Serve assistenza?
02 55 55 777

Quanto consuma un'auto elettrica e come calcolarlo

energia_luce_gas_guide_quanto_consuma_un_auto_elettrica

Le 3 cose da sapere:

  1. 1

    L'auto elettrica rappresenta il futuro green della mobilità

    1

    L'auto elettrica rappresenta il futuro green della mobilità

  2. 2

    La spesa media per una ricarica domestica è di circa 3€

    2

    La spesa media per una ricarica domestica è di circa 3€

  3. 3

    Efficienza e autonomia del veicolo devono essere bilanciare per contenere i consumi

    3

    Efficienza e autonomia del veicolo devono essere bilanciare per contenere i consumi

Luce: prezzi da 30€/mese*
Luce: prezzi da 30€/mese*

Oggigiorno, quando si effettua l'acquisto di un'automobile, solitamente, si destina un determinato budget più o meno variabile per la transazione vera e propria prima di andare incontro ai costi del carburante da sostenere su scala regolare. Questo concetto si applica anche alle auto elettriche le quali, a differenza di quelle tradizionali, possiedono un range di consumi e costi di energia ancora più variabile. I parametri da tenere in considerazione per poter valutare il consumo medio settimanale o mensile sono molteplici: il contesto nel quale si utilizza, urbano o rurale, nonché i dati dichiarati dalla casa automobilistica sono solo alcuni esempi.

Tuttavia, quando si parla di consumo vi è una netta differenza tra l'auto a benzina e quella elettrica: anziché porre al centro del discorso il carburante, si andrà a considerare l'energia sprigionata durante la combustione ed espressa in kWh. Analizziamo, pertanto, i consumi medi di un'auto elettrica nonché l'autonomia che la maggior parte di esse possiede.

Sommario

I consumi medi di un'auto elettrica

Innanzitutto, è opportuno definire la correlazione esistente tra la benzina e l'energia sfruttata dai moderni motori elettrici: sostanzialmente, un litro di carburante contiene un quantitativo abbastanza alto di energia, il quale si assesta sui 9,6 kWh. Alla luce di ciò, un litro di benzina riesce a sprigionare una potenza pari a 9,6 kW in un'ora, valore abbastanza elevato se si considera che la potenza media dell'elettricità di una normale abitazione corrisponde a 3 kW.

Da questa disamina si può tranquillamente dedurre che un'auto elettrica in grado di consumare 9,6 kWh per coprire una distanza di 100 km ha sfruttato l'energia contenuta in un litro di benzina. Questo concetto è cruciale per capire i consumi di un'auto elettrica e per riuscire a scorgere le motivazioni che si celano dietro il sempre più diffuso utilizzo di questi veicoli nella società di oggi.

Un fattore molto importante in questo è l'efficienza di tali auto: molti modelli ad oggi disponibili riescono a consumare circa 13,4 kWh con una spesa media di 3€ quando ricaricata a livello domestico. Altre sono in grado di consumare 15,1 kWh nel coprire 100 km, con una spesa di 3,32€.

Purtroppo, alla luce di questi consumi incredibilmente bassi, va detto che, a differenza delle auto dotate di motore termico, quelle elettriche non dispongono di moltissime strutture di ricarica che gli consentono di fare il pieno di energia per prolungare la loro autonomia; pertanto, a spingere moltissime persone ad indirizzarsi verso l'elettrico sono proprio i costi iniziali che dovranno sostenere.

Quali sono i parametri che si devono considerare per valutare i consumi di un'auto elettrica?

Uno dei più importanti è di certo il costo della corrente necessaria per riuscire a ricaricare correttamente la batteria; non solo, anche lo stile di guida di ogni automobilista, il carico, la pressione degli pneumatici, l'utilizzo dei servizi extra in dotazione come l'aria climatizzata o l'impianto di riscaldamento centralizzato, nonché la temperatura esterna, fattore che influenza moltissimo la resa della batteria.

Analizziamoli più nello specifico.

I fattori che influenzano i consumi e l'autonomia di un'auto elettrica

I produttori della maggior parte delle auto elettriche in circolazione oggi sono tenuti a dichiarare i dati riguardanti i consumi e l'autonomia del veicolo, anche se questi ultimi tendono ad essere più ottimistici che realmente effettivi proprio perché influenzati dai parametri succitati.

