02 55 55 777 Lun-Sab 9.00-21.00

Elettrodomestici: la nuova etichetta energetica, più chiara e dettagliata

Elettrodomestici: la nuova etichetta energetica, più chiara e dettagliata

Nell’UE, quindi anche in Italia, dall’1 Marzo 2021 è cambiato lo stile dell’etichetta energetica collocata sugli elettrodomestici, in uso dal 1994. Ne è arrivata una rinnovata, più chiara e dettagliata. Le nuove etichette continuano, come le precedenti, a spiegare quali siano l’impatto ambientale degli apparecchi, il consumo di elettricità e le caratteristiche tecniche. Informazioni che nel 2019 sono state utili al 79% dei consumatori per decidere un acquisto, ricevere bollette più economiche e inquinare meno. 

Tra 2021 e 2023

Per ora, le nuove etichettature riguardano frigoriferi, congelatori domestici, lavatrici e lavasciugatrici, lavastoviglie, televisori e display, sorgenti luminose (queste ultime, a partire dall’1 Settembre 2021). Altri dispositivi - come condizionatori d’aria, scaldabagni, caldaie e aspirapolvere - le riceveranno a cominciare dal 2022 ed entro il 2023.

Le ragioni della scelta

La scelta di rinnovare l’etichettatura è stata resa necessaria dal fatto che le performance sempre più buone degli elettrodomestici sul fronte dei consumi di elettricità hanno reso superata la vecchia scala. Questa è (anzi, era) suddivisa da D (efficienza più bassa) ad A; la A appare divisa a sua volta in quattro categorie (la lettera da sola o seguita da uno, due o tre +), cui si sono aggiunte classificazioni ulteriori come A+++ - 40% (significa che il dispositivo è più efficiente del 40% rispetto a un apparecchio di classe A senza +). Insomma, un groviglio di dati in cui la maggior parte dei cittadini rischiava di trovarsi intrappolata.

Come è fatta

Com’è fatta la nuova etichetta? Prima di tutto, in alto a destra c’è un QR Code, assente su quella vecchia: consente, scansionandolo con gli smartphone, di avere accesso a ulteriori informazioni sul prodotto, presenti in un database online. Inoltre, la scala che classifica i vari apparecchi cambia, diventando facilmente leggibile. Se ne vanno i segni + dopo la A e si arriva a una classificazione che parte da G (la classe energetica più bassa) e arriva alla A. Quindi la maggioranza degli elettrodomestici in commercio attualmente finisce in B, C e D.

Icone più comprensibili

Inoltre cambiano le icone, ora più facilmente consultabili, e si aggiungono nuove informazioni, utili per decidere cosa comprare. Un simbolo, collocato sempre nell'area centrale dell’etichetta, indica il consumo di energia: per le lavatrici, durante l’esecuzione di un programma di lavaggio standard (100 cicli); per tv e frigoriferi è valutato in relazione a mille ore di uso; e così via. I nuovi pittogrammi svelano anche, per citare alcuni casi, le dimensioni esatte di un apparecchio ingombrante o la quantità di acqua consumata in ogni ciclo di lavaggio oppure le caratteristiche tecnologiche del frigorifero e i risultati delle prove di utilizzo.

Il periodo di transizione

Fino al 30 Novembre 2021 ci sarà un periodo di transizione. Per cui sarà consentito vendere ancora modelli con la vecchia etichetta. Dopo si potranno mettere in commercio esclusivamente elettrodomestici con l’etichetta nuova, anche sostituendo quelle vecchie collocate in precedenza sul dispositivo.

Il diritto alla riparazione

Dall’1 Marzo scorso è in vigore nell’UE anche quello che viene definito diritto alla riparazione. Con ricadute notevoli sull’ecocompatibilità dei prodotti e la loro progettazione: quest’ultima dovrà essere concepita in modo da consentire sempre un riparazione a prezzi ragionevoli. In teoria, non dovremmo più sentirci dire Compri un nuovo apparecchio, perché questo non si può più riparare oppure perché aggiustarlo costa più che comprarne uno nuovo.

Ricambi sempre garantiti

Fabbricanti e importatori devono anche fornire sempre pezzi di ricambio (sia ai laboratori di riparazione, sia - in casi determinati - al cittadino che vuole fare da solo) in un arco temporale che va da 7 a 10 anni dal momento in cui il prodotto è stato messo in vendita. I ricambi dovranno essere recapitati entro 15 giornate lavorative dalla richiesta. Insomma, è in arrivo aria nuova per i consumatori e per l’ambiente. Almeno, si spera che andrà così.

Migliori offerte energia elettrica del mese

Fornitore: ENI GAS e LUCE SPA
Prodotto: Eni Link Luce
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Tipo di tariffa:Monoraria
Prezzo/kWh:€ 0,0492
Pagamento:Addebito bancario, Bollettino
Spesa mensile: € 42,77 € 513,26/anno
Fornitore: Wekiwi
Prodotto: Energia a prezzo fisso 12 mesi bioraria
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Tipo di tariffa:Bioraria
Prezzo/kWh Fascia F1:€ 0,0699
Prezzo/kWh Fascia F2-F3:€ 0,0499
Pagamento:Addebito bancario
Spesa mensile: € 42,90 € 514,78/anno
Fornitore: ENEL ENERGIA SPA
Prodotto: Luce 30
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Tipo di tariffa:Monoraria
Prezzo/kWh:€ 0,0623
Pagamento:Addebito bancario, Bollettino
Spesa mensile: € 43,69 € 524,26/anno
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Tutti i preventivi energia elettrica

Energia: confronta le tariffe Fai un PREVENTIVO
pubblicato da il 31 maggio 2021

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia fino a 200€ l’anno sulle tue bollette!

Ultime notizie Luce e Gas

News Luce e Gas

Guide Gas e Luce

  • Servizio Elettrico Nazionale: numero verde e area clienti

    Servizio Elettrico Nazionale: numero verde e area clienti

    Il Servizio Elettrico Nazionale è la...

  • Come scegliere il fornitore luce e risparmiare

    Come scegliere il fornitore luce e risparmiare

    I costi della bolletta luce sono...

  • Allacciamento gas: costi, tempi e modalità

    Allacciamento gas: costi, tempi e modalità

    L’allaccio del gas, così come...

  • Fasce orarie energia elettrica: quando il risparmio energetico è maggiore

    Fasce orarie energia elettrica: quando il risparmio energetico è maggiore

    Forse non lo sapevi, ma consumando la...

Guide Luce e Gas

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori gas e luce