Serve assistenza?
02 55 55 666

Chi è e cosa fa l'Oam? L'organismo che vigila i soggetti mediatori creditizi

6 giu 2023 | 4 min di lettura | Pubblicato da Cristina B.

parola-esperto-mediatori-creditizi.jpeg

mediatori del credito superano l’esame dei controlli. Una authority, l’Oam, supervisiona l’attività dei professionisti che procacciano i finanziamenti per chi ha difficoltà all’accesso del canale bancario e si è visto rifiutare la domanda.

Scopriamo come funziona la vigilanza per questi soggetti e cosa rischia chi contravviene alle norme.

Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€

Un occhio sui mediatori

Per l’erogazione di finanziamenti e crediti spesso ci si rivolge ai professionisti rientranti nella categoria dei mediatori del credito. L’Oam, organismo agenti e mediatori è una authority che tra le altre attività, monitora e controlla il rispetto della normativa, tutelando indirettamente anche i consumatori finali che accedono ai canali dei prestiti.

Rispetto delle norme, promossi

Ogni anno l’Oam predispone una relazione sulla propria attività. Ecco le novità per l’anno trascorso. L’organismo di vigilanza ha eseguito 13 mila controlli sugli intermediari del credito. Molti, che hanno dato, secondo la stessa authority, un dato confortante: le violazioni hanno riguardato solo il 4,5% dei casi.

“La categoria”, si legge nel report, “i cui numeri sono cresciuti anche lo scorso anno, mostra un elevato grado di rispetto della normativa”.

Agenti mediatori, professione in crescita.

Dunque professionisti che rispettano le regole di riferimento. E che, per il 2022, registra numeri in crescita, arrivando a oltre 27.586 soggetti di cui 19.701 collaboratori. In particolare su quasi 13mila controlli effettuati, solo il 4,5% ha avuto come seguito l’avvio di procedure sanzionatorie o di cancellazione da parte dell’Ufficio competente. I provvedimenti sanzionatori decisi dal Comitato di Gestione sono stati in tutto 93.

Le sanzioni sono pecuniarie ma nei casi più gravi…

Anche nel 2022 la sanzione pecuniaria è stato lo strumento più adottato dall’Organismo per reprimere i comportamenti degli iscritti contrari alle norme. La fattispecie più diffusa è il mancato adempimento all’obbligo di aggiornamento professionale, seguita dal mancato riscontro alle richieste dell’Organismo, dalla mancata o tardiva comunicazione dei dati e dall’elusione della disciplina del mono-mandato.

Decisi 93 provvedimenti sanzionatori (84 sanzioni pecuniarie), 22 i richiami scritti

Al di là dei numeri sugli iscritti, dalla Relazione emerge come, anche grazie all’azione di orientamento e moral suasion dell’Organismo, agenti e Mediatori rispettino sostanzialmente le regole. Non solo il numero delle istruttorie avviate è percentualmente basso, ma anche i provvedimenti sanzionatori decisi dal comitato di gestione sono in tutto 93 di cui 84 relativi a sanzioni pecuniarie e 9 sospensioni sanzionatorie.

Chi sono i mediatori del credito

Ma chi sono i mediatori creditizi? La parola utilizzata mediatore ci aiuta a classificarlo come il professionista che mette in relazione, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela per la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma.

Gli stessi possono svolgere esclusivamente l’attività appena indicata, nonché attività connesse o strumentali alla stessa e quelle definite compatibili dalla normativa.

Indipendenza dalle parti in gioco

Sono figure indipendenti. Cosa vuol dire? Che svolgono la propria attività senza essere legati ad alcuna delle parti da rapporti che ne possano compromettere l’indipendenza e quindi non fanno il tifo per la banca e neanche per chi si rivolge a loro sono neutri e fanno incontrare domanda e offerta di credito .

Anche la sola l’attività di consulenza, finalizzata alla messa in relazione di banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela al fine della concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma, integra attività di mediazione creditizia, come tale soggetta a tutti i vincoli di legge.

Non ci si improvvisa, esame e iscrizione al registro

Per esercitare nei confronti del pubblico l’attività di Mediazione creditizia è necessario ottenere l’iscrizione in un apposito Elenco tenuto dall'OAM, previo possesso dei requisiti previsti dalla legge.

Ai mediatori è vietato concludere contratti ed effettuare, per conto di banche o di intermediari finanziari, l’erogazione di finanziamenti e ogni forma di pagamento o di incasso di denaro contante, di altri mezzi di pagamento o di titoli di credito. I mediatori possono, inoltre, raccogliere le richieste di finanziamento sottoscritte dai clienti, svolgere una prima istruttoria per conto dell’intermediario ( e quindi analizzare la storia creditizia di chi avanza la richiesta) erogante e inoltrare tali richieste a quest’ultimo (provvedere alla gestione della pratica e inoltro, raccolta della documentazione).

Quando rivolgersi al mediatore creditizio

Nell’erogazione del credito la banca può opporre un diniego e non rilasciare il finanziamento in questo caso si può percorrere la strada dei mediatori creditizi che solitamente aderiscono ad una rete di associazioni che possono fare leva sulle banche per avere condizioni contrattuali più vantaggiose rispetto a quelle bancarie. Il valore questa consulenza è diventato nel tempo sempre più importante per i consumatori, motivo ulteriore per rendere qualificata a certificata la figura del mediatore creditizio.

Il pagamento del compenso

Inoltre i professionisti del credito non percepiscono anticipi se non al raggiungimento di un parere della banca, per quanto riguarda la provvigione invece questa viene versata solo successivamente la firma dell’atto notarile.

Autore
cristina-bartelli

Giornalista professionista dal 2004 e vicecaporedattore per ItaliaOggi, scrive del Fisco in ogni sua forma. Ha fatto incursioni su Classcnbc e Tgcom per raccontare le novità di manovra di bilancio, sanatorie fiscali e storie di elusione.

Ultime notizie Prestiti

pubblicato il 16 febbraio 2024
Decreto Superbonus 2024: limiti e sanzioni

Decreto Superbonus 2024: limiti e sanzioni

Il Decreto Superbonus ha assunto una forma definitiva con poche possibilità di modifiche. Tuttavia, le misure di protezione per i controlli fiscali si sono rivelate limitate, mettendo in difficoltà coloro che hanno scelto una deduzione parziale dall'IRPEF.
pubblicato il 19 febbraio 2024
Il prestito online Agos più conveniente a febbraio 2024

Il prestito online Agos più conveniente a febbraio 2024

Hai bisogno di un prestito? Puoi valutare l’opportunità di richiedere uno dei prestiti online Agos. Prima però devi scoprire se Agos conviene, se Prestito Agos è flessibile e quali sono i vantaggi.
pubblicato il 20 febbraio 2024
Qual è il miglior prestito per acquisto auto di febbraio 2024

Qual è il miglior prestito per acquisto auto di febbraio 2024

Scopri i migliori prestiti auto del mese su Facile.it e trova l'offerta perfetta per le tue necessità finanziarie.
pubblicato il 11 febbraio 2024
Confronto tra 5 prestiti personali a febbraio 2024

Confronto tra 5 prestiti personali a febbraio 2024

Navigare nel mare dei prestiti online non è sempre facile, con un'infinità di offerte e promesse. Per semplificare la ricerca e individuare le migliori opzioni disponibili Facile.it ti propone un confronto dei prestiti online più vantaggiosi.

Guide ai prestiti

pubblicato il 30 marzo 2023
Cessione Doppio Quinto o Prestito con Delega: che cos'è?

Cessione Doppio Quinto o Prestito con Delega: che cos'è?

Hai già richiesto una cessione del quinto ma hai bisogno di più liquidità? C'è una soluzione per raddoppiare la somma che puoi richiedere, ed è la cessione del doppio quinto!
pubblicato il 27 febbraio 2023
Come fare se si hanno troppi debiti: le soluzioni

Come fare se si hanno troppi debiti: le soluzioni

In molti si chiedono cosa fare se hanno accumulato troppi debiti. La procedura da seguire in questo caso è semplice, anche se è bene conoscere accuratamente tutti i passaggi. Ecco quali sono.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Dilazione del pagamento: cos'è, con quali strumenti si può avere e come funziona

Dilazione del pagamento: cos'è, con quali strumenti si può avere e come funziona

Ti sarà capitato sempre più spesso di trovare la dicitura pagamento dilazionato in tantissime attività commerciali e negli e-commerce online. Questo tipo di opzione consente la suddivisione in piccole parti dell'interno importo da pagare, metodo che comunemente viene conosciuto come pagamento a rate. Quest'ultime potrebbero essere soggette a tassi di interesse e tale caratteristica dipende da dove viene acquistato il bene o dalla società che offre la possibilità di dilazionare il pagamento. Nel caso di dilazione a tasso zero, il totale da pagare sarà uguale a quello del valore del prodotto acquistato. Nel caso opposto, ovvero con percentuale di tasso, la somma finale corrisponderà al prezzo del bene più la percentuale stabilita al momento dell'acquisto. Vediamo tutto quello che devi sapere su questo argomento e come funziona la dilazione del pagamento.
pubblicato il 17 gennaio 2022
Acquisto di beni a rate: come funziona?

Acquisto di beni a rate: come funziona?

L'acquisto di beni a rate richiede una notevole attenzione. È possibile richiedere una dilazione dei pagamenti presso vari rivenditori autorizzati, al fine di rendere l'acquisto più conveniente.
pubblicato il 22 giugno 2021
Reverse factoring: cos'è e come funziona

Reverse factoring: cos'è e come funziona

Che cosa è e come funziona il Reverse factoring, quali sono i benefici che apporta alle aziende di una filiera produttiva e i costi che comporta.
pubblicato il 22 giugno 2021
Maturity factoring: cos'è e come funziona

Maturity factoring: cos'è e come funziona

Che cosa è il Maturity factoring, come funziona e quali sono i vantaggi e i costi per chi ne beneficia. Ecco tutto quello che bisogna sapere al riguardo.
pubblicato il 16 giugno 2021
Merito creditizio: cosa è e come viene calcolato

Merito creditizio: cosa è e come viene calcolato

Il merito creditizio è una misura essenziale per richiedere qualsiasi tipo di finanziamento bancario. Ecco di cosa si tratta e quali requisiti occorrono per poterlo attivare a proprio vantaggio.
pubblicato il 16 dicembre 2020
Cessione del quinto e pignoramento di stipendio o pensione

Cessione del quinto e pignoramento di stipendio o pensione

Cosa succede in caso ci sia un pignoramento con cessione del quinto in atto? E a quanto equivale la quota massima pignorabile di uno stipendio oppure di una pensione? Scopriamolo insieme in questo approfondimento.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968