Per questo, in modo tale da assicurare una comunicazione e una verifica chiara ed efficace sulle prestazioni reali dell'auto elettrica, viene utilizzato il ciclo di omologazione WLTP, il quale prevede parametri come la temperatura e i suoi intervalli, le accelerazioni, le eventuali soste e la velocità media.

Se l'autonomia viene dettata dalle condizioni delle gomme o dallo stile di guida, un ulteriore fattore che incide in modo molto netto sui consumi di un'auto elettrica è la capacità della batteria.

Ovviamente, i kWh consumati dopo una ricarica completa sono direttamente proporzionali alla grandezza della batteria, perché da essa variano i chilometri percorribili e l'autonomia dell'auto e, pertanto, i consumi totali.

Le batterie delle auto elettriche che circolano oggi vantano una potenza che oscilla dai 30 ai 50 kWh, con un'autonomia che varia tra i 200 e i 400 km con una ricarica completa.

Tuttavia, il progresso tecnologico in questo momento in rapida espansione sta portando all'utilizzo sempre più crescente delle batterie agli ioni di litio, più piccole dimensionalmente e leggere, le quali assicurano una ricarica molto più rapida e un'autonomia maggiorata.

I dati sui consumi, inoltre, variano anche dal modello dell'auto elettrica in questione; in linea generale, però, secondo alcune stime, il motore elettrico risulta essere fino a 4 volte più efficiente di quello tradizionale, con un'efficienza energetica del 90% in grado di abbattere i consumi.

A differenza dei motori termici, quelli elettrici riescono a recuperare parecchia energia semplicemente quando si frena o si decelera, assicurando un risparmio economico del 30%.

Una delle pochissime spese necessarie è l'Iva al 20%, dato che l'auto elettrica non consuma ai semafori rossi o agli stop.

Efficienza vs autonomia

Il tema del consumo medio delle auto elettriche deve necessariamente passare dalla differenziazione tra i concetti di efficienza energetica e autonomia. Quest'ultima indica la capacità di un'auto di percorrere un determinato quantitativo di chilometri con una ricarica completa, mentre l'efficienza esprime la quantità totale di energia impiegata per coprire tale distanza. Nonostante siano diversi, i concetti di efficienza e di autonomia sono connessi tra di loro: ad esempio, se un'auto elettrica è poco efficiente, il suo consumo è parecchio alto nonostante possa montare una batteria enorme che le offre una grande autonomia.

Per contro, più grande è la batteria, maggiori saranno i costi per ricaricarla e più elevato sarà il suo peso. Nel settore delle auto a motore termico ci si chiede spesso quanti chilometri riesca a fare con un litro quell'auto o quanti litri di benzina sono necessari per percorrere 100 km; che dire delle auto elettriche? In questo caso, si parla di quanti km a kWh o quanti kWh servono per fare 100 km. Facciamo qualche esempio per capire il punto: la Dacia Spring Electric, considerata l'auto elettrica più efficiente in circolazione, è in grado di consumare 12 kWh ogni 100 km, mentre la sua inseguitrice, la BMW i3 120 Ah riesce a consumare circa 13,1 kWh ogni 100 km.

Insomma, come abbiamo visto in questo articolo, i consumi delle auto elettriche non possono essere estremamente precisi visti i numerosi fattori che li influenzano e i parametri che si devono tenere in considerazione. Quel che è certo, però, è che il settore dell'elettrico sta subendo un'impennata che, quasi sicuramente, continuerà anche nel prossimo futuro, catturando l'attenzione di ancor più consumatori alla ricerca di veicoli ad emissioni 0 che rispettino l'ambiente e che permettano di risparmiare notevolmente sulle spese riguardanti i consumi.

Confronta le nostre offerte Luce e Gas, bastano pochi minuti. Ti aiutiamo noi a trovare l’offerta migliore per te, al telefono e in negozio. E se vuoi sapere quanto puoi davvero risparmiare puoi caricare la tua bolletta, un nostro esperto la analizzerà. E se non puoi risparmiare te lo dice subito. Prova, è gratis!

Analizza le bollette e scopri se puoi risparmiare

Migliori offerte energia elettrica del mese

Spesa mensile:
41,10€
€ 493,15/anno
Fornitore:
Octopus Energy
Prodotto:
Octopus Fissa 12M Facile
Tipologia offerta:
Prezzo fisso
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
€ 0,1153
Quota fissa inclusa:
8,00 €/mese
Bolletta:
elettronica
Pagamento:
Addebito bancario, Bollettino
Spesa mensile:
41,10€
€ 493,15/anno
Spesa mensile:
41,82€
€ 501,80/anno
Fornitore:
EDISON ENERGIA SPA
Prodotto:
Dynamic Plus Luce
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
PUN + 0,000€
Quota fissa inclusa:
8,25 €/mese
Bolletta:
Digitale, cartacea
Pagamento:
Addebito bancario, Bollettino
  • Offerta riservata ai clienti domestici attivi nel Servizio di Maggiori Tutela

Spesa mensile:
41,82€
€ 501,80/anno
Spesa mensile:
42,02€
€ 504,23/anno
Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Luce Variabile Facile Plus
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
6 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
42,02€
€ 504,23/anno
Spesa mensile:
42,05€
€ 504,65/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia a prezzo fisso 12 mesi - subentro
Tipologia offerta:
Prezzo fisso (bloccato: 12 mesi)
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
€ 0,1155
Quota fissa inclusa:
9,17 €/mese
Bolletta:
elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
42,05€
€ 504,65/anno
Spesa mensile:
42,07€
€ 504,85/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Luce Fissa Facile
Tipologia offerta:
Prezzo fisso (bloccato: 12 mesi)
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
€ 0,1150
Quota fissa inclusa:
8 €/mese
Bolletta:
elettronica, cartacea
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
42,07€
€ 504,85/anno

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia sulle tue bollette!

Offerte Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi gas

Offerte Luce

Confronta 19 operatori

Preventivi luce

Offerte Luce+Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi dual

Guide Gas e Luce

pubblicato il 9 luglio 2024
Servizio a tutele graduali: cos'è e come funziona?

Servizio a tutele graduali: cos'è e come funziona?

Che cos'è il Servizio a Tutele Graduali e come va a influire sulle bollette energetiche delle famiglie italiane a partire dal 1 luglio 2024? Scopriamo cosa prevede, chi riguarda e come cambiano le tariffe.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Dai benefici economici alla riduzione dell'impatto ambientale, vediamo quali sono i punti chiave che influenzano la decisione di installare un impianto fotovoltaico. Affrontiamo i problemi comuni legati all'installazione fornendo un quadro completo per chi desidera adottare questa tecnologia.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Esaminiamo in dettaglio il rendimento dei pannelli fotovoltaici, spiegando cos'è e come calcolarlo. Descriviamo i fattori chiave che influenzano il rendimento e forniamo informazioni sulle attuali percentuali di rendimento per diversi tipi di pannelli solari.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici rappresentano una soluzione efficace per aumentare l'efficienza degli impianti solari. Questi dispositivi, collegati tra i moduli solari e l'inverter, consentono il monitoraggio costante e l'ottimizzazione della produzione energetica di ciascun pannello.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

La manutenzione dell'impianto fotovoltaico è fondamentale per garantirne l'efficienza nel tempo. Questo testo esplora i vari aspetti della manutenzione, dalla pulizia dei pannelli, al monitoraggio delle prestazioni e alla manutenzione straordinaria e ordinaria.
pubblicato il 31 ottobre 2023
L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

Questo articolo esplora il mondo degli impianti solari termici, una soluzione eco-friendly che sfrutta l'energia solare per generare calore. Saranno analizzati il funzionamento di questi impianti, i vari tipi disponibili e i loro vantaggi, tra cui la riduzione dei costi in bolletta.
pubblicato il 2 ottobre 2023
Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Le truffe nel mercato dell'energia sono sempre più frequenti, per questo è fondamentale informarsi per proteggersi. In questa guida spiegheremo come riconoscere e evitare i tentativi di truffa. Facile.it è al tuo fianco per garantire che tu sia informato e protetto dagli operatori fraudolenti.

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968