Serve assistenza?
02 55 55 777

Quanto consuma un termoconvettore in media ogni giorno

facile.it/images/energia luce gas guide quanto consuma un termoconvettore
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Esistono diversi tipi di termoconvettori: a soffitto, a parete, a pavimento o freestanding

  2. 2

    A seconda della tipologia scelta potrebbero variare i costi in bolletta

  3. 3

    La scelta deve essere oculata a seconda della grandezza e della tipologia degli ambienti

Luce: prezzi da 30€/mese*
Luce: prezzi da 30€/mese*

Ci sono diverse soluzioni e configurazioni di sistemi destinati al riscaldamento di ambienti residenziali e destinati ad attività lavorative. Tra quelle più utilizzate spiccano gli impianti che prevedono l'uso di termoconvettori. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e soprattutto andiamo a verificare il consumo medio che l'utilizzo di questo prodotto richiede.

Sommario

Che cosa sono i termoconvettori

Si sente spesso parlare della possibilità di installare dei termoconvettori per garantire temperature gradevoli in qualsiasi ambiente di una casa piuttosto che di un luogo di lavoro. I termoconvettori sono dei dispositivi in grado di riscaldare l'ambiente per convenzione e possono essere installati a soffitto, a parete, a pavimento e anche utilizzati nella tipologia freestanding per cui da posizionare in qualsiasi parte della casa con la possibilità di spostarli. È importante anche scegliere la corretta collocazione perché viene ottimizzata la distribuzione del calore come ad esempio avviene nel caso di installazione a soffitto e installazione a parete. Contrariamente a quanto si pensa, i termoconvettori non sono soltanto alimentati a corrente elettrica ma possono essere anche ad acqua e a gas. Inoltre c'è da aggiungere che qualora questo dispositivo presenti anche una ventola per accelerare la diffusione del comfort dell'ambiente, si parla di termoconvettore ventilato.

I consumi medi di un termoconvettore

In fase di scelta del sistema di riscaldamento da inserire nella propria abitazione piuttosto che in un altro contesto, bisogna individuare la tipologia di prodotto che si adatta meglio alle caratteristiche strutturali e a quelle ambientali. Spesso si prende anche in considerazione la possibilità di sostituire oppure garantire una forma di riscaldamento alternativo a quello con radiatore e quindi con la classica configurazione che prevede una caldaia ed elementi caloriferi come i pannelli radianti in senso strutturale, l'alimentazione e i più tradizionali termosifoni. Occorre essere molto accorti nello scegliere l'uso del termoconvettore perché i costi in bolletta non potrebbero essere quelli immaginati. Ad esempio se lo utilizziamo con la tipologia a pavimento alimentata elettricamente è possibile calcolare che per un uso di circa 6 ore in media al giorno i costi potrebbero andare tra un minimo di 60 fino a un massimo di 150 euro al mese. Questa forchetta così ampia di consumi è indispensabile perché ci sono tante altri parametri che influenzano il risultato finale come ad esempio la qualità degli infissi presenti nell'abitazione e la tipologia di cappotto termico installato che dovrebbe permettere di minimizzare lo scambio termico tra ambienti interni ed esterno. I costi vengono influenzati dal fornitore di energia elettrica e soprattutto dall'andamento del mercato energetico che negli ultimi anni è stato abbastanza fluttuante. Un ulteriore fattore che permette di stabilire se convenga o meno installare un termoconvettore, riguarda la qualità di quest'ultimo dispositivo. Non c'è dubbio, come avviene in qualsiasi altro settore, che l'uso di un termoconvettore di qualità permetta di ottimizzare il comfort e di minimizzare i consumi in bolletta.

