02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Il mercato libero dell'energia in Italia

Il mercato libero dell'energia in Italia

Da alcuni anni, in Italia, i clienti residenziali hanno il diritto di acquistare gas naturale ed energia elettrica dal mercato libero dell'energia. Questo significa che ciascuno può scegliere liberamente a quale operatore rivolgersi, senza vincoli dovuti all’area geografica di appartenenza (purché si sia connessi alla rete di distribuzione).

Cosa cambia per gli utenti?

Il cambiamento più visibile è il distacco tra distribuzione e vendita, due attività che prima erano pertinenza di un unico operatore. Per ogni area, infatti, resta un distributore che fisicamente si occupa di gestire la rete di distribuzione (nonché il pronto intervento), mentre coesistono più imprese venditrici che forniscono gas ed energia elettrica direttamente al cliente. Materialmente, il cliente ha un rapporto commerciale solo coi venditori, con cui firma i contratti e da cui riceve la bolletta.

Alla distribuzione, sia elettrica che gas, spetta l’incarico di identificare i bacini territoriali di utenza, gli standard quantitativi e qualitativi minimi dell’erogazione del servizio e i requisiti organizzativi e tecnici dei gestori dedicati. Le tariffe per la distribuzione sono stabilite dagli stessi distributori e sottoposte all’approvazione dell’AEEG. Il fornitore, invece, si occupa dell’ultima fase della filiera, vale a dire la commercializzazione del prodotto ai clienti finali. I prezzi, in questo caso, sono concordati direttamente tra fornitore e cliente.

Come scelgo i nuovi operatori?

Per chi si serve del mercato libero, è possibile scegliere tra le diverse proposte degli operatori, cambiare operatore o cambiare le condizioni. Si tratta di una scelta volontaria, che non prevede obblighi aggiuntivi oltre a quelli previsti nel contratto che si sottoscrive. Inoltre, gli operatori devono rispettare un codice di condotta commerciale emanato dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG), che prevede una serie di obblighi in materia di informazione e trasparenza delle offerte commerciali, dei prezzi e delle bollette. Lo scopo è quello di consentire al cliente di scegliere in modo consapevole e sicuro tra le diverse offerte presenti sul mercato.

Per scoprire le migliori offerte, prova gratuitamente e in pochi istanti il nostro servizio di comparazione e richiedi una consulenza.

Cosa succede se non passo al mercato libero?

Ai clienti che scelgono di non passare al mercato libero si applica invece il servizio di maggior tutela, ossia un insieme di condizioni economiche e contrattuali definite dall’Autorità. Il servizio di tutela si applica anche ai clienti che restano privi di un fornitore (per esempio, in caso di fallimento) e a coloro che non hanno accesso al mercato libero. Inoltre, anche per tutti coloro che hanno scelto il mercato libero, è possibile tornare in qualunque momento al servizio di tutela, senza oneri aggiuntivi.

Il passaggio al mercato libero è una scelta volontaria, quindi non sei obbligato ad esercitarla.

Il servizio di tutela comporta condizioni stabilite dall’AEEG relative, oltre alla tariffa, al calcolo dei consumi, alla fatturazione, al pagamento, al deposito cauzionale e ad altri aspetti della fornitura. La differenza con il mercato libero è che queste condizioni sono decise per via amministrativa e non sono differenziate in base alle esigenze del consumatore, come nel caso delle offerte commerciali degli operatori attivi sul mercato.

Vota la guida:

Valutazione media: 3,6 su 5 (basata su 88 voti)

Offerte confrontate

Con il comparatore di Facile.it puoi confrontare le offerte luce e gas e scegliere la tariffa migliore, risparmiando fino a 400€ l’anno sulla bolletta!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Argomenti in evidenza

Scopri le risorse di Facile.it sugli argomenti più discussi del settore energetico.

Guide Gas e Luce

Ti serve aiuto?

Vuoi trovare l'offerta più adatta a te? Compila il form per essere ricontattato.

Invia
Informativa privacy