Serve assistenza?
02 2110 0192

Prestiti: 5 regole per scegliere il migliore

facile.it/images/prestiti guide prestiti 5 regole per scegliere
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Garante: permette di ottenere più facilmente un prestito

  2. 2

    Spese accessorie: costi di gestione inclusi nel TAEG

  3. 3

    Quale scegliere: confronta le offerte per trovare quella col TAEG più conveniente

Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€
Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€

Oggi l’offerta di prestiti di banche e finanziarie è sempre più ampia: ma come scegliere il prestito personale migliore tra le diverse proposte e dove conviene chiedere un prestito? Per valutare concretamente qual è il prestito più conveniente e adatto alle tue esigenze segui queste 5 semplici regole.

Sommario

1. Controlla il TAN: scegli il più conveniente e ottieni una rata più bassa

Se vuoi ottenere un prestito vantaggioso e ridurre al minimo il costo del tuo prestito bancario prendi in considerazione il TAN. Il TAN, Tasso Annuo Nominale, è il tasso di interesse che le banche utilizzano per fissare l’importo delle rate che dovrai sostenere mensilmente per restituire il tuo prestito: più il TAN è basso, più conveniente sarà la rata del prestito.

Per scegliere il prestito più adatto alle tue esigenze valuta il TAN più conveniente, ma non dimenticare di confrontare le offerte calcolando anche le spese accessorie così da capire dove conviene richiedere un prestito, ovvero presso quale istituto di credito. I costi relativi alle spese accessorie non sono inclusi nel TAN, ma vengono indicati dal TAEG, quindi controlla con attenzione anche questo valore.

In generale, il modo migliore per capire se un finanziamento è conveniente è quello di confrontare tante offerte diverse su un sito specializzato come Facile.it, che raccoglie tante offerte da istituti di credito e banche differenti. Ci occupiamo direttamente noi del confronto e della ricerca della finanziaria migliore per te, secondo i parametri che ci indicherai, senza abbandonarti in una selva di sigle e cifre.

2. Fai attenzione alle spese accessorie: spesso sono onerose

Spesso le finanziarie includono nel costo del finanziamento le cosiddette spese accessorie, ovvero alcune spese che non sono strettamente legate al rimborso del capitale o al pagamento degli interessi.

Le spese accessorie rappresentano i costi legati ai servizi necessari alla gestione del tuo prestito. Le principali sono:

  • Le spese di istruttoria
  • Le spese di incasso e gestione rata
  • L’imposta di bollo/sostitutiva sul contratto
  • Spese di chiusura della pratica
  • Il costo per le singole comunicazioni periodiche
  • Il costo di un’eventuale assicurazione

Per valutare una proposta di prestito ed effettuare il calcolo del finanziamento in modo corretto occorre quindi esaminare attentamente sia il TAN (Tasso Annuo Nominale) sia le spese accessorie. Per un confronto preciso tra varie offerte utilizza il TAEG, ilTasso Annuo Effettivo Globale. Il TAEG, formato dal TAN e dalle spese accessorie, riassume in valore percentuale il costo reale di un prestito e ti consente di capire immediatamente la convenienza del finanziamento.

Quanto incide il TAEG sul costo totale del finanziamento?

Richiedendo un prestito da 10.000€ con un TAN fisso del 6,39% e un TAEG del 6,58%, il

rimborso sarà pari 195,20€ al mese per 5 anni, per un totale di 11.712€. Per un prestito dello

stesso importo e durata con un TAN dell'8,72% e un TAEG del 9,66%, la rata mensile sarà di 206,23€ e il totale dovuto dal cliente di 12.526€. Un prestito con con un TAN più basso, ad esempio del 7,50%, ma con un TAEG più alto, ad esempio del 10,13%, farà salire la rata mensile a 207,39€ e il totale dovuto dal cliente a 12.650€, quasi 1.000€ in più rispetto alla prima soluzione e 124€ rispetto alla seconda, pur avendo un TAN minore di quest'ultima.

da sapere

3. Controlla il costo dell’assicurazione: non sempre è obbligatoria

Ricorda sempre di controllare se sono previste coperture assicurative da sottoscrivere al momento della firma del contratto. A seconda del tipo di finanziaria le polizze assicurative vengono proposte con modalità differenti: la sottoscrizione può essere obbligatoria o facoltativa. La copertura assicurativa è un costo che va a incidere indubbiamente sul valore della rata, ma ti consigliamo di valutare l’assicurazione come un’opportunità di restituire le rate con la massima tranquillità.

