Serve assistenza?
02 55 55 5

Bonus Mobili: ecco come ottenere la detrazione

prestiti news bonus mobili ecco come ottenere la detrazione

Chi deve ristrutturare casa oltre ad avvalersi dell’agevolazione fiscale prevista per i lavori edilizi, potrà anche beneficiare del bonus mobili, ossia la detrazione Irpef del 50% prevista per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di grandi dimensioni. La legge di bilancio del 2022 ha prorogato il bonus per le spese sostenute negli anni 2022, 2023 e 2024, che dovranno riguardare esclusivamente l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati ad un immobile oggetto di intervento di recupero del patrimonio edilizio. Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di prestiti personali online.

Confronta i tassi online senza impegno
Confronta i tassi online senza impegno

Cosa si può comprare

In particolare, per quanto riguarda l’acquisto di mobili nuovi, rientrano tra questi armadi, letti, materassi, comodini, cassettiere, tavoli, sedie, divani, poltrone, credenze, scrivanie e apparecchi d’illuminazione.

Mentre tra gli elettrodomestici sono inclusi i forni, che non dovranno essere inferiori alla classe A, le lavatrici, lavasciuga e lavastoviglie non inferiori alla classe E, i frigoriferi e i congelatori non inferiori alla classe F, forni a microonde, stufe elettriche, ventilatori elettrici, e apparecchi elettrici per il riscaldamento e il condizionamento.

I requisiti

Requisito fondamentale per poter fruire della detrazione è dunque la connessione con un intervento di recupero del patrimonio edilizio.

Tra questi rientrano:

  • la manutenzione straordinaria di un intero fabbricato
  • il restauro e risanamento conservativo
  • la ricostruzione o il ripristino di un immobile danneggiato da eventi calamitosi, nel caso in cui sia stato dichiarato lo stato di emergenza
  • la ristrutturazione edilizia su singoli appartamenti e su parti comuni di edifici residenziali

Per cosa non si può utilizzare il bonus?

Non danno invece diritto al bonus i lavori di manutenzione ordinaria su singoli appartamenti, come ad esempio tinteggiatura delle pareti e dei soffitti, sostituzione degli infissi esterni, rifacimento di intonaci e pavimenti ecc.

Non consentono di beneficiare dell’agevolazione neppure gli interventi finalizzati al risparmio energetico che danno diritto alla detrazione del 65%, come ad esempio la riqualificazione energetica di un edificio, l’installazione dei pannelli solari, o la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

È possibile usufruire dell’agevolazione anche per gli elettrodomestici privi di etichetta che ne indichi la classe di appartenenza, a condizione che non ne sia ancora stato previsto l’obbligo.

Cosa fare per ottenere il bonus

Per ottenere il bonus mobili è necessario indicare le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi, e il contribuente dovrà essere lo stesso che usufruisce della detrazione relativa alle spese di intervento di recupero del patrimonio edilizio.

Si ha diritto all’agevolazione anche nel caso in cui si scelga di cedere il credito o beneficiare dello sconto in fattura, piuttosto che fruire direttamente della detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio.

Preventivo di prestito da 2000 euro

*Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Prestiti. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Pubblicato da Marianna Serra il 16 settembre 2022

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

© 2022 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968