02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Come funziona il Piccolo Prestito ex INPDAP

Come funziona il Piccolo Prestito ex INPDAP

Si chiama Piccolo Prestito ex INPDAP, il particolare finanziamento messo a punto dall’INPS per tutti coloro che sono alla ricerca di una soluzione di finanziamento di facile gestione. Si tratta nei fatti di un prestito personale, che consente di ottenere cifre non troppo elevate, da rimborsare attraverso rate costanti attraverso trattenuta dalla pensione o dallo stipendio.

Per sua natura, un po’ come accade nel caso della cessione del quinto, i richiedenti devono rispondere ad alcuni requisiti indispensabili, primo tra tutti quello di avere un’entrata mensile dimostrabile. Possono dunque richiedere il Piccolo Prestito tutti i dipendenti pubblici e i pensionati regolarmente iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie.

Entrando maggiormente nel dettaglio, questa particolare forma di finanziamento, prevede la richiesta di importi variabili tra una e quattro mensilità nette percepite dal contribuente stesso. Sulla base dell’importo ottenuto sarà poi costruito il piano di rimborso che vedrà il pagamento delle rate per 12 mesi per i prestiti su base annua, 24 per quelli biennali, 36 per quelli triennali e 48 per i prestiti quadriennali. I clienti, indipendentemente dalla tipologia richiesta, potranno scegliere l’opzione della doppia mensilità, ossia due mensilità nette per ogni anno di ammortamento, fino ad un massimo di 8 mensilità da restituire in quattro anni. Come accennato la restituzione è molto semplice e funziona di base come quella della cessione del quinto e cioè attraverso trattenute dirette sullo stipendio e sulla pensione, cosa che facilita molto l’intera gestione dei rimborsi.

Sono sufficienti pochi passi per presentare la richiesta: i dipendenti pubblici iscritti al Fondo credito potranno fare domanda attraverso l’apposito modulo fornito dall’Istituto all’amministrazione di appartenenza; i pensionati, invece, potranno affidarsi alla documentazione presente sul sito dell’Inps oppure procedere mediante il supporto di un patronato. È importante sapere, infine, che il piccolo prestito viene concesso nei limiti delle disponibilità previste su base annua dall’Istituto.

Preventivo di prestito da 2000 euro

Banca Sella
Finanziaria: Banca Sella
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 5,55%
TAEG: 5,88%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 2.000
Totale dovuto: € 2.300
Rata mensile € 38,25
Findomestic
Finanziaria: Findomestic
Prodotto: Prestito Personale Flessibile
TAN Fisso: 8,36%
TAEG: 8,68%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 2.000
Totale dovuto: € 2.454
Rata mensile € 40,90
Agos
Finanziaria: Agos
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 9,01%
TAEG: 9,39%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 2.000
Totale dovuto: € 2.491
Rata mensile € 41,52
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Confronta i tassi online senza impegno Calcola la rata
pubblicato da il 5 settembre 2018

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Ultime notizie Prestiti

News Prestiti

Guide ai prestiti

Guide Prestiti

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure