02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Consumo energia elettrica: la differenza fra consumi rilevati e stimati

Consumo energia elettrica: la differenza fra consumi rilevati e stimati
Le 3 cose da sapere:
  • Esiste una differenza tra i consumi rilevati e i consumi stimati
  • Consumi rilevati: quando avviene un'autolettura o lettura da parte del gestore
  • Scopri come svolgere l'autolettura del contatore e risparmia sulla bolletta

Conoscere la differenza fra consumi rilevati e consumi stimati è rilevante ai fini del risparmio in bolletta. I consumi indicati in fattura dal fornitore sotto le due diciture infatti, comportano un calcolo dell’importo totale differente, che può dar luogo a non poche incertezze sul costo della fornitura. Per fare chiarezza sui consumi abituali dell’utenza e ottenere bollette più chiare, è sufficiente inviare l’autolettura entro la scadenza prevista dal gestore: ecco perché.

Energia elettrica consumi rilevati

Se in bolletta appare la dicitura consumi rilevati, significa che l’utente ha inviato l’autolettura del contatore, oppure che è stata effettuata la lettura periodica obbligatoria del distributore. Una fattura calcolata in base ai consumi rilevati è una fattura corretta dal punto di vista dell’importo, perché basata sui consumi reali del periodo di riferimento, inviati dal clienti tramite il servizio di invio autolettura o letti dal distributore.

Quando il cliente riceve una fattura basata sul consumo energia elettrica stimato -il che accade in mancanza di autolettura o lettura periodica che fornisce dati certi- deve solo attendere la successiva lettura obbligatoria o inviare l’autolettura entro la scadenza prevista dal fornitore. In questo modo la bolletta seguente, oltre a indicare i consumi rilevati, conterrà il ricalcolo attribuendo un credito al cliente pari al surplus pagato in base ai consumi stimati, o un addebito se la lettura dimostra consumi superiori.

Energia elettrica consumi stimati

Raramente una bolletta basata su consumo energia elettrica stimato è corretta dal punto di vista dell’importo, proprio in quanto basata su una stima, sulla media dei consumi abituali del cliente. La fattura riporta sempre un importo corrispondente ai consumi stimati, quando il cliente non ha provveduto a inviare l’autolettura o in mancanza della lettura periodica del fornitore. Non è necessario preoccuparsi o pensare che il consumo di energia elettrica sia aumentato o diminuito drasticamente, quando di riceve una fattura che indica i consumi stimati. Questa infatti, sarà corretta non appena disponibili dati certi (consumi rilevati). Se il cliente invia successivamente l’autolettura, o in luogo di questa viene effettuata la lettura obbligatoria del distributore, si riceverà una bolletta ricalcolata correttamente, come indicato sopra, con un addebito o un accredito in favore del cliente.

L’autolettura del contatore

Il servizio di autolettura, reso disponibile da tutti i fornitori di gas ed energia elettrica, è lo strumento più utile per ricevere una bolletta chiara e corretta. Su ogni fattura vengono indicate le modalità e i tempi di invio autolettura, o in mancanza, le istruzioni possono essere reperite contattando il Servizio Clienti o sul portale web del gestore.

Il servizio di autolettura si basa sulla lettura del contatore gas o energia elettrica effettuata in autonomia dal cliente. L’operazione è semplicissima da eseguire: nei contatori tradizionali basta prendere nota e comunicare al fornitore sono i numeri neri presenti a sinistra della virgola, senza tenere conto dei decimali situati a destra. Nei contatori elettronici di nuova generazione invece, è necessario avviare il display e visualizzare, e prendere nota, dei dati inerenti tutte le fasce di consumo (F1, F2 o F3).

Migliori offerte energia elettrica del mese

  • Fornitore: E.ON ITALIA SPA
    Prodotto: E.ON LuceClick
    • Tipologia contratto: Prezzo fisso
    • Tipo di tariffa: Monoraria
    • Prezzo/Smc:
    • Prezzo/kWh: € 0,0400
    • Prezzo/kWh Fascia F1: € 0,0400
    • Prezzo/kWh Fascia F2-F3: € 0,0000
    • Pagamento: Addebito bancario
  • Spesa mensile: € 40,04 € 480,44/anno
  • Vai
  • Fornitore: SORGENIA SPA
    Prodotto: Next Energy Luce
    • Tipologia contratto: Prezzo fisso
    • Tipo di tariffa: Monoraria
    • Prezzo/Smc:
    • Prezzo/kWh: € 0,0752
    • Prezzo/kWh Fascia F1: € 0,0752
    • Prezzo/kWh Fascia F2-F3: € 0,0000
    • Pagamento: Addebito bancario
  • Spesa mensile: € 41,32 € 495,84/anno
  • Vai
  • Fornitore: Optima Spa
    Prodotto: Optima Start Luce
    • Tipologia contratto: Prezzo fisso
    • Tipo di tariffa: Monoraria
    • Prezzo/Smc:
    • Prezzo/kWh: € 0,0396
    • Prezzo/kWh Fascia F1: € 0,0396
    • Prezzo/kWh Fascia F2-F3:
    • Pagamento: Addebito bancario, Bollettino
  • Spesa mensile: € 41,32 € 495,84/anno
  • Vai
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Tutti i preventivi energia elettrica

Energia: confronta le tariffe Fai un PREVENTIVO »
Vota la guida:
Valutazione media: 4,0 su 5 (basata su 8 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

Offerte confrontate

Con il comparatore di Facile.it puoi confrontare le offerte luce e gas e scegliere la tariffa migliore, risparmiando sulla bolletta!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori gas e luce

Guide Gas e Luce

Guide Gas e Luce