02 55 55 666 Lun-Sab 9.00-21.00

Rimborsare un prestito, le alternative all’addebito in conto

Rimborsare un prestito, le alternative all’addebito in conto

L’opzione più diffusa per rimborsare un prestito personale è l’addebito diretto in conto corrente, generalmente lo stesso conto utilizzato dal cliente per ricevere la somma erogata dalla finanziaria e poi utilizzata per i propri progetti. Esistono però alcune soluzioni alternative per chi non vuole o non può utilizzare un conto corrente bancario o postale per il rimborso del debito.

Una prima opzione è rappresentata dai prestiti cambializzati, che sfruttano appunto le cambiali come strumento di rimborso, da compilare ogni mese e pagare con assoluta regolarità per non incorrere in protesti e pignoramenti. Questa soluzione è aperta generalmente anche a chi ha avuto problemi a rimborsare debiti precedenti, in quanto la cambiale fornisce di per sé una garanzia a chi concede il denaro in prestito di poter rientrare di quanto dovuto proprio attraverso il pignoramento. Inutile dire quindi che non si tratta di un’opzione senza rischi, e non sono molte le società finanziarie che offrono questa possibilità.

Diverso è invece il caso in cui si concede di saldare le rate alle Poste, con semplici bollettini mensili. Tra le finanziarie che offrono la possibilità di pagare le rate del prestito tramite bollettini postali e nelle ricevitorie abilitate troviamo ad esempio Compass e Findomestic. Rimborsare prestiti con bollettini postali non è complicato né particolarmente rischioso, se si esclude l’eventualità di dimenticare il pagamento della rata, naturalmente non automatico come nel caso dell’addebito su conto corrente. Si tratta però di una soluzione poco pratica, a meno di non avere la possibilità di pagare i bollettini tramite Internet banking, cioè on line e senza file agli sportelli, e con costi aggiuntivi rappresentati dalla commissione da versare ad ogni bollettino. Quando il rimborso del prestito dura diversi anni, sul totale delle spese va considerato anche questo. In ogni caso però, anche quando si sceglie l’addebito diretto in conto, alcune finanziarie prevedono una commissione di incasso rata, altre no, quindi conviene sempre valutare questa voce di costo mensile al momento del confronto tra le offerte.

Preventivo di prestito da 10000 euro

Finanziaria: Agos
Prodotto: Prestito Personale
Finanziaria: Agos
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 5,78%
TAEG: 6,49%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.146
Totale dovuto: € 11.681
Rata mensile € 192,28
Finanziaria: Younited Credit
Prodotto: Prestito Personale
Finanziaria: Younited Credit
Prodotto: Prestito Personale
TAN Fisso: 4,63%
TAEG: 6,14%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.331
Totale dovuto: € 11.593
Rata mensile € 193,21
Finanziaria: Conte
Prodotto: Prestito Personale ConTe
Finanziaria: Conte
Prodotto: Prestito Personale ConTe
TAN Fisso: 4,63%
TAEG: 6,17%
Durata finanziamento: 60 mesi
Importo finanziato: € 10.337
Totale dovuto: € 11.600
Rata mensile € 193,33
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Prestiti personali: ottieni fino a 75.000€ Confronto Prestiti »
Vota la news:
Valutazione media: 3,3 su 5 (basata su 5 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 22/01/2020 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

pubblicato da il 15 gennaio 2018

Offerte confrontate

Scopri le offerte aggiornate delle finanziarie, confronta i prestiti on line e richiedi il finanziamento più adatto alle tue necessità.

Guide ai prestiti

Guide Prestiti