Serve assistenza?
02 55 55 111

1 lug 2024 | 5 min di lettura | Pubblicato da Giusy I.

mano cyborg che preme un dito su una tastiera

Il settore delle assicurazioni si trasforma sotto la spinta dell’innovazione. L’intelligenza artificiale spinge sempre più sull’acceleratore del cambiamento trasformando questo ambito con investimenti crescenti da parte delle compagnie per velocizzare il processo di digitalizzazione ed innovazione.

Aumento dell’efficienza operativa, della produttività ed una diminuzione dei costi operativi. Ma non solo: a ciò si aggiunge anche una maggiore capacità di individuare i sinistri fraudolenti.

Assicurazione Veicoli Elettrici
Assicurazione Veicoli Elettrici

Questi sono solo alcuni dei vantaggi che potrebbero derivare dall’applicazione dell’intelligenza artificiale nella gestione dei sinistri. Un processo, però, che in Italia stenta a decollare: oggi soltanto una compagnia su cinque ha implementato strumenti di AI sulla gestione dei sinistri in produzione. E’ quanto emerge dall’ultima ricerca intitolata “Claims (Re) Generation: le potenzialità dell’IA Generativa nella gestione dei sinistri, tra benefici e rischi” realizzata da EY - leader mondiale nei servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, assistenza fiscale e legale, transaction e consulenza - in collaborazione con Italian Insurtech Association – l’associazione senza scopo di lucro che riunisce imprese attive nel settore assicurativo e non solo, che analizza i benefici e i rischi legati all’utilizzo dell’IA generativa nel settore assicurativo.

Lo studio: i benefici dell’IA Generativa nei claims

Al centro dell’analisi vi sono soprattutto i processi legati alla gestione dei sinistri per analizzare in che modo i player stiano incorporando questa tecnologia per migliorare l’esperienza utente e massimizzare l’efficacia operativa nella gestione dei sinistri. La ricerca ha utilizzato il contributo di circa 25 player assicurativi tra cui compagnie (con una copertura del market share sulla raccolta premi superiore al 40%), Insurtech e broker preminenti nel mercato italiano.

Per l’88% degli intervistati i benefici sono legati all’aumento della produttività e dell’efficienza operativa, per il 63% si registra una riduzione dei costi operativi, per il 50% il supporto alla gestione dei rischi e prevenzione delle frodi assicurative e, sempre per il 50%, il miglioramento della relazione con la clientela.

Attualmente, la maggior parte degli attori assicurativi sta svolgendo o pianificando dei progetti pilota (67%) sull’IA Generativa. Il 42% degli intervistati fa sapere inoltre di avere in piedi una IA Strategy per definire come l’IA debba essere usata, controllata e implementata, mentre il 33% è nella fase di data collection e analisi di fattibilità.

“Dall’indagine abbiamo potuto riscontrare che quasi la totalità del campione (96%) definisce l’impatto dell’introduzione dell’IA generativa in ambito sinistri come significativo o rivoluzionario, rendendo i claims di gran lunga il processo più impattato della catena del valore assicurativa. Le aziende pensano, infatti, che otterranno un beneficio maggiore nell’apertura del sinistro (72%) e nei processi di antifrode (82%) – afferma Marco Concordati, Partner Insurance di EY – “È altresì visibile come, seppure per la quasi totalità del campione analizzato l’introduzione dell’IA Generativa rappresenti una vera e propria rivoluzione, al momento solo il 21% dei player riferisce di aver già implementato in produzione questa tecnologia nella gestione dei sinistri. Sintomo che – conclude - abbiamo bisogno di tempo prima di toccare con mano tutti i miglioramenti che questa tecnologia può fornire al settore”.

Gestione dei sinistri

L’utilizzo dell’IA Generativa nella gestione dei claims si ha, neanche a dirlo, nella migliore capacità di individuare le truffe, i cosiddetti sinistri fraudolenti, considerata “rilevante” o “estremamente rilevante” dal 72% dei partecipanti all’indagine.

