02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Tassi usurai e cessione del quinto: gli aggiornamenti dalla Cassazione

pubblicato da il 3 giugno 2019
Tassi usurai e cessione del quinto: gli aggiornamenti dalla Cassazione

Con la sentenza 22458 del 24 settembre 2018, la Corte di Cassazione ha stabilito un importante principio in materia di cessione del quinto dello stipendio e della pensione. In pratica la Suprema Corte ha deliberato che i finanziamenti ottenuti con tale tipologia di prestito prima del 1° gennaio 2010 sono in molti casi usurari. Questo perché nel calcolo del tasso usurario andava obbligatoriamente incluso anche il premio della polizza vita, che come sappiamo è obbligatoria per chi accede alla cessione del quinto.

Cosa che le società finanziarie invece non hanno fatto.

Nel caso specifico, si legge sul portale giuridico Diritto.it, la Cassazione è stata chiamata ad accertare l’usurarietà di un contratto di cessione del quinto molto ‘sospetto’, dato che il tasso di interesse fissato dalla finanziaria, sommato alle spese per la polizza vita obbligatoria, superava la soglia fissata per legge. La finanziaria ha controbattuto spiegando che, a suo parere, era sbagliato includere il costo dell’assicurazione vita ai fini della verifica dell’usura, perché il paragrafo C4 delle Istruzioni per la rilevazione del tasso effettivo globale medio relativo al trattamento degli oneri e delle spese, stabilisce che le spese per assicurazioni e garanzie non sono ricomprese quando derivino dall’esclusivo adempimento di obblighi di legge.

La Corte di Cassazione ha però respinto questa osservazione, precisando che, sempre nelle medesime Istruzioni, c’è scritto espressamente che ai sensi della legge il calcolo del tasso deve tenere conto delle commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese, escluse quelle per imposte e tasse, collegate all’erogazione del credito. Stesso principio peraltro riportato al comma 4 dell’art. 644 C.P., secondo cui tutti i costi sono rilevanti ai fini della verifica, e quindi la deroga relativa alle spese della polizza obbligatoria, contenuta nella seconda parte del paragrafo C4, non può consentire la pretermissione della regola generale dettata nella prima parte del paragrafo. E perciò nel calcolo del tasso usura del contratto di cessione del quinto si deve senz’altro inserire il premio assicurativo.

Cosa comporta questa sentenza all’atto pratico? Una conseguenza per niente banale: chi ha ottenuto mediante cessione del quinto un prestito che è stato riconosciuto usurario, può chiedere alla finanziaria la restituzione di tutti gli interessi pagati. Oppure avviare una trattativa per chiudere il proprio debito residuo con la modalità saldo e stralcio (transazione attraverso la quale le parti interessate risolvono in via bonaria il rientro del debito, accordandosi su una somma inferiore rispetto all’importo originario).

Preventivo di prestito da 10000 euro

Finanziaria: Findomestic
Prodotto: Credito "i Tuoi Progetti"
Finanziaria: Findomestic
Prodotto: Credito "i Tuoi Progetti"
TAN Fisso: 6,01%
TAEG: 6,18%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.000
Totale dovuto: € 11.602
Rata mensile € 193,37
Finanziaria: Cofidis
Prodotto: Prestito Personale
Finanziaria: Cofidis
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 6,25%
TAEG: 6,54%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.000
Totale dovuto: € 11.693
Rata mensile € 194,49
Finanziaria: Younited Credit
Prodotto: Prestito Personale
Finanziaria: Younited Credit
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 4,67%
TAEG: 6,50%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.406
Totale dovuto: € 11.688
Rata mensile € 194,80
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Cessione del quinto: ottieni fino a 60.000€ Cessione del quinto »
Vota la news:
Valutazione media: 3,9 su 5 (basata su 10 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 11/11/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Guide ai prestiti

Guide Prestiti