02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazione per autocarri: 5 consigli per risparmiare sulla polizza

Assicurazione per autocarri: 5 consigli per risparmiare sulla polizza

La polizza autocarro è l'assicurazione obbligatoria per camion, van, veicoli commerciali, mezzi speciali e rimorchi. Ha caratteristiche sostanzialmente differenti rispetto alla comune polizza auto e moto, perché si rivolge a veicoli dalla portata maggiore rispetto alle normali vetture e perché consente di ottenere notevoli agevolazioni fiscali, a condizione però che tali mezzi vengano utilizzati esclusivamente per scopi commerciali. 

Cosa si intende per autocarro

Viene definito autocarro un veicolo a motore più comunemente conosciuto come camion, il cui utilizzo è destinato al trasporto di merci su strada.

L’articolo 47 del codice della strada inserisce gli autocarri tra i veicoli a motore di classe N, a loro volta suddivisi in tre sottocategorie:

  • categoria N1: autocarri, furgoni, camion, pick-up con massa inferiore a 3,5 tonnellate;
  • categoria N2: tutti i veicoli con massa compresa tra 3,5 tonnellate e 12 tonnellate ;
  • categoria N3: tutti i veicoli con massa superiore a 12 tonnellate.

Da questa classificazione possiamo evincere subito un aspetto importante: a differenza delle normali autovetture, di solito gli autocarri vengono classificati in base al peso e non alla cilindrata. Dal punto di vista assicurativo, infatti, sarà proprio la massa del mezzo ad incidere sul prezzo della polizza.

Assicurazione autocarro: come funziona

L’assicurazione autocarro è un tipo di copertura assicurativa più comune di quello che si potrebbe pensare. Simile in molti aspetti alla classica RC auto, prevede l’assegnazione di una classe di merito inizialmente bassa, la quale andrà a salire man mano se non si commettono sinistri. Esiste anche l’assicurazione autocarro a tariffa fissa che prevede il versamento annuale di un premio fisso (stimato in base al numero di potenziali sinistri) che non cambia in relazione a quelli effettivamente provocati.

Quanto costa assicurare un autocarro

Per capire quale sarà il costo per assicurare un furgone bisogna considerare tra le prime cose, l’utilizzo a cui è adibito il mezzo, privato o professionale. Esistono, infatti, specifiche attività lavorative più o meno rischiose, che andranno inevitabilmente ad incidere sui prezzi della polizza di assicurazione. Maggiori saranno i rischi a cui il veicolo è esposto, maggiore sarà il prezzo annuale del premio.

Anche l’aggiunta di eventuali garanzie accessorie influirà sul calcolo finale del premio. Un esempio in tal senso può essere l’attivazione di una polizza sulle merci trasportate, sui passeggeri o eventuali estensioni di garanzia per il contraente.

Come risparmiare sulla polizza autocarro

Come accennavamo nei paragrafi precedenti, maggiore sarà la massa di un autocarro, maggiori saranno i costi per assicurarlo. Esistono poi tutta una serie di variabili che abbiamo già menzionato e che incidono sul prezzo annuale del premio. In questo scenario, quindi, è sempre più importante capire come poter risparmiare arrivando ad attivare una polizza adatta alle proprie esigenze.

Introdurre la franchigia

Un buon metodo per risparmiare sull'assicurazione per gli autocarri è quello di introdurre una franchigia sulla polizza, generalmente di 500 o di 1.000 euro. La franchigia ha soprattutto due vantaggi: consente di avere un premio annuo più basso e di non avere malus in caso di piccoli sinistri.

Utilizzare la scatola nera

La scatola nera è un dispositivo importante che permette di ricostruire la dinamica di eventuali sinistri, monitorando anche una serie di parametri relativi alla circolazione Questo permette alle compagnie assicurative di salvaguardarsi da eventuali frodi, ed allo stesso tempo il contraente della polizza potrà usufruire di una riduzione fino al 30% sul costo dell'RC Autocarro.

Valutare la portata massima

La maggior parte delle polizze autocarro calcolano il premio sulla base della massa a pieno carico del veicolo, quindi a minore portata corrisponde un costo minore dell'assicurazione. Per questo è opportuno acquistare un mezzo che non sia sovradimensionato rispetto alle reali esigenze di trasporto, questo permetterà di riuscire a risparmiare anche sul bollo.

Analizzare potenza ed età del veicolo

Mentre per la normale RC auto hanno grande importanza la potenza e l'età della vettura, questi parametri incidono scarsamente sull'assicurazione per autocarri. Esempio: un camion nuovo di concessionaria da 40 quintali costerà di assicurazione esattamente quanto un analogo camion da 40 quintali vecchio di vent'anni. Non è quindi penalizzante acquistare veicoli commerciali datati o molto potenti perché, come abbiamo visto, la differenza sta nella massa complessiva.

Immatricolare per usi specifici

Gli autocarri possono essere adibiti sia a trasporto generico di merci che a usi specifici, quali possono essere per esempio officina mobile, trasporto di attrezzature speciali, autonegozio, uso ufficio, ecc. E qual è il vantaggio? Il vantaggio è che a parità di quintali di portata massima, un autocarro ad uso speciale ha un notevole risparmio sulla polizza assicurativa: dal 20% al 40% in base al tipo di mezzo e al tipo di uso (poi dipende anche dalle offerte delle varie compagnie).

Confrontare la offerte

L'ultimo consiglio per risparmiare sulle polizze autocarro è anche il più classico: valuta i diversi preventivi e compara le offerte sui siti di comparazione online come Facile.it, scegli la tariffa più adatta e più conveniente per te. 

RC Autocarro: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO
pubblicato da il 28 aprile 2022

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Ultime notizie Assicurazioni

News Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure