02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti per arredamento con partita IVA: quando si possono richiedere

pubblicato da il 26 marzo 2019
Prestiti per arredamento con partita IVA: quando si possono richiedere

Con la primavera il desiderio di cambiare look torna a farsi più vivo, compreso per ciò che riguarda la propria abitazione.

La scelta di intervenire su elementi di arredo in ambito domestico può rivelarsi anche particolarmente dispendiosa in termini economici, ecco perché sono molti gli italiani che in questi casi scelgono di fare ricorso a una liquidità aggiuntiva.

Fortunatamente oggi rispetto al passato si rivela più semplice per chi non dispone di un reddito fisso mensile certo riuscire ad ottenere il credito desiderato per portare a termine i propri progetti. Scopriamo insieme come funzionano i prestiti per arredamento con partita IVA e quando si possono richiedere queste particolari forme di finanziamento.

In linea di massima è importante dire che i finanziamenti ai lavoratori autonomi non sono lontani rispetto a quelli studiati per chi ha un contratto più tradizionale, a patto che siano in grado di dimostrate la loro solidità creditizia. Gli istituti bancari e le finanziarie, infatti, hanno bisogno di una serie di garanzie che assicurino loro il rimborso della somma prestata. Per questa ragione tra i documenti da presentare, i lavoratori a partita IVA dovranno avere modello unico o il 730 e l’ultima dichiarazione dei redditi, ma in alcuni casi può anche essere richiesta la figura di un garante che si prenda carico del rischio qualora il sottoscrivente non faccia fede all’impegno economico preso.

Arredare casa con un prestito per partita IVA si rivela dunque una strada ampiamente perseguibile oggi; gli interessati, infatti, hanno la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di prodotti attualmente disponibili sul mercato, altamente dinamici e modulabili a seconda delle specifiche esigenze e necessità. L’unico prodotto che non può essere sottoscritto da questa fascia di clienti è la cessione del quinto in quanto per sua natura prevede il rimborso della rata mensile, fissa nel tempo e pari a un quinto delle entrate, attraverso trattenuta diretta sullo stipendio.

Preventivo di prestito da 10000 euro

Finanziaria: Prestito Semplice
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 4,25%
TAEG: 4,44%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.000
Totale dovuto: € 11.117
Rata mensile € 185,28
Finanziaria: Agos
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 5,16%
TAEG: 6,70%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.146
Totale dovuto: € 11.735
Rata mensile € 193,19
Finanziaria: Findomestic
Prodotto: Credito "i Tuoi Progetti"
TAN Fisso: 6,01%
TAEG: 6,18%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.000
Totale dovuto: € 11.602
Rata mensile € 193,37
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Prestiti personali: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »
Vota la news:
Valutazione media: 5,0 su 5 (basata su 11 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 22/08/2019 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Guide ai prestiti

Guide Prestiti