggi viaggiano intorno al 9,40% (TAEG).

Un 2022 vivace per i prestiti

La fotografia 2022 scattata da Crif. Più ampio lo sguardo sul 2022 del barometro Crifi che segna una vivacità di prestiti intesi sia come finanziamenti personali e finalizzati sia prestiti personali. Il dato complessivo evidenzia un incremento del +11,7% rispetto a gennaio 2022, spinto dal +31,4% dei prestiti personali. Dunque in crescita i finanziamenti personali con un +31,4% mentre quelli finalizzati all’acquisto di un bene o un servizio sono stabili rispetto all’anno precedente. Gli importi medi per i prestiti finalizzati si attestano a un importo medio richiesto pari a 5.722 Euro contro i 12.071 Euro dei prestiti personali.

Un vero e proprio boom è stato registrato nel 2022 per quanto riguarda l’accesso ai finanziamenti tramite le piattaforme digitali: sulla domanda di prestiti da piattaforme digitali ha segnato un incremento complessivo del +85%, ma questa performance a gennaio 2023 inizia con il freno a mano tirato, registrando un -5% delle richieste rispetto al corrispettivo mese del 2022.

Il credito al consumo ha chiuso il 2022 con una ripresa a doppia cifra e questo per gli esperti è un segnale di superamenti dei timori e del freno legato alla pandemia.

+18,9% rispetto al 2021, recuperando così il clima di fiducia dopo lo shock pandemico degli ultimi due anni (fonte: EURISC, il Sistema di Informazioni Creditizie gestito da CRIF). Entrando nel dettaglio della domanda di credito, nel 2022 si è registrata una crescita del 22,9% per le richieste di finanziamento personali, e del +16,7% per i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi.

Per il terzo anno consecutivo l’importo medio dei finanziamenti richiesti segna una flessione del 3,9% e un valore di 8.106 euro (contro gli 8.434 euro del 2021 e i 8.895 euro del 2020). La dinamica dell’assottigliarsi dell’importo richiesto coinvolge sia i prestiti personali con un valore pari a 12.223 euro (-1,4% rispetto al 2021) sia i prestiti finalizzati che si fermano a 5.717 euro (-8,5% vs 2021).

Se entriamo nel dettaglio della distribuzione dei prestiti per fascia di importo, oltre un italiano su due richiede importi inferiori ai 5.000 euro (57,3% del totale), seguiti dagli scaglioni appena superiori: 10.000-20.000 euro (16,4%) e 5.000-10.000 euro (15,1%). La domanda  è comunque dilazionata su un arco temporale superiore ai 5 anni per il 22,7% degli italiani, al fine di pesare il meno possibile sul bilancio familiare.

La dinamica prudente delle famiglie italiane si rispecchia anche nello spaccato delle due forme tecniche prese in esame: il 75,1% delle richieste di prestiti finalizzati ha una estinzione del debito non superiore ai 3 anni; mentre i prestiti personali, che spesso rappresentano un impegno particolarmente gravoso per le famiglie, tendono a concentrarsi nella fascia di durata superiore al lustro, 43% del totale.

Prestiti per le cure dentistiche

Infine, un'altra ricognizione sul tema registra un incremento per quanto riguarda i prestiti legati alla salute. In particolare le cure odontoiatriche considerate costose ma inevitabili. In questo caso si ricorre, oltre che ai tradizionali mezzi di pagamento tracciati anche ai finanziamenti e nel settore ha preso piede il meccanismo del buy now pay later in buona sostanza un acquisto a rate del servizio. Si chiede insomma la rateizzazione e i finanziamenti di pacchetti a prezzo concordato.

Autore
cristina-bartelli

Giornalista professionista dal 2004 e vicecaporedattore per ItaliaOggi, scrive del Fisco in ogni sua forma. Ha fatto incursioni su Classcnbc e Tgcom per raccontare le novità di manovra di bilancio, sanatorie fiscali e storie di elusione.

