Serve assistenza?
02 55 55 666

Finanziamenti a fondo perduto: i migliori del 2022

I prestiti a fondo perduto sono finanziamenti che non prevedono l'obbligo di restituzione, e non devono quindi essere restituiti a chi li ha concessi. Vengono erogati da enti pubblici o società finanziarie pubbliche a sostegno di nuove attività imprenditoriali, di imprese già esistenti che desiderano potenziare o consolidare l'attività (purché operino in settori strategici) oppure di imprese localizzate in aree territoriali svantaggiate.

I finanziamenti a fondo perduto sono spesso destinati ai giovani under 35, alle start up o all’imprenditoria giovanile e femminile, in quanto vengono in genere erogati con scopi ben precisi, come l'autoimprenditorialità, l'autoimpiego e l'innovazione in determinati settori per agevolare l'accesso al mercato del lavoro. I finanziamenti a fondo perduto rispondono all'esigenza di incentivare l'imprenditorialità e di stimolare l'iniziativa economica privata.

Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€
Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€

Prestiti a fondo perduto: come funzionano

I prestiti a fondo perduto prevedono un contributo in conto capitale, per il quale non si richiede la restituzione della somma e degli interessi maturati, e sono stanziati da diversi tipi di enti e istituzioni. I più noti sono senz’altro i finanziamenti concessi dall’Unione Europea, ma bisogna ricordare anche quelli erogati dallo Stato e dalle Regioni. Inoltre, è importante ricordare che, essendo considerati investimenti a supporto della crescita economica, questi prestiti possono essere cumulati con altre agevolazioni esistenti.

A volte i prestiti a fondo perduto sono concessi nell'ambito del prestito d'onore. Questo tipo di finanziamento, erogato per la copertura delle spese di costituzione e per il finanziamento dei costi di gestione sostenuti nel corso del primo anno, sostiene le nuove attività imprenditoriali e incentiva l'autoimpiego, attraverso l'erogazione di una quota di finanziamento a fondo perduto contestualmente a un normale prestito a tasso agevolato.

I contributi a fondo perduto possono essere pari, al massimo, a metà della cifra finanziata e non vanno restituiti, mentre la restante parte, il prestito vero e proprio, è concesso a condizioni economiche agevolate e deve essere rimborsato entro un periodo che arriva al massimo a 8 anni.

Finanziamenti a fondo perduto: requisiti

Per regolamentare l'accesso a questa tipologia di prestito sono indetti bandi specifici contenenti tutte le informazioni utili su soggetti beneficiari, documenti necessari, oggetto del finanziamento e modalità di accesso. L'accesso a ogni bando necessita la verifica e la presenza di specifici requisiti, univoci per singolo bando. In linea generale possiamo però dire che tra i requisiti più comuni rientrano:

  • forma societaria: ci sono alcuni bandi per imprese di determinate dimensioni o per tipologie di aziende;
  • requisiti specifi del bando: l'appartenenza a determinati settori o specifiche aree geografiche;
  • titolo di studio o competenze legate all'obiettivo finale del bando;
  • progetto strategico di marketing.

Come richiedere un finanziamento a fondo perduto

La modalità di richiesta di un prestito a fondo perduto può cambiare a seconda del bando indetto dall'ente pubblico che eroga il finanziamento. I bandi differiscono per tipologia (locali, regionali, nazionali, europei) e caratteristiche specifiche, ma di solito si classificano in:

  • bandi sempre aperti;
  • bandi con scadenza;
  • bandi regionali;
  • bandi di settore;
  • bandi per specifiche aree;
  • bandi per tipologia di intervento.

Le principali caratteristiche di un bando prevedono:

  • istruzioni relative a quali documenti presentare;
  • agevolazioni di cui si può usufruire;
  • requisiti di accesso;
  • modalità di presentazione delle domande.

Per la consultazione dei bandi e la presentazione delle domande è consigliato collegarsi ai principali siti di enti pubblici sia locali che nazionali, come ad esempio www.impresainungiorno.gov.it.

Solitamente in caso di richiesta di finanziamento a fondo perduto, a differenza di un prestito personale, occorre presentare, assieme alla domanda, il business plan della propria attività, per fornire informazioni su come è strutturato il progetto per il quale si richiede il contributo, quali sono gli obiettivi da raggiungere e le spese da sostenere, e altre informazioni necessarie a valutare la qualità e la sostenibilità della propria idea imprenditoriale.

Inoltre, in caso di approvazione e concessione del prestito a fondo perduto, trattandosi di incentivi mirati a favorire alcuni settori o categorie, viene richiesta una rendicontazione puntuale delle spese affrontate per poter verificare l’effettivo utilizzo delle somme concesse. A volte infatti la concessione di un prestito a fondo perduto è vincolata ad alcuni parametri, che se non rispettati possono comportare anche l’annullamento del contributo.