L’AI, infatti, può essere molto d’aiuto alle compagnie assicurative nell’identificazione delle frodi, che tradizionalmente viene fatta tramite verifiche e controlli di analisti dedicati e quindi, come la gestione dei sinistri, costituisce un processo molto costoso dal punto di vista delle risorse impiegate. L’AI, invece, grazie all’applicazione di modelli matematici e algoritmi, è in grado di individuare i casi sospetti, automatizzando la gestione dei processi di antifrode. Più sono numerose le fonti di dati dalle quali l’intelligenza artificiale può apprendere, più sarà capace di migliorare velocemente e di individuare in modo sempre più preciso comportamenti potenzialmente fraudolenti, supportando anche il processo decisionale.

A seguire l’adozione di ChatBotvirtual assistant nella fase di denuncia del sinistro (68%), e per il 55% l’utilizzo di un consulente virtuale a supporto del liquidatore e dalla valutazione automatica del danno e proposta di liquidazione.

Se, ad esempio, consideriamo il ramo delle assicurazioni auto, l’intelligenza artificiale può costituire un valido alleato per rendere più rapido il processo di gestione dei sinistri e stima dei danni, che normalmente viene svolto direttamente da personale qualificato e necessita, quindi, di molto più tempo a causa di tutte le verifiche e i documenti necessarie. L’intelligenza artificiale, infatti, da sola può venire in aiuto, nella fase di apertura dei sinistri, delle assicurazioni attraverso un chatbot per analizzare, ad esempio, i messaggi e le foto di un incidente inviati dall’assicurato e fornire una risposta in tempi molto rapidi sia di una stima dei costi necessari per una riparazione o di un eventuale supporto amministrativo necessario, per esempio, per la scelta della carrozzeria o la scelta del perito. Di conseguenza anche i tempi di una eventuale liquidazione si ridurranno insieme ad un ottimo risparmio sui costi di gestione.

Le problematiche che possono insorgere con l’uso dell’AI Gen

Non solo benefici. Dall’indagine condotta emergono anche una serie di preoccupazioni legate a doppio filo alle ampie potenzialità connesse allo strumento stesso. Per il 71% degli intervistati i rischi, di natura operativa, comprendono la possibilità di ottenere un output scorretto a causa di errori, allucinazioni e bias, subentrati in fase di addestramento; per il 63% i rischi sono legati a temi legali e di compliance e per il 54% sono invece di natura etica. Si riscontra inoltre che per il 17% degli intervistati vi sono pericolosi i rischi di natura cyber, tra cui gli attacchi malevoli finalizzati allo sfruttamento di particolari vulnerabilità del modello per corrompere e dirottare i risultati generati.

Tuttavia, secondo la survey condotta, i player assicurativi ritengono che i benefici associati all’IA Generativa superino significativamente i rischi, assegnando un punteggio pari a 3,5 in una scala da 0 a 5, dove 0 rappresenta “solo rischi” e 5 “solo benefici”.

“Ad oggi nel 2024 sono stati 50 milioni gli euro investiti in AI da parte dei player e questo numero è destinato ad arrivare 140 milioni di euro nel 2026. – afferma Simone Ranucci Brandimarte presidente di Italian Insurtech Association (IIA) – “Nella gestione dei sinistri l’IA sarà fondamentale per accorciare i tempi di indennizzo, aumentando la vicinanza e l’accuratezza della compagnia nei confronti dell’assicurato. In questo modo – conclude - si potrà velocizzare l’iter di richieste e aumentare al contempo la fidelizzazione dei clienti. Con l’uso dell’IA Generativa il comparto assicurativo crescerà e l’Italia potrà livellarsi al pari degli altri Stati dove il settore ha un peso specifico maggiore”.

Autore
giusy-iorlano

Giornalista professionista, Giusy Iorlano è laureata in Scienze politiche presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma con una tesi in studi strategici.