Ultime notizie Prestiti

pubblicato il 23 febbraio 2024
Confronto tra prestiti casa per un finanziamento da 50.000€ a febbraio 2024

Confronto tra prestiti casa per un finanziamento da 50.000€ a febbraio 2024

Rinnovare lo spazio vitale o aggiungere un tocco di freschezza alla tua abitazione è sempre una gratificante avventura. Ma quando si tratta di finanziare progetti di arredamento o ristrutturazione, trovare il prestito giusto è fondamentale.
pubblicato il 16 febbraio 2024
Decreto Superbonus 2024: limiti e sanzioni

Decreto Superbonus 2024: limiti e sanzioni

Il Decreto Superbonus ha assunto una forma definitiva con poche possibilità di modifiche. Tuttavia, le misure di protezione per i controlli fiscali si sono rivelate limitate, mettendo in difficoltà coloro che hanno scelto una deduzione parziale dall'IRPEF.
pubblicato il 19 febbraio 2024
Il prestito online Agos più conveniente a febbraio 2024

Il prestito online Agos più conveniente a febbraio 2024

Hai bisogno di un prestito? Puoi valutare l’opportunità di richiedere uno dei prestiti online Agos. Prima però devi scoprire se Agos conviene, se Prestito Agos è flessibile e quali sono i vantaggi.
pubblicato il 20 febbraio 2024
Qual è il miglior prestito per acquisto auto di febbraio 2024

Qual è il miglior prestito per acquisto auto di febbraio 2024

Scopri i migliori prestiti auto del mese su Facile.it e trova l'offerta perfetta per le tue necessità finanziarie.

Guide ai prestiti

pubblicato il 30 marzo 2023
Cessione Doppio Quinto o Prestito con Delega: che cos'è?

Cessione Doppio Quinto o Prestito con Delega: che cos'è?

Hai già richiesto una cessione del quinto ma hai bisogno di più liquidità? C'è una soluzione per raddoppiare la somma che puoi richiedere, ed è la cessione del doppio quinto!
pubblicato il 27 febbraio 2023
Come fare se si hanno troppi debiti: le soluzioni

Come fare se si hanno troppi debiti: le soluzioni

In molti si chiedono cosa fare se hanno accumulato troppi debiti. La procedura da seguire in questo caso è semplice, anche se è bene conoscere accuratamente tutti i passaggi. Ecco quali sono.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Dilazione del pagamento: cos'è, con quali strumenti si può avere e come funziona

Dilazione del pagamento: cos'è, con quali strumenti si può avere e come funziona

Ti sarà capitato sempre più spesso di trovare la dicitura pagamento dilazionato in tantissime attività commerciali e negli e-commerce online. Questo tipo di opzione consente la suddivisione in piccole parti dell'interno importo da pagare, metodo che comunemente viene conosciuto come pagamento a rate. Quest'ultime potrebbero essere soggette a tassi di interesse e tale caratteristica dipende da dove viene acquistato il bene o dalla società che offre la possibilità di dilazionare il pagamento. Nel caso di dilazione a tasso zero, il totale da pagare sarà uguale a quello del valore del prodotto acquistato. Nel caso opposto, ovvero con percentuale di tasso, la somma finale corrisponderà al prezzo del bene più la percentuale stabilita al momento dell'acquisto. Vediamo tutto quello che devi sapere su questo argomento e come funziona la dilazione del pagamento.
pubblicato il 17 gennaio 2022
Acquisto di beni a rate: come funziona?

Acquisto di beni a rate: come funziona?

L'acquisto di beni a rate richiede una notevole attenzione. È possibile richiedere una dilazione dei pagamenti presso vari rivenditori autorizzati, al fine di rendere l'acquisto più conveniente.
pubblicato il 22 giugno 2021
Reverse factoring: cos'è e come funziona

Reverse factoring: cos'è e come funziona

Che cosa è e come funziona il Reverse factoring, quali sono i benefici che apporta alle aziende di una filiera produttiva e i costi che comporta.
pubblicato il 22 giugno 2021
Maturity factoring: cos'è e come funziona

Maturity factoring: cos'è e come funziona

Che cosa è il Maturity factoring, come funziona e quali sono i vantaggi e i costi per chi ne beneficia. Ecco tutto quello che bisogna sapere al riguardo.
pubblicato il 16 giugno 2021
Merito creditizio: cosa è e come viene calcolato

Merito creditizio: cosa è e come viene calcolato

Il merito creditizio è una misura essenziale per richiedere qualsiasi tipo di finanziamento bancario. Ecco di cosa si tratta e quali requisiti occorrono per poterlo attivare a proprio vantaggio.
pubblicato il 16 dicembre 2020
Cessione del quinto e pignoramento di stipendio o pensione

Cessione del quinto e pignoramento di stipendio o pensione

Cosa succede in caso ci sia un pignoramento con cessione del quinto in atto? E a quanto equivale la quota massima pignorabile di uno stipendio oppure di una pensione? Scopriamolo insieme in questo approfondimento.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968