Serve assistenza?
02 55 55 777

Bollette non pagate luce e gas: come comportarsi

facile.it/images/energia luce gas guide bollette non pagate luce e gas come comportarsi
LE 3 COSE DA SAPERE
  1. 1

    Una bolletta morosa è una bolletta non pagata

  2. 2

    In alcuni casi fornitore può sospendere l'erogazione di luce e gas

  3. 3

    La compagnia può arrivare a fare causa al cliente insolvente e ottenere un risarcimento

Il mancato pagamento delle bollette legate alle tariffe luce e gas sottoscritte, con le conseguenti morosità, possono rappresentare un problema considerando che ogni cliente è tenuto ad assolvere ai propri debiti nella maniera più veloce possibile. Tuttavia, nella vita può capitare di avere delle morosità. Per evitare problemi di insolvenza è quindi importante capire che cosa succede in caso di bolletta non pagata luce e gas.

Energia: confronta le tariffe
Energia: confronta le tariffe

Sommario

Cosa succede non pagando la bolletta luce e gas?

Innanzitutto, se il cliente non riesce a pagare la bolletta nei tempi indicati, il suo fornitore è tenuto a inviare un'altra comunicazione per richiedere il pagamento. L'invio non è affatto immediato (a differenza di cosa pensano in molti); tutt'altro: avviene dopo qualche giorno dalla data di scadenza. Questo tempo resta utile alla persona stessa per assolvere alle proprie morosità.

Quando arriva il sollecito, la persona è tenuta a effettuare il pagamento. Tuttavia, se il cliente non salda comunque la bolletta, il fornitore utilizza una raccomandata con ricevuta di ritorno per specificare il deadline utile per saldare il debito prima che la fornitura venga interrotta.

Stando a quanto riportano le normative legislative in merito, il termine in questione dev'essere maggiore di 20 giorni dalla data di emissione della comunicazione; non solo: dev'essere superiore a 15 giorni dalla data d'invio della comunicazione al cliente. Oltre a includere il tempo-limite, la missiva d'informazione deve anche contenere alcuni dati, tra cui:

  • i contatti utili per comunicare all'azienda che è stato effettuato il pagamento, ovvero il telefono, il fax, l'indirizzo e-mail, la PEC;
  • la data di sospensione della fornitura nel caso del mancato pagamento;
  • l'opzionale riduzione fino al 15% della potenza massima della fornitura: in questo modo al debitore viene comunque consentito un utilizzo minimale dell'utenza, ma se il pagamento non avviene comunque, nel giro di 15 giorni dalla data di riduzione la fornitura viene in tutto e per tutto sospesa.

Quali sono i costi e le conseguenze delle bollette pagate in ritardo?

Se si paga la bolletta in ritardo, non si paga la somma di base stabilita dalla bolletta, bensì la somma di base con i vari interessi maggiorati. Le condizioni in questo caso sono comunque variabili a seconda se il cliente usufruire del Mercato Libero oppure di quello Tutelato. Il fornitore, difatti, può utilizzare la propria posizione per richiedere che vengano pagati anche gli interessi di mora per tutti i giorni di ritardo.

Il tasso in questo caso è fissato dalla BCE (ovvero dalla Banca Centrale Europea) ed è pari a 3,5%. Dunque, se si ha un debito di 100 euro, il fornitore potrà richiedere il pagamento dei 100 euro + 3,5 euro per ogni giorni di ritardo.

Questo per quanto riguarda il Mercato Tutelato; nel caso del Mercato Libero gli eventuali interessi di mora dipendono dalle condizioni contrattuali sottoscritte dal cliente. Quindi, gli interessi di mora previsti possono essere anche superiori al 3,5% previsto dalla BCE. Il cliente è tenuto a saldare il debito con il fornitore (compresi gli interessi di mora) anche nel caso in cui decidesse passare a un altro fornitore. Difatti, non potrebbe sottoscrivere dei nuovi contratti di fornitura qualora gli restassero in sospeso dei pagamenti.

