02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Caldaia: scelta, manutenzione e revisione in 10 punti

Caldaia: scelta, manutenzione e revisione in 10 punti
Le 3 cose da sapere:
  • Tipologie: caldaia tradizionale a metano o caldaia a condensazione
  • Manutenzione: è l'attività di controllo periodico dello stato dell'apparecchio
  • Confronta le offerte luce e gas più convenienti e scegli la più adatta

La caldaia è l’apparecchio domestico che consuma più energia di tutta la casa. Quasi dimenticata d’estate, durante la stagione fredda è protagonista del benessere familiare ma anche delle bollette del gas.

Scegliere la caldaia giusta è quindi indispensabile per mantenere la casa al caldo senza costi esorbitanti. Sapere poi quali interventi di manutenzione fare e quando farli è importantissimo anche per la sicurezza e per evitare fastidiosi guasti nel bel mezzo dell’inverno.

1Tipologie di caldaia

Una caldaia a metano, semplificando molto, è un grosso fornello che scalda l’acqua e la manda ai termosifoni e ai rubinetti. Nelle caldaie tradizionali, quelle più diffuse in Italia, i fumi della combustione sono direttamente espulsi attraverso la canna fumaria.
Nelle caldaie a condensazione il calore dei fumi di scarico è in parte recuperato prima che i fumi escano attraverso la canna fumaria. In questo modo, il processo è più efficiente e l’impianto riesce a scaldare consumando di meno. Le caldaie a condensazione costano alcune centinaia di euro in più, ma consentono un risparmio nella quantità di metano consumato intorno del 10-15%, anche se molto dipende dal tipo di impianto.  
Le caldaie, sia tradizionali sia a condensazione, possono essere dotate di un accumulo, ossia un serbatoio più o meno grande all’interno del quale l’acqua è mantenuta calda. L’accumulo serve ad avere sempre l’acqua calda a disposizione.

Se hai una caldaia piccola che riesce a scaldare solo pochi litri d’acqua è importante dotarla di un accumulo.

2Come trovo la caldaia più adatta alle mie esigenze

L’elemento più importante per scegliere la caldaia è la potenza. La taglia media è solitamente 24 kW, ma occorre tenere in mente molti fattori: quanto è grande e che livello di efficienza energetica ha la casa, quanto fa freddo d’inverno, che tipo di impianto c’è in casa (termosifoni di alluminio o di ghisa, riscaldamento a pavimento, etc.) e se ci sono altre fonti di calore (camino, stufa a pellet, solare termico).

Installare una caldaie più grande del necessario è inefficiente perché spendi di più per l’apparecchio rischi di spendere di più anche per il suo funzionamento, senza alcun beneficio.
 

La scelta tra caldaia tradizionale o a condensazione dipende invece dal tipo di immobile che si deve scaldare. Le caldaie a condensazione sono particolarmente efficienti quando lavorano tutto il giorno e a basse temperature, ossia in case ad alta efficienza energetica e con il riscaldamento a pavimento o a parete. Le caldaie tradizionali sono in genere meglio per chi ha una casa poco efficiente e per chi ha bisogno di scaldare rapidamente e solo per poche ore al giorno, magari solo al mattino e alla sera.

3Manutenzione caldaia: cos’è e cosa dice la legge

La manutenzione ordinaria della caldaia è l’attività di controllo periodico dello stato dell’apparecchio. Deve essere effettuata da un tecnico abilitato e comprende la pulizia del bruciatore e dello scambiatore e la verifica del corretto scarico dei fumi.

4Perché è importante farla

La manutenzione è importante perché consente di conservare l’impianto in piena efficienza, riducendo i costi di esercizio. Inoltre, una regolare manutenzione allunga la vita della caldaia. Infine, una caldaia regolarmente controllata è anche una caldaia più sicura.