Ultime notizie Assicurazioni

pubblicato il 15 luglio 2024
Le assicurazioni moto economiche a luglio 2024

Le assicurazioni moto economiche a luglio 2024

La stagione estiva sta entrando nel vivo e sono numerosi i motociclisti che già affollano le strade. Per chi guida una due ruote, la sicurezza è una priorità: scopri le assicurazioni moto economiche a luglio 2024.
pubblicato il 11 luglio 2024
3 assicurazioni auto che puoi scegliere se hai appena preso la patente

3 assicurazioni auto che puoi scegliere se hai appena preso la patente

I neopatentati, oltre a rispettare regole di guida più rigide, pagano premi assicurativi generalmente più alti. Tuttavia possono contare su alcune scappatoie per risparmiare sulla Rc Auto. Scopriamole con 3 assicurazioni auto per neopatentati di luglio 2024.
pubblicato il 10 luglio 2024
Truffe sulle prenotazioni per le vacanze: ecco come difendersi

Truffe sulle prenotazioni per le vacanze: ecco come difendersi

Le vacanze estive sono a rischio truffa: ben 1,8 milioni di italiani nell'ultimo anno sono incappati in truffe e raggiri in occasione della prenotazione, con un danno complessivo pari a 643 milioni di euro. Ecco come difendersi, per evitare brutte sorprese e seccature.
pubblicato il 4 luglio 2024
Sicurezza stradale: in Francia le donne danno il buon esempio

Sicurezza stradale: in Francia le donne danno il buon esempio

Il Governo francese ha avviato una campagna di sensibilizzazione che mira a promuovere una guida più prudente e sicura. Questa campagna sottolinea che le donne, statisticamente meno coinvolte in incidenti stradali rispetto agli uomini, sono un esempio da seguire per migliorare la sicurezza sulle strade.
pubblicato il 27 giugno 2024
Le assicurazioni auto Allianz Direct a giugno 2024

Le assicurazioni auto Allianz Direct a giugno 2024

Prima di mettersi in viaggio per le ferie, è importante effettuare un check-up del veicolo e controllare la copertura assicurativa: andiamo a scoprire le assicurazioni auto Allianz Direct a giugno 2024.
pubblicato il 21 giugno 2024
3 assicurazioni viaggio per partire protetti nell'estate 2024

3 assicurazioni viaggio per partire protetti nell'estate 2024

Con l’estate alle porte è il momento giusto per pianificare le vacanze, scegliendo non solo la meta ma anche la sempre più irrinunciabile assicurazione viaggio, specie se si parte per una meta esotica. Continua a leggere per conoscere 3 assicurazioni viaggio complete per l'estate 2024.

Guide alle assicurazioni

pubblicato il 11 maggio 2024
Viaggiare sicuri a Zanzibar

Viaggiare sicuri a Zanzibar

Zanzibar è un luogo affascinante e ricco di bellezze naturali, ma come per qualsiasi destinazione di viaggio, è importante prendere alcune precauzioni per garantire un viaggio sicuro e piacevole.
pubblicato il 11 maggio 2024
Viaggiare sicuri alle Maldive

Viaggiare sicuri alle Maldive

Scopri in questa guida tutte le informazioni utili da sapere e appuntare per viaggiare sicuri alle Maldive.
pubblicato il 11 maggio 2024
Visitare Zanzibar: consigli di viaggio

Visitare Zanzibar: consigli di viaggio

Zanzibar è un arcipelago incantevole situato al largo delle coste della Tanzania, nell'Oceano Indiano. Con le sue spiagge mozzafiato, le acque cristalline e una cultura ricca di storia, l'isola ha attirato viaggiatori in cerca di relax e avventura tropicale.
pubblicato il 8 maggio 2024
Assicurazione casa alluvione: cosa copre

Assicurazione casa alluvione: cosa copre

Con degli eventi estremi sempre più frequenti è bene essere pronti a qualsiasi evenienza, per questo stipulare un'assicurazione casa contro le alluvioni può essere utile in caso di danni ingenti a propri beni.

Compagnie e intermediari assicurativi

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968