Prestiti a fondo perduto: novità 2022

Già con il Decreto Rilancio 2020 erano stati previsti diversi aiuti alle aziende anche in termini di finanziamenti a fondo perduto, in particolare contributi per le aziende con ricavi inferiori ai 5 milioni nel precedente periodo di imposta, riduzioni per le bollette dell'energia elettrica e rafforzamento del patrimonio delle piccole e medie imprese.

Nel 2022 un occhio di riguardo è rivolto in particolare all'imprenditoria femminile, con contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati per un totale di 400 milioni di euro stanziati, previsti dal PNRR, che mirano a incentivare almeno 2400 imprese guidate da donne nella realizzazione di progetti innovativi.

Scopri le migliori soluzioni di credito al consumo su Facile.it:

Preventivo di prestito da 10.000 euro

Rata mensile
200,36€
Finanziaria:
Agos
Prodotto:
Prestito Personale Green
TAN Fisso:
7,50%
TAEG:
7,76%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.000,00
Totale dovuto:
€ 12.021,60
Rata mensile
200,36€
Rata mensile
200,80€
Finanziaria:
Findomestic
Prodotto:
Prestito Personale Flessibile Casa Green
TAN Fisso:
7,58%
TAEG:
7,85%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.000,00
Totale dovuto:
€ 12.073,00
Rata mensile
200,80€
Rata mensile
201,20€
Finanziaria:
Younited Credit
Prodotto:
Prestito Personale
TAN Fisso:
6,77%
TAEG:
7,95%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.217,64
Totale dovuto:
€ 12.072,00
Rata mensile
201,20€
Rata mensile
201,33€
Finanziaria:
Agos
Prodotto:
Prestito Personale
TAN Fisso:
7,70%
TAEG:
8,70%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.191,00
Totale dovuto:
€ 12.268,80
Rata mensile
201,33€
Rata mensile
203,80€
Finanziaria:
Findomestic
Prodotto:
Prestito Personale Flessibile
TAN Fisso:
8,21%
TAEG:
8,53%
Durata finanziamento:
60 mesi
Importo finanziato:
€ 10.000,00
Totale dovuto:
€ 12.228,00
Rata mensile
203,80€

*Annuncio Promozionale , per tutte le informazioni relative a ciascun prodotto si prega di prendere visione di Informativa Trasparenza Prestiti. Tutti i prodotti presenti sul comparatore sono da considerarsi assistiti da garanzia di ipoteca sull'immobile. Ti ricordiamo sempre di prendere visione delle Informazioni Generali sul Credito Immobiliare offerto ai consumatori nonché agli altri documenti di Trasparenza. Per verificare la soluzione adatta alle tue esigenze clicca su verifica fattibilità

Vota il nostro servizio:
Valutazione media: 4.2 su 5(basata su 82 voti)

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

News

pubblicato il 18 marzo 2019
Richiedere un prestito con contratto a progetto: requisiti di accesso 2019

Richiedere un prestito con contratto a progetto: requisiti di accesso 2019

Ottenere una liquidità aggiuntiva con un contratto di lavoro atipico può essere leggermente più complesse rispetto a chi invece ha una situazione professionale stabile.
pubblicato il 19 febbraio 2019
Quali sono i finanziamenti agevolati 2019 per l'imprenditoria femminile

Quali sono i finanziamenti agevolati 2019 per l'imprenditoria femminile

Finanziamenti agevolati 2019 per l'imprenditoria femminile: quali sono le possibilità per tutte coloro che sono alla ricerca di un sostegno economico capace di aiutarle nell'avvio di una nuova attività.
pubblicato il 30 gennaio 2019
Nuove erogazioni fino a 60.000 euro per i prestiti d'onore per giovani notai

Nuove erogazioni fino a 60.000 euro per i prestiti d'onore per giovani notai

Un notaio arriva a guadagnare cifre importanti, ma poiché gli inizi sono difficili la Cassa Nazionale del Notariato ha stipulato una convenzione con UBI Banca per erogare prestiti d'onore ai giovani notai, allo scopo di sostenere le spese di apertura e avviamento dello studio notarile.
pubblicato il 2 febbraio 2018
Prestiti senza garanzie: è possibile ottenerli?

Prestiti senza garanzie: è possibile ottenerli?

Si possono ottenere prestiti senza garanzie? Ovvero senza disporre di una busta paga o di un reddito comprovato, oppure senza qualcosa (un bene immobile) o qualcuno (un garante) che tuteli l'ente finanziatore? Molto difficile ma forse non impossibile.

Guide ai prestiti

Ritardato o mancato pagamento di una o più rate del prestito

Ritardato o mancato pagamento di una o più rate del prestito

Cosa succede in caso di mancato o ritardato...
La documentazione necessaria per ottenere un prestito

La documentazione necessaria per ottenere un prestito

Per ottenere un prestito sono necessari diversi...
Prestiti: 5 regole per scegliere il migliore

Prestiti: 5 regole per scegliere il migliore

Oggi l’offerta di prestiti di banche e...

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

© 2023 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968