5Quando fare la manutenzione

Ogni quanto fare la manutenzione dipende da cosa c’è scritto nelle istruzioni tecniche per l’uso e la manutenzione rilasciate dall’installatore dell’impianto. Se queste istruzioni mancano o sono andate perse, si fa riferimento a quanto indicato nella scheda tecnica elaborata dal produttore dell’apparecchio.

6Quanto costa fare la manutenzione

Il costo della manutenzione ordinaria della caldaia può variare in base alla zona in cui si effettua e alla ditta, ma indicativamente va dai 60 agli 80 euro.

7Revisione della caldaia: cos’è

La revisione della caldaia è un check-up dello stato dell’impianto e serve a certificare che tutto sia in ordine e in sicurezza. Se l’impianto è in ordine, viene rilasciato il “bollino blu”, che attesta che il corretto funzionamento della caldaia.

8Perché è importante farla

È importante effettuare regolarmente la revisione perché essa include i controlli di efficienza energetica e il controllo dei fumi di scarico della caldaia per verificare tra l’altro la concentrazione di ossido di carbonio e l’indice di fumosità. Al termine delle operazioni, il tecnico compila e firma il Rapporto di Efficienza Energetica, da allegare al libretto di impianto, e ne invia una copia all’amministrazione regionale.

Ogni volta che effettui la revisione della caldaia, ricorda sempre di farti consegnare la scheda del Rapporto di Efficienza Energetica.

9Quando farla

La tempistica della revisione varia da una Regione all’altra, ma in generale per le caldaie a gas domestiche va dai due ai quattro anni. Inoltre, la revisione deve essere rifatta ogni volta che si effettua una manutenzione straordinaria che possa alterare il rendimento energetico dell’impianto.

10Quanto costa

Il costo del “bollino blu” è fissato dalla Regione e serve per coprire i costi di gestione del sistema di ispezioni (in Lombardia, per esempio, è di 8 euro). Il costo dell’intervento da parte del tecnico invece può variare in base alla zona e alla ditta, ma di solito va dai 100 ai 150 euro perché include la misurazione dei fumi.

Migliori offerte gas del mese

  • Fornitore: E.ON Energia
    Prodotto: E.ON GasClick
    • Tipologia contratto: Prezzo fisso
    • Tipo di tariffa:
    • Prezzo/Smc: € 0,1410
    • Prezzo/kWh:
    • Prezzo/kWh Fascia F1:
    • Prezzo/kWh Fascia F2-F3:
    • Pagamento: Addebito bancario
  • Spesa mensile: € 60,78 € 729,34/anno
  • Vai
  • Fornitore: Sorgenia
    Prodotto: Next Energy Gas
    • Tipologia contratto: Prezzo fisso
    • Tipo di tariffa:
    • Prezzo/Smc: € 0,2140
    • Prezzo/kWh:
    • Prezzo/kWh Fascia F1:
    • Prezzo/kWh Fascia F2-F3:
    • Pagamento: Addebito bancario
  • Spesa mensile: € 62,55 € 750,62/anno
  • Vai
  • Fornitore: Iren
    Prodotto: IREN GAS WEB PLUS
    • Tipologia contratto: Prezzo fisso
    • Tipo di tariffa:
    • Prezzo/Smc: € 0,1900
    • Prezzo/kWh:
    • Prezzo/kWh Fascia F1:
    • Prezzo/kWh Fascia F2-F3:
    • Pagamento: Addebito bancario
  • Spesa mensile: € 65,85 € 790,20/anno
  • Vai
Tutti i preventivi gas

Gas: risparmia fino a 250€ in bolletta Confronto offerte »
Vota la guida:

Valutazione media: 3,7 su 5 (basata su 6 voti)

Offerte confrontate

Con il comparatore di Facile.it puoi confrontare le offerte luce e gas e scegliere la tariffa migliore, risparmiando fino a 400€ l’anno sulla bolletta!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori gas e luce

Guide Gas e Luce

Guide Gas e Luce