Qualora il cliente non effettuasse i pagamenti e non volesse sottoscrivere un nuovo contratto di fornitura, la compagnia potrebbe fargli causa per ottenere il risarcimento. In questo caso si dev'essere pronti a spendere molto di più rispetto al valore della bolletta. La riattivazione o la sospensione della fornitura hanno dei costi che gravano sulle spalle del debitore a seconda della tipologia di mercato.

Dopo quante bollette non pagate staccano il gas?

Come già accennato in precedenza, se ti stai chiedendo dopo quante bollette non pagate staccano il gas, devi sapere che basta solo una bolletta gas non pagata e la mancata risposta agli avvisi affinché il fornitore mandi un proprio specialista presso l'abitazione del debitore per staccargli il gas. Nel caso del Mercato Libero il numero di bollette che si possono non pagare prima che venga fermata la fornitura è variabile e dipende dalle condizioni contrattuali imposte dal fornitore stesso.

Dopo quante bollette non pagate staccano la luce?

Un discorso molto simile riguarda anche le bollette della luce. Nel caso del Mercato Tutelato basta anche una sola bolletta elettrica non pagata affinché il fornitore mandi un proprio tecnico all'abitazione dei clienti per terminare la fornitura, anche se l'azienda ha comunque la facoltà di scelta e invece di terminarla può limitarla oppure aspettare una seconda bolletta non pagata.

Nel caso del Mercato Libero tutto dipende dalle condizioni contrattuali sottoscritte dal cliente: la quantità di bollette non pagate, dunque, può essere estremamente variabile.

Quando la fornitura luce e gas non può essere sospesa?

Per Legge la fornitura di energia non può essere sospesa se:

  • il cliente non è stato avvisato via raccomandata dei mancati pagamenti delle bollette;
  • la bolletta è andata in prescrizione;
  • il cliente ha presentato alla compagnia un reclamo per malfunzionamento della fornitura;
  • il fornitore non ha risposto al reclamo presentato dal cliente;
  • il deposito cauzionale ha un valore pari o superiore al debito;
  • il debito è relativo a servizi differenti da quelli direttamente collegabili alla fornitura;
  • il cliente è disalimentabile, ovvero necessita di macchine salvavita all'interno della propria abitazione.

Ricordiamo inoltre che la sospensione non può essere realizzata nei giorni festivi, prefestivi, di sabato oppure di venerdì.

Cosa fare per le bollette luce e gas non pagate dall'inquilino precedente?

Tutte le bollette non pagate dal precedente inquilino non gravano sulle spalle dei nuovi abitanti della casa, a meno che non siano familiari degli inquilini indebitati).

Questi devono semplicemente contattare il fornitore che ha bloccato la fornitura tramite uno dei metodi indicati dalla compagnia stessa e comunicare la situazione richiedendo la riattivazione della fornitura a proprio a carico.

In questo modo la compagnia è tenuta a valutare la richiesta del nuovo inquilino. Nel caso positivo della valutazione, a quest'ultimo viene presentato il nuovo contratto di fornitura.

Come comportarsi per le bollette non pagate a causa del decesso?

Le bollette non pagate per decesso devono essere pagate solo in un caso: se al posto della persona deceduta, la voltura del contratto riguarda un suo familiare. Tuttavia, se a sopraggiungere al posto del defunto non è un suo familiare, il debito decade in automatico. Dunque, i nuovi inquilini non devono pagare all'azienda-fornitrice nulla.

Confronta le nostre offerte Luce e Gas, bastano pochi minuti. Ti aiutiamo noi a trovare l’offerta migliore per te, al telefono e in negozio. E se vuoi sapere quanto puoi davvero risparmiare puoi caricare la tua bolletta, un nostro esperto la analizzerà. E se non puoi risparmiare te lo dice subito. Prova, è gratis!

Analizza le bollette e scopri se puoi risparmiare

Migliori offerte gas del mese

Spesa mensile:
133,31€
€ 1.599,70/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Gas Naturale Variabile Facile
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Prezzo/Smc:
PSBG + 0,0250 €
Quota fissa inclusa:
10 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
133,31€
€ 1.599,70/anno
Spesa mensile:
136,84€
€ 1.642,10/anno
Fornitore:
EDISON ENERGIA SPA
Prodotto:
Dynamic Plus Gas
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Prezzo/Smc:
PSV + 0,000€
Quota fissa inclusa:
8,25 €/mese
Bolletta:
Digitale, cartacea
Pagamento:
Addebito bancario, Bollettino
  • Offerta dedicata a chi sottoscrive Edison Dynamic Plus Luce!

Spesa mensile:
136,84€
€ 1.642,10/anno
Spesa mensile:
137,14€
€ 1.645,66/anno
Fornitore:
PULSEE
Prodotto:
Pulsee Gas RELAX Index
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Prezzo/Smc:
Psbil + 0,0000 €
Quota fissa inclusa:
12,00 €/mese
Bolletta:
elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
137,14€
€ 1.645,66/anno
Spesa mensile:
137,53€
€ 1.650,30/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Gas Naturale Fisso Facile
Tipologia offerta:
Prezzo fisso (bloccato: 12 mesi)
Prezzo/Smc:
€ 0,3800
Quota fissa inclusa:
10 €/mese
Bolletta:
elettronica, cartacea
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
137,53€
€ 1.650,30/anno
Spesa mensile:
139,68€
€ 1.676,15/anno
Fornitore:
Acea Energia
Prodotto:
Acea Start Gas
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Prezzo/Smc:
PSV + 0,03 €
Quota fissa inclusa:
10,00 €/mese
Bolletta:
cartacea, elettronica
Pagamento:
Addebito bancario, Bollettino
Spesa mensile:
139,68€
€ 1.676,15/anno

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia sulle tue bollette!

Offerte Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi gas

Offerte Luce

Confronta 19 operatori

Preventivi luce

Offerte Luce+Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi dual

Guide Gas e Luce

pubblicato il 31 ottobre 2023
Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Dai benefici economici alla riduzione dell'impatto ambientale, vediamo quali sono i punti chiave che influenzano la decisione di installare un impianto fotovoltaico. Affrontiamo i problemi comuni legati all'installazione fornendo un quadro completo per chi desidera adottare questa tecnologia.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici rappresentano una soluzione efficace per aumentare l'efficienza degli impianti solari. Questi dispositivi, collegati tra i moduli solari e l'inverter, consentono il monitoraggio costante e l'ottimizzazione della produzione energetica di ciascun pannello.
pubblicato il 31 ottobre 2023
L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

Questo articolo esplora il mondo degli impianti solari termici, una soluzione eco-friendly che sfrutta l'energia solare per generare calore. Saranno analizzati il funzionamento di questi impianti, i vari tipi disponibili e i loro vantaggi, tra cui la riduzione dei costi in bolletta.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Esaminiamo in dettaglio il rendimento dei pannelli fotovoltaici, spiegando cos'è e come calcolarlo. Descriviamo i fattori chiave che influenzano il rendimento e forniamo informazioni sulle attuali percentuali di rendimento per diversi tipi di pannelli solari.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

La manutenzione dell'impianto fotovoltaico è fondamentale per garantirne l'efficienza nel tempo. Questo testo esplora i vari aspetti della manutenzione, dalla pulizia dei pannelli, al monitoraggio delle prestazioni e alla manutenzione straordinaria e ordinaria.
pubblicato il 31 ottobre 2023
La pulizia dei pannelli solari fotovoltaici: importanza ed efficacia

La pulizia dei pannelli solari fotovoltaici: importanza ed efficacia

I pannelli solari fotovoltaici sono una fonte crescente di energia rinnovabile, ma la pulizia regolare è spesso trascurata e può causare una significativa perdita di efficienza.
pubblicato il 2 ottobre 2023
Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Le truffe nel mercato dell'energia sono sempre più frequenti, per questo è fondamentale informarsi per proteggersi. In questa guida spiegheremo come riconoscere e evitare i tentativi di truffa. Facile.it è al tuo fianco per garantire che tu sia informato e protetto dagli operatori fraudolenti.
pubblicato il 3 agosto 2023
Quali sono le differenze tra mercato libero e mercato tutelato?

Quali sono le differenze tra mercato libero e mercato tutelato?

In Italia sono presenti due diverse modalità di regolazione del settore energetico: il mercato tutelato e il mercato libero. Quali sono le differenze tra questi due sistemi di gestione dell'energia?

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968