Serve assistenza?
02 55 55 777

Quanto consuma un termosifone e come risparmiare in bolletta

energia luce gas guide quanto consuma un termosifone
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Il consumo dei termosifoni dipende in primis dal tipo di ambiente da riscaldare e dalla grandezza

  2. 2

    Il materiale e la tipologia di termosifone possono incidere sul tempo che impiegano a scaldarsi

  3. 3

    Utilizzare un termostato aiuta a evitare sprechi di energia

Luce: prezzi da 30€/mese*
Luce: prezzi da 30€/mese*

Moltissime famiglie, durante il periodo invernale caratterizzato da temperature a volte molto basse o quasi estreme, si interrogano sul reale consumo dei termosifoni. Ormai, quella di far quadrare perfettamente i bilanci familiari è divenuta una priorità soprattutto dopo gli ultimi delicatissimi anni di crisi e di aumenti delle bollette che hanno visto una sempre più complicata missione verso la sostenibilità economica.

Pertanto, quali sono i reali consumi di un moderno termosifone? Perché è importante esserne a conoscenza prima che inizi la stagione invernale? Quali sono alcuni accorgimenti pratici da adottare in modo tale da ridurre gli sprechi di energia e risparmiare?

Rispondiamo a ciascun quesito in questo interessante articolo che fornirà una panoramica piuttosto dettagliata sull'argomento!

Sommario

Il funzionamento dei termosifoni

Innanzitutto, è opportuno fare una piccola ma necessaria precisazione: riuscire ad individuare una cifra universale relativa ai consumi dei termosifoni è certamente impossibile, dato che i parametri che intervengono sono molteplici e ogni situazione differisce dalle altre alcune volte in modo netto.

Detto questo, per riuscire a capire il consumo effettivo dei termosifoni è necessario tenere a mente il loro funzionamento. I caloriferi, noti anche come radiatori, sono degli strumenti capaci di irradiare calore negli ambienti abitativi nei quali sono ubicati, rappresentando di fatto la modalità principale per riscaldare la casa durante l'inverno.

La struttura interna di un termosifone è principalmente composta da un griglia di condotti cavi in ghisa, in alluminio o in acciaio.

La caratteristica che li rende unici è proprio il fatto che sono vuoti: grazie a questo, è possibile il circolo di un fluido termovettore o di semplice acqua calda che ha il compito di trasferire il calore al termosifone, il quale non farà altro che diffonderlo nell'ambiente facendone aumentare la temperatura.

Pertanto, si può tranquillamente dedurre che, per poter funzionare correttamente, è necessario che il termosifone sia collegato ad un circuito idraulico a sua volta connesso alla caldaia dell'abitazione che fornisce costantemente acqua calda corrente. Conoscere bene il funzionamento di un moderno termosifone, tuttavia, non basta per individuarne i consumi: è necessario, infatti, essere a conoscenza delle diverse tipologie di generatori di calore ad oggi disponibili sul mercato e dei loro consumi.

Le tipologie di generatori di calore

Come detto, le caldaie hanno un ruolo cruciale nell'economia del funzionamento di un termosifone e nel riscaldare un ambiente domestico.

Ad oggi, esiste una vera e propria moltitudine di generatori di calore che si differenziano in base a delle caratteristiche precise o semplicemente in base al gas che utilizzano.

Tra di esse si annoverano:

  • le caldaie a metano, tipologia che sfrutta la combustione del gas metano per riscaldare l'acqua in un apposito serbatoio specificatamente posto per tale uso;
  • le caldaie elettriche, le quali non adoperano il fenomeno della combustione di un gas ma utilizzano delle specifiche resistenze che raggiungono temperature molto alte;
  • le caldaie istantanee, nelle quali la combustione del gas riscalda delle serpentine contenute nella loro struttura interna e nelle quali scorre l'acqua;
  • le caldaie a condensazione, una tipologia che si configura come lo step successivo delle caldaie a metano dato che il funzionamento è lo stesso tranne che per una leggera modifica: l'apparecchio è in grado di recuperare calore generato dai flussi di scarico o dal vapore prodotto dall'intero processo di combustione;
  • le caldaie a combustibili fossili, come la legna o il pellet, una tipologia che viene utilizzata nelle zone dove il gas metano scarseggia;
  • gli impianti solari-termici, una speciale tipologia a 0 emissioni che utilizza il calore prodotto dal sole per riscaldare l'acqua senza alcun consumo di gas o energia elettrica

Che dire dei parametri che influenzano i consumi di un termosifone?

I fattori che incidono sul consumo di un termosifone

Dato che ogni impianto di riscaldamento differisce dagli altri, per poter determinare i consumi dei termosifoni è necessario analizzare i principali fattori che incidono su di essi. Uno dei principali è l'efficienza termica della casa: in altre parole, se un'abitazione è dotata di un isolamento termico efficace, come il cappotto, certamente richiederà un quantitativo minore di energia per riuscire a trattenere il più a lungo possibile il calore generato dai caloriferi.

Oltre a ciò, anche la grandezza degli ambienti incide sui consumi: più è grande l'area da riscaldare, più elevati saranno i costi che l'utilizzo dei radiatori implicheranno. Inoltre, anche la tipologia stessa del termosifone e le sue caratteristiche, come il materiale con il quale è composto o la sua età, influiscono moltissimo sui suoi consumi e sulla sua capacità di irradiare calore nell'ambiente.

Infine, è doveroso menzionare anche le peculiarità e la tipologia della caldaia domestica: i consumi variano se essa è elettrica o a gas, se è moderna o integra una tecnologia obsoleta, se è dotata di un sistema di condensazione o se richiede un quantitativo elevatissimo di gas per riscaldare l'acqua.

Analizziamo, alla luce di tutto ciò, i consumi di un termosifone.

Quanto consuma un termosifone

Innanzitutto, è fondamentale essere a conoscenza dei kWh che la propria caldaia genera. Ad esempio, per un'abitazione dalla metratura che oscilla dai 60 e i 90 mq, una caldaia ideale è quella che sprigiona una potenza pari a circa 24 kWh.

Pertanto, secondo questi dati, il consumo orario del riscaldamento si assesterà in un range variabile tra i 2 e i 12 kWh per le caldaie a gas, con una spesa pari a 0,83€ per metro cubo di metano e con un importo totale oscillante dai 0,16 ai 1,03€ all'ora, mentre il consumo medio di una caldaia elettrica sarà compreso tra i 0.10 e gli 0.70€ all'ora.

Annualmente, la spesa che una famiglia dovrebbe sostenere a fronte di questi dati si assesta sugli 800€ soltanto per il riscaldamento, cifra alla quale è necessario aggiungere anche tutto il restante quantitativo di gas consumato per altri scopi. A causa della crisi energetica dell'ultimo periodo, purtroppo, tali numeri sono destinati ad aumentare sempre di più: ecco perché si rende indispensabile cercare e attuare dei modi per risparmiare, minimizzando il consumo dei termosifoni.

Consigli per risparmiare sul consumo dei termosifoni

Oggigiorno, esistono dei modi per cercare di abbattere il consumo medio dei termosifoni presenti in una moderna abitazione. Ad esempio, un ottimo suggerimento sarebbe quello di utilizzare un termostato per regolare la corretta temperatura; secondo alcune stime, pare che questo strumento permetta di ridurre i consumi del 20% ottenendo un risparmio in bolletta degno di nota. Inoltre, è buona norma definire una vera e propria programmazione dell'accensione dei termosifoni: lasciarli accesi tutto il giorno, 24 ore su 24, è un ottimo modo per consumare moltissimo gas e per pagare ingenti somme a fine mese.

Al contrario, stabilendo dei precisi orari di accensione tenendo conto delle abitudini delle persone che vivono in casa e adattando l'uso dei termosifoni in base a questo parametro, sarà possibile risparmiare notevolmente sui consumi e sui costi in bolletta. Infine, come detto già precedentemente, un ruolo cruciale lo ricopre un buon isolamento termico: il cappotto interno o esterno, infatti, consente alla casa di mantenere la giusta temperatura nonostante l'azione degli agenti meteorologici esterni. Insomma, l'uso dei termosifoni si può calibrare in modo abbastanza semplice e pratico affinché i consumi non siano troppo elevati e le conseguenti bollette si assestino su costi sostenibili, priorità per far fronte ad un caro vita sempre più alto.

Confronta le nostre offerte Luce e Gas, bastano pochi minuti. Ti aiutiamo noi a trovare l’offerta migliore per te, al telefono e in negozio. E se vuoi sapere quanto puoi davvero risparmiare puoi caricare la tua bolletta, un nostro esperto la analizzerà. E se non puoi risparmiare te lo dice subito. Prova, è gratis!

Scopri quanto puoi risparmiare

Migliori offerte energia elettrica del mese

Spesa mensile:
40,28€
€ 483,32/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Luce Variabile Facile
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
6,67 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,28€
€ 483,32/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,02/anno
Fornitore:
Alperia
Prodotto:
Digital Bioraria
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
5,83 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
  • Energia 100% green!

Spesa mensile:
40,34€
€ 484,02/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia alla fonte - Facile - Prima Attivazione
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
9,16 €/mese
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia alla fonte 12 Mesi - Facile - Subentro
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
9,16 €/mese
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia alla fonte 12 Mesi - Facile
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
9,16 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia sulle tue bollette!

Offerte Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi gas

Offerte Luce

Confronta 19 operatori

Preventivi luce

Offerte Luce+Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi dual

Guide Gas e Luce

pubblicato il 31 ottobre 2023
L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

Questo articolo esplora il mondo degli impianti solari termici, una soluzione eco-friendly che sfrutta l'energia solare per generare calore. Saranno analizzati il funzionamento di questi impianti, i vari tipi disponibili e i loro vantaggi, tra cui la riduzione dei costi in bolletta.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Dai benefici economici alla riduzione dell'impatto ambientale, vediamo quali sono i punti chiave che influenzano la decisione di installare un impianto fotovoltaico. Affrontiamo i problemi comuni legati all'installazione fornendo un quadro completo per chi desidera adottare questa tecnologia.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

La manutenzione dell'impianto fotovoltaico è fondamentale per garantirne l'efficienza nel tempo. Questo testo esplora i vari aspetti della manutenzione, dalla pulizia dei pannelli, al monitoraggio delle prestazioni e alla manutenzione straordinaria e ordinaria.
pubblicato il 31 ottobre 2023
La pulizia dei pannelli solari fotovoltaici: importanza ed efficacia

La pulizia dei pannelli solari fotovoltaici: importanza ed efficacia

I pannelli solari fotovoltaici sono una fonte crescente di energia rinnovabile, ma la pulizia regolare è spesso trascurata e può causare una significativa perdita di efficienza.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici rappresentano una soluzione efficace per aumentare l'efficienza degli impianti solari. Questi dispositivi, collegati tra i moduli solari e l'inverter, consentono il monitoraggio costante e l'ottimizzazione della produzione energetica di ciascun pannello.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Esaminiamo in dettaglio il rendimento dei pannelli fotovoltaici, spiegando cos'è e come calcolarlo. Descriviamo i fattori chiave che influenzano il rendimento e forniamo informazioni sulle attuali percentuali di rendimento per diversi tipi di pannelli solari.
pubblicato il 2 ottobre 2023
Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Le truffe nel mercato dell'energia sono sempre più frequenti, per questo è fondamentale informarsi per proteggersi. In questa guida spiegheremo come riconoscere e evitare i tentativi di truffa. Facile.it è al tuo fianco per garantire che tu sia informato e protetto dagli operatori fraudolenti.
pubblicato il 3 agosto 2023
Quali sono i gestori del mercato tutelato e del mercato libero?

Quali sono i gestori del mercato tutelato e del mercato libero?

I fornitori di luce e gas sono tanti e applicano condizioni differenti. Vediamo, qui di seguito, quali sono le compagnie che operano nel mercato libero e in quello tutelato.

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968