Come scegliere il termoconvettore più adatto

Se si vuole risparmiare sui consumi energetici e magari si preferisce usare i termoconvettori che certamente sono anche funzionali in fase di installazione perché non richiedono interventi di natura muraria, occorre individuare il dispositivo più adatto per le caratteristiche dell'ambiente. La valutazione non va fatta tanto rispetto al modello e alle prestazioni del termoconvettore piuttosto si parte dalle dimensioni dell'ambiente che si vuole riscaldare. In particolare se l'intendimento è quello di riscaldare una stanza di 15-20 metri quadrati è possibile anche scegliere un termoconvettore di bassa qualità magari di tipologia freestanding da alimentare direttamente in una presa elettrica. Diverso è il discorso quando invece si vuole utilizzare un termoconvettore che permetta di riscaldare ambienti molto più ampi come potrebbe essere l'open space di un appartamento magari di 50-55 metri quadrati. In questo caso bisogna valutare attentamente se procedere con dell'installazione di termoconvettori a parete e di quelli a pavimento.

Chiaramente con i termoconvettori a pavimento il discorso è più complesso perché occorre prevedere dei lavori per l’installazione. In linea generale questa tipologia va utilizzata esclusivamente se si sta pensando di effettuare interventi di ristrutturazione magari sostituendo la vecchia pavimentazione con un prodotto più adatto per le proprie idee di stile. Chiaramente l'installazione di termoconvettori a parete richiede un minimo di disagio per quanto riguarda gli interventi. In pratica un tecnico qualificato va a installare il termoconvettore posizionandolo in maniera fissa sulla parete e collegandolo alla presa elettrica. Se gli ambienti da riscaldare sono ancora più grandi e si parla di un intero appartamento magari da 150 a 160 metri quadrati bisogna rivolgere l'attenzione verso gli impianti ad acqua. In questo caso c'è la possibilità di assolvere a queste esigenze mantenendo i consumi in un range contenuto grazie all'opportunità di collegare l'impianto a una caldaia.

Anche in quest'ultima situazione c'è da considerare i costi aggiuntivi necessari per l'installazione di una caldaia e per tutto quello che ne consegue. In linea di massima è preferibile utilizzare i termoconvettori freestanding nel caso in cui si vuole riscaldare un ambiente magari fruendo di una sorgente di calore da sommare all'impianto già presente in casa. Se invece si vuole utilizzare questa forma di riscaldamento come primaria, allora è indispensabile pensare anche agli interventi di ristrutturazione magari per installare un impianto d'acqua sotto la pavimentazione piuttosto che inserire termoconvettori sulle pareti interne e nel soffitto. I consumi possono andare da un minimo di 60-70 euro fino a un massimo di 150 euro al mese considerando l'utilizzo di sei ore quotidiane in un ambiente di media grandezza.

Confronta le nostre offerte Luce e Gas, bastano pochi minuti. Ti aiutiamo noi a trovare l’offerta migliore per te, al telefono e in negozio. E se vuoi sapere quanto puoi davvero risparmiare puoi caricare la tua bolletta, un nostro esperto la analizzerà. E se non puoi risparmiare te lo dice subito. Prova, è gratis!

Analizza le bollette e scopri se puoi risparmiare

Migliori offerte energia elettrica del mese

Spesa mensile:
38,97€
€ 467,62/anno
Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Luce Fissa Facile Trioraria
Tipologia offerta:
Prezzo fisso (bloccato: 12 mesi)
Tipo di tariffa:
Bioraria
Prezzo/kWh Fascia F1:
€ 0,0935
Prezzo/kWh Fascia F2-F3:
€ 0,0979
Quota fissa inclusa:
7,5 €/mese
Bolletta:
Elettronica, cartacea
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
38,97€
€ 467,62/anno
Spesa mensile:
40,00€
€ 480,02/anno
Fornitore:
Acea Energia
Prodotto:
Acea Sicura Luce
Tipologia offerta:
Prezzo fisso (bloccato: 12 mesi)
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
€ 0,1280
Quota fissa inclusa:
5,76 €/mese
Bolletta:
Cartacea, elettronica
Pagamento:
Addebito bancario, Bollettino
  • Offerta riservata ai clienti domestici attivi nel Servizio di Maggiori Tutela

