02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Il tasso d’interesse: la differenza tra TAN e TAEG

Il tasso d’interesse: la differenza tra TAN e TAEG
TAN e TAEG: cosa sono?
  • Il TAN misura gli interessi da pagare annualmente per il prestito o il mutuo
  • Il TAEG indica il costo del mutuo o del prestito comprensivo di tutte le spese
  • TAN o TAEG? Il finanziamento più conveniente è quello con il TAEG minore

TAN e TAEG sono due tra gli elementi costitutivi di un prestito o di un mutuo − insieme al capitale finanziato, alla durata, alle rate e alle condizioni − e rappresentano rispettivamente il Tasso Annuo Nominale e il Tasso Annuo Effettivo Globale, ossia i tassi d’interesse. Si tratta di parametri fondamentali per chi stipula il finanziamento, perché è proprio da questi che si capisce quanto il prestito ci verrà a costare a conti fatti. Infatti, se ad esempio si volessero confrontare tra loro delle offerte di auto per richiedere un finanziamento, oppure dei preventivi per la ristrutturazione della casa o l'acquisto di arredamento o di attrezzature professionali, ecco che considerare TAN e TAEG ci farà capire l'effettivo costo del prestito.

Una qualsiasi pratica di mutuo o di prestito comporta l'elargizione di una somma di denaro, sulla quale si applicano degli interessi e delle spese di gestione. Il totale di interessi e spese viene ripartito per il numero delle rate. Il sovrapprezzo di ogni rata, percentualizzato sul valore della rata, è ciò che in gergo finanziario si chiama TAN. Per fare un esempio semplice e pratico: se su una rata totale di 100 euro, 2 euro sono la quota mensile di interessi, il TAN sarà del 2%. In realtà, però, se si fanno i conti su tutta la durata del mutuo o del finanziamento personale, quel 2% non risulterà matematico. Questo perché il prezzo totale degli interessi è influenzato dalle spese di gestione della pratica, dal numero di rate e dalla modalità di pagamento. L'indicatore che racchiude in sé tutti questi costi è il TAEG. Volendo quindi confrontare e scegliere la soluzione migliore per le nostre esigenze, dobbiamo mettere a confronto entrambi gli indicatori. Ma come calcolare un finanziamento nella sua totalità? Ecco una guida che ce lo spiega.

Sommario

Il TAN: cos'è

Il TAN, acronimo di Tasso Annuo Nominale, è il tasso di interesse puro che si applica a un finanziamento: rappresenta l'interesse annuo calcolato sul prestito, cioè la somma in più che va riconosciuta al finanziatore al termine dell'anno maturata sull’importo erogato. Bisogna però precisare che nei normali piani di ammortamento di prestiti e mutui l'interesse non viene pagato in un’unica soluzione a fine anno, ma viene ripartito su ogni rata mensile in scadenza. In particolare, nei piani di ammortamento alla francese, la quota interesse restituita con la rata all’inizio del periodo di rimborso è superiore a quella della quota capitale, diminuendo via via all'aumentare della seconda. Nelle ultime rate, infatti, si rimborsa quasi esclusivamente soltanto la quota capitale del prestito o del mutuo contratto.

da sapere

Come si calcola la ripartizione delle quote di interesse?

La ripartizione delle quote interesse e capitale con ammortamento alla francese fa sì che il tasso effettivo di interesse non coincida con il tasso di interesse nominale, e anzi risulti superiore: ad esempio, un prestito al tasso annuo nominale del 20% garantirebbe un tasso effettivo del 20% solo se il saldo degli interessi avvenisse con un solo pagamento a fine anno. In caso di rimborso rateale degli interessi, il tasso effettivo supera il TAN: ad esempio, in caso di rateizzazione mensile del prestito di cui sopra il tasso d’interesse effettivo sarebbe del 22% e non del 20%. Ed è qui che entra in gioco il TAEG.

Il TAEG: cos'è e come si calcola

Il TAEG del mutuo o del prestito è un tasso virtuale che non si applica al calcolo delle rate di rimborso, bensì funge da indicatore per dichiarare il costo globale del finanziamento. L'acronimo TAEG significa infatti Tasso Annuo Effettivo Globale ed è espresso in percentuale. È il dato reale che indica quanto si paga di interessi su un mutuo, un finanziamento o un prestito e comprende gli effetti di tutte le spese obbligatorie per l'apertura, la concessione e il rimborso del credito erogato. Il TAEG del mutuo o del prestito è, quindi, tendenzialmente, sempre più alto rispetto al TAN perché include tutte le spese accessorie. 

