02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Prestiti e centrali rischi: cosa aspettarsi in caso di insolvenza

Prestiti e centrali rischi: cosa aspettarsi in caso di insolvenza

La richiesta di un prestito è sempre sottoposta a una verifica, da parte della banca o della finanziaria, della situazione economica e del reddito del cliente, che deve dimostrare di avere adeguati mezzi per far fronte al debito. E non solo. Perché la richiesta vada a buon fine è anche necessario che il cliente non abbia avuto negli ultimi anni gravi problemi di insolvenza e non sia stato segnalato per questo a una centrale rischi. Facciamo un po’ di chiarezza sull’argomento.

Le centrali rischi, che possono essere pubbliche o private, non sono altro che banche dati che grazie ad uno scambio di informazioni creditizie registrano il livello di criticità delle situazioni finanziarie dei cattivi pagatori, e allertano banche e istituti di credito circa le possibilità di insolvenza del cliente. Nel database Credit Bureau sono registrati i finanziamenti passati e quelli in corso che riportino ritardi o mancato pagamento delle rate. Essere protestati e segnalati presso una di queste centrali renderà molto più complicato convincere la banca di avere le giuste garanzie per ottenere il finanziamento.

Per capire le regole che disciplinano l’utilizzo delle centrali rischi gestite da soggetti privati è necessario fare riferimento al Codice di deontologia e di buona condotta. In vigore dal primo gennaio 2005 il codice stabilisce che i dati raccolti non possano essere conservati per un tempo superiore a trentasei mesi. Questo non è un dettaglio da poco, perché significa che, restando inalterata la necessità di saldare il debito che si è contratto, almeno la macchia creditizia può essere cancellata automaticamente dopo un certo lasso di tempo. Una tutela per il consumatore è offerta dall’obbligo da parte della banca presso la quale si ha un credito aperto di inviare un preavviso di almeno quindici giorni prima di procedere con l’inserimento del nominativo del cliente in una centrale rischi. Se il cliente regolarizza la situazione o trova un accordo con la banca in questo periodo di tempo la segnalazione viene annullata.

Preventivo di prestito da 10000 euro

Findomestic
Finanziaria: Findomestic
Prodotto: Prestito Personale Flessibile
TAN Fisso: 5,81%
TAEG: 5,97%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.000
Totale dovuto: € 11.547
Rata mensile € 192,45
Younited Credit
Finanziaria: Younited Credit
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 4,84%
TAEG: 6,09%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.265
Totale dovuto: € 11.578
Rata mensile € 192,96
Agos
Finanziaria: Agos
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 5,98%
TAEG: 6,14%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.000
Totale dovuto: € 11.591
Rata mensile € 193,19
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Prestiti personali: ottieni fino a 60.000€ Confronto Prestiti
pubblicato da il 26 febbraio 2018

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Ultime notizie Prestiti

News Prestiti

Guide ai prestiti

  • Ritardato o mancato pagamento di una o più rate del prestito

    Ritardato o mancato pagamento di una o più rate del prestito

    Una volta ottenuto un prestito personale...

  • La documentazione necessaria per ottenere un prestito

    La documentazione necessaria per ottenere un prestito

    Per realizzare i nostri sogni nel cassetto...

  • Prestiti: 5 regole per scegliere il migliore

    Prestiti: 5 regole per scegliere il migliore

    Oggi l’offerta di prestiti di banche e...

Guide Prestiti

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Banche e finanziarie