Serve assistenza?
02 55 55 5

Torna l'ipotesi del riscatto della laurea gratuito: oggi a chi conviene?

prestiti news il presidente dell inps rilancia l ipotesi del riscatto della laurea gratuito

Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico, in occasione del Festival del Lavoro di Bologna, ha riproposto l’eventualità di far riscattare in maniera gratuita ai contribuenti, gli anni di studi universitari, prendendo esempio dalla Germania. Un incentivo volto a dare ai ragazzi la possibilità di studiare, considerando che l’Italia, dopo la Romania, detiene la percentuale più bassa di laureati in tutta l’Unione Europea. A chi conviene questa scelta oggi? Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di prestiti personali online.

Confronta i tassi online senza impegno
Confronta i tassi online senza impegno

Il riscatto gratuito della laurea andrebbe a compensare l’ingresso tardivo nel mercato del lavoro a causa degli anni dedicati allo studio, anticipando l’età pensionabile.

Tuttavia, il costo per mettere in atto la proposta del presidente dell’Inps, è piuttosto elevato. Da una stima effettuata infatti, occorrerebbero circa 4 miliardi di euro per ottenere tutte le risorse necessarie a mettere in atto l’iniziativa.

Il Riscatto Light

Attualmente per chi volesse riscattare gli anni di laurea, è disponibile il cosiddetto Riscatto Light, che ha un costo di 26.800€ per 5 anni universitari, ovvero 5.360€ per ogni anno, ed è totalmente deducibile ai fini fiscali.

L’importo può essere rateizzato senza interessi fino ad un massimo di 120 rate mensili. Il lavoratore che decidesse di riscattare la laurea, dovrebbe scegliere di liquidare la pensione totalmente a regime contributivo e non retributivo o misto.

A chi conviene?

Il Riscatto Light aiuterebbe il lavoratore ad anticipare il pensionamento e aumentare la rendita, considerando i contributi versati, ma non sarebbe comunque vantaggioso per tutti i lavoratori.

In alcuni casi infatti, come quello dei 55enni con 25 anni di contributi, il riscatto degli anni di laurea, vorrebbe dire andare in pensione con un ritardo di 3 anni e 3 mesi per gli uomini e 2 anni e 10 mesi per le donne.

Questo è quanto è risultato da una simulazione eseguita dal Corriere della Sera, secondo la quale anche gli uomini di 50 anni che hanno iniziato a lavorare a 27 anni, riscattando la laurea andrebbero in pensione con 9 mesi di ritardo.

Tutti gli altri lavoratori invece avrebbero dal Riscatto della Laurea un vantaggio in termini di anticipo pensionistico. Ad esempio, i lavoratori di età compresa tra i 30 e i 45 anni, che lavorano da quando ne avevano 24, riscattando gli anni di laurea andrebbero in pensione con un anticipo di 2 anni e 5 mesi l’uomo, 3 anni e 6 mesi la donna.

Mentre i nati tra il 1967 e il 1962, che hanno iniziato a lavorare a 24 anni, col riscatto della laurea andrebbero in pensione con oltre 5 anni di anticipo.

Pubblicato da Marianna Serra il 10 agosto 2022

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

© 2022 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968