La funzione di questo tasso è prettamente informativa e dà la possibilità a chi ha bisogno di un prestito o di un mutuo di sapere con precisione quanto costerà globalmente il finanziamento. Sul contratto di qualsiasi mutuo, prestito o finanziamento, tra le condizioni, si trovano espressi chiaramente il TAEG e il TAN in percentuale. Entrambi sono relativi al prezzo degli interessi su quello specifico contratto.

Secondo la più recente direttiva europea sui mutui, devono essere comprese nel TAEG tutte le spese obbligatorie sostenute per la stipula del contratto: polizze aggiuntive, apertura e tenuta dei conti correnti, gestione della pratica, costi relativi alle operazioni di pagamento. Nel documento informativo pre-contrattuale, tutte queste informazioni devono essere indicate.

Ciò si rivela utile soprattutto per la comparazione dei mutui: prima di stipulare un contratto è bene infatti farsi consegnare la documentazione informativa, per poterla confrontare con quella di altri istituti di credito. Confrontando il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) di diversi finanziamenti, è quindi possibile valutare la convenienza di un mutuo, di un finanziamento o di un prestito e calcolare con esattezza quale tra essi costi di più e in che misura.

Il TAEG del mutuo o del prestito viene calcolato sull'effettivo valore del mutuo, a differenza del TAN, quindi sulla cifra inclusiva di costi di perizia, di apertura conto, di amministrazione. Per effettuare il calcolo del TAEG, si sommerà ai semplici interessi il capitale rappresentato dalle spese accessorie e si dividerà non per i mesi del piano di rimborso, ma per gli effettivi pagamenti. Se le rate vengono rimborsate semestralmente, ad esempio, il TAEG tenderà ad allinearsi al TAN. Se i rimborsi delle rate sono mensili, invece, il TAEG sarà più alto.

Differenze tra TAN e TAEG

La principale differenza tra TAN e TAEG sta nel fatto che il primo esprime in percentuale e su base annua gli interessi relativi al prestito, il secondo invece è un indicatore che rappresenta il costo totale del prestito o del mutuo, comprendendo quindi tutte le spese connesse. 

Una seconda, ma non meno importante differenza è quella legata alla funzione che ognuno di essi svolge, così come anticipato in fase di definizione dei due termini. Il TAN ha infatti un effetto diretto sul costo del finanziamento e sull'importo delle rate, pertanto costituisce a tutti gli effetti un parametro base per il calcolo degli interessi dovuti e per la simulazione del mutuo casa o del prestito; il TAEG è invece soltanto un indice o un indicatore e in quanto tale non viene utilizzato per calcolare il tasso d'interesse del prestito.

Quando ci si appresta a valutare le offerte di mutuo o di prestito, per scegliere il più conveniente tra tutti quelli disponibili bisogna prendere in considerazione il valore del TAEG, non quello del TAN, perché un TAN più basso sulla singola rata potrebbe nascondere un Tasso Annuo Effettivo Globale più alto e quindi spese accessorie maggiori. Questo significherebbe pagare meno mensilmente di interessi, in percentuale, ma ritrovarsi a fine rimborso ad aver speso molto di più. Confrontando i TAEG, invece, a colpo d'occhio è possibile riconoscere il tasso più basso, scegliendo così il finanziamento più conveniente nella sua globalità e risparmiando denaro.

Preventivo di prestito da 5000 euro

Banca Sella
Finanziaria: Banca Sella
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 5,55%
TAEG: 5,83%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 5.000
Totale dovuto: € 5.750
Rata mensile € 95,62
Younited Credit
Finanziaria: Younited Credit
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 4,37%
TAEG: 5,69%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 5.146
Totale dovuto: € 5.737
Rata mensile € 95,62
Agos
Finanziaria: Agos
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 6,35%
TAEG: 7,90%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 5.178
Totale dovuto: € 6.026
Rata mensile € 97,48
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Confronta i tassi online senza impegno Calcola la rata

Offerte confrontate

Con Facile.it puoi confrontare i migliori prestiti online e richiedere velocemente un preventivo online di prestito secondo le tue esigenze.

Guide ai prestiti

Guide Prestiti

Finanziarie

Scopri le informazioni societarie e confronta le offerte delle finanziarie partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure