Serve assistenza?
02 2110 0192

Prestiti: attenti al tasso usura. Come difendersi

8 ago 2022 | 3 min di lettura | Pubblicato da Castiglia M.

prestiti_expert_speaks_prestiti_come_difendersi_dal_tasso_usura

Supponiamo di trovarci in grave difficoltà economica e di non poter accedere a un prestito erogato da una banca o da un intermediario finanziario. Cosa fare se, ad esempio, si ha urgente bisogno di far fronte a una spesa improvvisa o al pagamento di una cartella esattoriale, magari non saldata proprio per mancanza di liquidità?

E’ in casi come questi che si corre il rischio di finire in mano agli ‘strozzini’, o usurai che dir si voglia: persone che prestano denaro con facilità, ma che poi li rivogliono indietro con interessi mostruosi, facendo lievitare il debito in men che non si dica. Così, è facile che il malcapitato sprofondi nella disperazione trovandosi al centro di un circolo vizioso dal quale è davvero difficile uscire.

Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€

L’usura è un reato penale

In queste situazioni, però, una cosa si può fare: denunciare tutto. Perché l’usura è un vero e proprio reato, del quale si occupa l’art. 644 del Codice Penale, punibile anche con la reclusione da due a dieci anni.

Comunque sia, anche senza arrivare a casi estremi, quando si ricevono soldi in prestito è sempre bene verificare che gli interessi richiesti non superino la cosiddetta "soglia usura".

Cos’è il tasso soglia

Il tasso soglia indica percentualmente il tasso d’interesse massimo che il soggetto erogatore, che sia un privato o una banca, può applicare a un finanziamento ed è una forma di tutela per il debitore. Se il tasso d’interesse supera il limite stabilito si cade nel reato di usura.

Il valore del tasso soglia non è fisso ma viene calcolato trimestralmente dalla Banca d’Italia e può variare anche in funzione della tipologia di prestito che è stato erogato.

Come si calcola

Per determinare il tasso soglia, la Banca d’Italia, per conto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, monitora i tassi d’interesse che le banche applicano e, in base al tipo di contratto, ricava il valore del TEGM (Tasso effettivo globale medio) in quel determinato momento. Tale valore va poi aumentato di un quarto (25%) e, al risultato, vanno aggiunti 4 punti percentuali. Bisogna inoltre ricordare che la differenza tra il TEGM e il tasso soglia non deve essere maggiore dell’8%. Se ciò accadesse, il tasso sarebbe usurario.

I valori dei tassi soglia vengono pubblicati trimestralmente dalla Banca d’Italia.

Se gli interessi superano il tasso soglia

Se si sta ripagando un prestito e, dopo una verifica, ci si accorge che il tasso d’interesse applicato al finanziamento supera il tasso soglia, si prefigurano due scenari:

  • se il tasso è usurario sin dal contratto di finanziamento allora si può continuare a rimborsare al creditore solo la quota capitale del prestito senza gli interessi. Quindi va presentato un reclamo scritto alla banca che ha tempo 30 giorni per rispondere. Se ciò non dovesse accadere, dopo 12 mesi, ci si può rivolgere all’Arbitro bancario finanziario (Abf). In questo caso si ha diritto al rimborso di tutti gli interessi versati;
  • se invece il tasso è diventato usurario nel corso del tempo, magari perché in base alle rilevazioni trimestrali il valore del tasso soglia si è abbassato, si continueranno a pagare anche gli interessi pur mantenendo il diritto al rimborso dei soli interessi che eccedono il tasso soglia.

La normativa

La legge che ha introdotto un limite ai tassi che possono essere applicati a un finanziamento è la n. 108/1996. La verifica dell’eventuale usurarietà dei tassi applicati e le relative valutazioni dal punto di vista penale e civile sono demandati all’Autorità giudiziaria. Però, poiché il criterio fissato dalla legge è di carattere generale, la Banca d’Italia, tramite il documento "Istruzioni per la rilevazione dei tassi effettivi globali medi ai sensi della Legge sull’usura", costantemente aggiornato, fornisce a banche e intermediari le modalità atte a individuare in modo corretto i Tassi effettivi globali (TEG) applicati, necessari a determinare trimestralmente i tassi soglia.

Autore
castiglia-masella

Giornalista professionista, collabora da diversi anni con il Sole 24 Ore (Casa24Plus, Mondo Immobiliare). In passato ha lavorato, tra gli altri, per Tempo Economico e Tgcom.

Ultime notizie Prestiti

pubblicato il 13 giugno 2024
Confronto tra prestiti online a giugno 2024

Confronto tra prestiti online a giugno 2024

Su Facile.it puoi confrontare i prestiti online e trovare i tassi d’interesse più vantaggiosi, per risparmiare sulla rata e sull’importo totale del prestito.
pubblicato il 12 giugno 2024
Confronto prestiti cessione del quinto a giugno 2024

Confronto prestiti cessione del quinto a giugno 2024

I prestiti con cessione del quinto rappresentano una scelta sempre più popolare per chi cerca condizioni favorevoli e una gestione semplificata delle rate. In questo articolo, esploriamo le migliori offerte di prestito cessione del quinto disponibili a giugno 2024 su Facile.it.
pubblicato il 11 giugno 2024
Ristrutturazione casa: sette consigli per progettare un bagno facile da pulire

Ristrutturazione casa: sette consigli per progettare un bagno facile da pulire

Ristrutturare il bagno può trasformarsi in un compito impegnativo, ma con una progettazione accurata è possibile creare uno spazio pratico e facile da pulire. Ecco sette consigli utili per aiutarti.
pubblicato il 6 giugno 2024
Il prestito personale Sella a giugno 2024

Il prestito personale Sella a giugno 2024

Nel mese di giugno 2024, i prestiti offerti da Banca Sella rappresentano una soluzione finanziaria versatile e conveniente per chi cerca un supporto economico immediato e Facile.it può aiutarti a confrontare e scegliere il finanziamento più adatto alle tue necessità finanziarie.

Guide ai prestiti

pubblicato il 6 giugno 2024
Dopo quante rate non pagate scatta il pignoramento?

Dopo quante rate non pagate scatta il pignoramento?

Dopo quante rate non pagate scatta il pignoramento? Ecco tutto ciò che c'è da sapere per evitare gravi problemi.
pubblicato il 6 giugno 2024
Ristrutturazione del debito: cos'è e come funziona

Ristrutturazione del debito: cos'è e come funziona

La ristrutturazione del debito è un accordo tra creditore e debitore, volto a modificare i termini previsti quando ci si è accordati per l'erogazione del prestito. Vediamo come funziona.
pubblicato il 5 giugno 2024
Come funziona il bonus mobili

Come funziona il bonus mobili

Il bonus mobili consiste in una detrazione Irpef, ma per quali acquisti si può richiedere? Scopriamolo in questa guida.
pubblicato il 31 maggio 2024
Cessione del credito di bonus edilizi e lavori non ultimati: cosa succede?

Cessione del credito di bonus edilizi e lavori non ultimati: cosa succede?

La cessione del credito di bonus edilizi è una pratica ormai diffusa, ma cosa succede in caso di lavori non ultimati entro la scadenza prefissata? Lo scopriamo in questa guida.
pubblicato il 30 marzo 2023
Cessione doppio quinto o prestito con delega: che cos'è?

Cessione doppio quinto o prestito con delega: che cos'è?

Hai già richiesto una cessione del quinto ma hai bisogno di più liquidità? C'è una soluzione per raddoppiare la somma che puoi richiedere, ed è la cessione del doppio quinto!
pubblicato il 27 febbraio 2023
Come fare se si hanno troppi debiti: 3 soluzioni

Come fare se si hanno troppi debiti: 3 soluzioni

In molti si chiedono cosa fare se hanno accumulato troppi debiti. La procedura da seguire in questo caso è semplice, anche se è bene conoscere accuratamente tutti i passaggi. Ecco quali sono.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Dilazione del pagamento: cos'è, con quali strumenti si può avere e come funziona

Dilazione del pagamento: cos'è, con quali strumenti si può avere e come funziona

La dilazione del pagamento è ormai disponibile in tantissime attività commerciali e negli e-commerce online. Ma come funziona? E come richiederla? Ecco tutto ciò che c'è da sapere.
pubblicato il 17 gennaio 2022
Acquisto di beni a rate: come funziona?

Acquisto di beni a rate: come funziona?

L'acquisto di beni a rate richiede una notevole attenzione. È possibile richiedere una dilazione dei pagamenti presso vari rivenditori autorizzati, al fine di rendere l'acquisto più conveniente.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968