Spesa mensile:
40,00€
€ 480,02/anno
Spesa mensile:
40,55€
€ 486,62/anno
Fornitore:
ENEL ENERGIA SPA
Prodotto:
Formidabile Luce Milano
Tipologia offerta:
Prezzo fisso (bloccato: 12 mesi)
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
€ 0,1057
Quota fissa inclusa:
9,00 €/mese
Pagamento:
Addebito bancario, Bollettino
Spesa mensile:
40,55€
€ 486,62/anno
Spesa mensile:
40,84€
€ 490,06/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Luce Fissa Facile
Tipologia offerta:
Prezzo fisso (bloccato: 12 mesi)
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
€ 0,1100
Quota fissa inclusa:
7,5 €/mese
Bolletta:
elettronica, cartacea
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,84€
€ 490,06/anno
Spesa mensile:
40,98€
€ 491,81/anno
Fornitore:
Octopus Energy
Prodotto:
Octopus Fissa 12M Facile
Tipologia offerta:
Prezzo fisso
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
€ 0,1178
Quota fissa inclusa:
8,00 €/mese
Bolletta:
elettronica
Pagamento:
Addebito bancario, Bollettino
  • Eletto Prodotto dell’Anno 2024

Spesa mensile:
40,98€
€ 491,81/anno

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia sulle tue bollette!

Offerte Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi gas

Offerte Luce

Confronta 19 operatori

Preventivi luce

Offerte Luce+Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi dual

Guide Gas e Luce

pubblicato il 31 ottobre 2023
Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

La manutenzione dell'impianto fotovoltaico è fondamentale per garantirne l'efficienza nel tempo. Questo testo esplora i vari aspetti della manutenzione, dalla pulizia dei pannelli, al monitoraggio delle prestazioni e alla manutenzione straordinaria e ordinaria.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Esaminiamo in dettaglio il rendimento dei pannelli fotovoltaici, spiegando cos'è e come calcolarlo. Descriviamo i fattori chiave che influenzano il rendimento e forniamo informazioni sulle attuali percentuali di rendimento per diversi tipi di pannelli solari.
pubblicato il 31 ottobre 2023
La pulizia dei pannelli solari fotovoltaici: importanza ed efficacia

La pulizia dei pannelli solari fotovoltaici: importanza ed efficacia

I pannelli solari fotovoltaici sono una fonte crescente di energia rinnovabile, ma la pulizia regolare è spesso trascurata e può causare una significativa perdita di efficienza.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Dai benefici economici alla riduzione dell'impatto ambientale, vediamo quali sono i punti chiave che influenzano la decisione di installare un impianto fotovoltaico. Affrontiamo i problemi comuni legati all'installazione fornendo un quadro completo per chi desidera adottare questa tecnologia.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici rappresentano una soluzione efficace per aumentare l'efficienza degli impianti solari. Questi dispositivi, collegati tra i moduli solari e l'inverter, consentono il monitoraggio costante e l'ottimizzazione della produzione energetica di ciascun pannello.
pubblicato il 31 ottobre 2023
L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

Questo articolo esplora il mondo degli impianti solari termici, una soluzione eco-friendly che sfrutta l'energia solare per generare calore. Saranno analizzati il funzionamento di questi impianti, i vari tipi disponibili e i loro vantaggi, tra cui la riduzione dei costi in bolletta.
pubblicato il 2 ottobre 2023
Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Le truffe nel mercato dell'energia sono sempre più frequenti, per questo è fondamentale informarsi per proteggersi. In questa guida spiegheremo come riconoscere e evitare i tentativi di truffa. Facile.it è al tuo fianco per garantire che tu sia informato e protetto dagli operatori fraudolenti.
pubblicato il 3 agosto 2023
Quali sono le differenze tra mercato libero e mercato tutelato?

Quali sono le differenze tra mercato libero e mercato tutelato?

In Italia sono presenti due diverse modalità di regolazione del settore energetico: il mercato tutelato e il mercato libero. Quali sono le differenze tra questi due sistemi di gestione dell'energia?

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968