L’assicurazione serve a tutelarti dal rischio di insolvenza, consentendoti di sostenere l’impegno economico preso anche al verificarsi di eventi negativi (malattie gravi, infortuni permanenti, decesso e/o improvvisa disoccupazione). Grazie alla copertura assicurativa, la compagnia si prende carico delle rate nel caso in cui tu sia impossibilitato a restituire la somma avuta in prestito.

L'assicurazione sul prestito è obbligatoria in caso di prestito con cessione del quinto; negli altri casi è solitamente facoltativa, anche se la banca o sicetà finanziaria potrebbe richiederla come condizione imprescindibile per erogare il prestito bancario anche quando si richiedono importi molto elevati o quando il debitore è considerato un soggetto “a rischio” (è stato un cattivo pagatore o non ha un'entrata mensile fissa).

L'assicurazione può incidere anche del 6% sul prestito: con una rata mensile di 180€, ad esempio, il costo della polizza porterebbe l'ammontare della rata a 190,8€. Un piccolo esborso aggiuntivo, però, mette al riparo da possibili rischi e si rivela particolarmente utile in momenti di instabilità economica, soprattutto quando si richiedono finanziamenti di importo elevato, quindi è importante valutare attentamente la propria situazione personale prima di qualunque scelta.

4. Segnala un tuo garante: la richiesta verrà accettata con più probabilità

Oltre alla capacità di rimborsare le rate, c’è un altro fattore che fa aumentare la tua possibilità di vedere accettata la tua richiesta: la presenza di un garante. Il garante pone la sua firma sul contratto di prestito in qualità di fideiussore. La sua responsabilità è di garantire il regolare pagamento delle rate nel caso in cui tu non possa più far fronte all’impegno economico preso.

Banche e finanziarie sono sempre più attente a limitare un possibile rischio di insolvenza da parte del richiedente. Il garante rappresenta una sicurezza in più per la banca che, in questo modo, si assicura il rimborso delle rate nelle modalità e nei tempi stabiliti nel contratto di prestito.

La presenza del garante non è sempre un requisito necessario alla concessione del prestito, ma una condizione che aiuta a far di te un cliente ideale.

5. Allunga la durata per ridurre la rata: otterrai il prestito più facilmente

Quando fai richiesta di un prestito bancario cerca di distribuire su più anni il peso delle rate: in questo modo otterrai un valore della rata più conveniente e aumenterai la possibilità di veder accettata la tua richiesta.

Tieni presente che, per banche e finanziarie, una delle condizioni fondamentali alla concessione del prestito è la capacità di sostenere l’impegno economico sottoscritto. La finanziaria valuta la tua capacità di rimborso esaminando il rapporto tra rata e reddito percepito e controllando che questo non superi il 30% del reddito totale.

Un prestito di 10.000€ con TAN del 6,39% e TAEG del 6,58% per 5 anni permette di avere una rata mensile di 195,20€ per un totale di 11.712€ dovuti dal cliente; allungando la durata a 7 anni, con le medesime condizioni, la rata scende a 148€, anche se il totale dovuto sale a 12.432€. Quando si sceglie la durata, quindi, è importante tenere presente la propria capita reddituale mensile e scegliere la soluzione più adatta e, soprattutto, sostenibile nel tempo.

Rata mensile
200,49€
Finanziaria:
Younited Credit
Prodotto:
Prestito Personale
TAN Fisso:
6,43%
TAEG:
7,79%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.263,78
Totale dovuto:
€ 12.029,40
Rata mensile
200,49€
Rata mensile
201,09€
Finanziaria:
Banca Sella
Prodotto:
Prestito Personale
TAN Fisso:
7,65%
TAEG:
8,01%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.000,00
Totale dovuto:
€ 12.090,40
Rata mensile
201,09€
Rata mensile
201,33€
Finanziaria:
Agos
Prodotto:
Prestito Personale
TAN Fisso:
7,70%
TAEG:
8,70%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.191,00
Totale dovuto:
€ 12.268,80
Rata mensile
201,33€
Rata mensile
204,50€
Finanziaria:
Findomestic
Prodotto:
Prestito Personale Flessibile
TAN Fisso:
8,36%
TAEG:
8,68%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.000,00
Totale dovuto:
€ 12.270,00
Rata mensile
204,50€

*Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Prestiti. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Come capire se un finanziamento è conveniente?

In generale, il modo migliore per capire se un finanziamento è conveniente è quello di confrontare tante offerte diverse su un sito specializzato come Facile.it, che raccoglie tante offerte da istituti di credito e banche differenti. Ci occupiamo direttamente noi del confronto e della ricerca della finanziaria migliore per te, secondo i parametri che ci indicherai, senza abbandonarti in una selva di sigle e cifre.

Come capire se un prestito è conveniente?

Per capire se un prestito è conveniente, è necessario confrontare i tassi di interesse applicati al prestito con quelli di altri prestiti simili. Inoltre, è importante considerare le spese di istruttoria, le spese di gestione e le eventuali penali per il ritardo nei pagamenti. È anche importante considerare la durata del prestito e il numero di rate da pagare. Se il prestito ha un tasso di interesse più basso e una durata più breve, è più probabile che sia conveniente.

Come confrontare offerte di finanziamento?

1. Confronta i tassi di interesse: confronta i tassi di interesse offerti da ogni finanziatore. Il tasso di interesse è uno dei fattori più importanti da considerare quando si confrontano le offerte di finanziamento.
2. Confronta le spese iniziali: confronta le spese iniziali, come le commissioni di istruttoria, le spese di iscrizione e le spese di chiusura.
3. Confronta le condizioni di pagamento: confronta le condizioni di pagamento, come la durata del finanziamento, le rate mensili e le eventuali penali per il ritardo nei pagamenti.
4. Confronta le garanzie richieste: confronta le garanzie richieste da ogni finanziatore. Alcuni finanziatori potrebbero richiedere garanzie aggiuntive, come una fideiussione o una garanzia ipotecaria.
5. Confronta le opzioni di rimborso anticipato: confronta le opzioni di rimborso anticipato offerte da ogni finanziatore. Alcuni finanziatori potrebbero offrire un rimborso anticipato senza penali, mentre altri potrebbero addebitare una penale per il rimborso anticipato.

Come confrontare prestiti?

Confrontare le offerte di prestito è un processo importante per assicurarsi di ottenere il miglior affare. È necessario confrontare i tassi di interesse, le spese iniziali, le condizioni di pagamento, le garanzie richieste e le opzioni di rimborso anticipato offerte da ogni finanziatore per assicurarsi di ottenere il miglior prestito possibile.

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Guide ai prestiti

pubblicato il 30 marzo 2023
Cessione Doppio Quinto o Prestito con Delega: che cos'è?

Cessione Doppio Quinto o Prestito con Delega: che cos'è?

Hai già richiesto una cessione del quinto ma hai bisogno di più liquidità? C'è una soluzione per raddoppiare la somma che puoi richiedere, ed è la cessione del doppio quinto!
pubblicato il 27 febbraio 2023
Come fare se si hanno troppi debiti: 3 soluzioni

Come fare se si hanno troppi debiti: 3 soluzioni

In molti si chiedono cosa fare se hanno accumulato troppi debiti. La procedura da seguire in questo caso è semplice, anche se è bene conoscere accuratamente tutti i passaggi. Ecco quali sono.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Dilazione del pagamento: cos'è, con quali strumenti si può avere e come funziona

Dilazione del pagamento: cos'è, con quali strumenti si può avere e come funziona

La dilazione del pagamento è ormai disponibile in tantissime attività commerciali e negli e-commerce online. Ma come funziona? E come richiederla? Ecco tutto ciò che c'è da sapere.
pubblicato il 17 gennaio 2022
Acquisto di beni a rate: come funziona?

Acquisto di beni a rate: come funziona?

L'acquisto di beni a rate richiede una notevole attenzione. È possibile richiedere una dilazione dei pagamenti presso vari rivenditori autorizzati, al fine di rendere l'acquisto più conveniente.
pubblicato il 22 giugno 2021
Reverse factoring: cos'è e come funziona

Reverse factoring: cos'è e come funziona

Che cosa è e come funziona il Reverse factoring, quali sono i benefici che apporta alle aziende di una filiera produttiva e i costi che comporta.
pubblicato il 22 giugno 2021
Maturity factoring: cos'è e come funziona

Maturity factoring: cos'è e come funziona

Che cosa è il Maturity factoring, come funziona e quali sono i vantaggi e i costi per chi ne beneficia. Ecco tutto quello che bisogna sapere al riguardo.
pubblicato il 16 giugno 2021
Merito creditizio: cosa è e come viene calcolato

Merito creditizio: cosa è e come viene calcolato

Il merito creditizio è una misura essenziale per richiedere qualsiasi tipo di finanziamento bancario. Ecco di cosa si tratta e quali requisiti occorrono per poterlo attivare a proprio vantaggio.
pubblicato il 16 dicembre 2020
Cessione del quinto e pignoramento di stipendio o pensione

Cessione del quinto e pignoramento di stipendio o pensione

Cosa succede in caso ci sia un pignoramento con cessione del quinto in atto? E a quanto equivale la quota massima pignorabile di uno stipendio oppure di una pensione? Scopriamolo insieme in questo approfondimento.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968