Serve assistenza?
02 55 55 777

Quanto consuma un PC: tutte le informazioni utili per risparmiare

energia luce gas guide quanto consuma un pc
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Il monitor e la scheda video sono i componenti del pc che consumano di più

  2. 2

    Il PC portatile è da preferire in quanto ha consumi ridotti rispetto ad un fisso

  3. 3

    Quando non utilizzato il PC va spento o lasciato in modalità sospensione

Luce: prezzi da 30€/mese*
Luce: prezzi da 30€/mese*

Oggigiorno, il PC è diventato un dispositivo pressoché irrinunciabile in moltissime abitazioni moderne: ormai, esso è indispensabile per lavorare, effettuare ricerche sul web ma anche per intrattenersi o svagarsi in modo efficace e abbastanza semplice. Tuttavia, esattamente come per gli altri elettrodomestici solitamente presenti in casa, anche il PC consuma energia elettrica sia quando è regolarmente in funzione che quando è in modalità stand-by.

Se il cavo dell'alimentazione è costantemente attaccato al PC, l'elettricità consumata continua ad aumentare, andando ad impattare in modo significativo sulla bolletta della luce. Pertanto, quali sono i consumi medi di un PC?

Da cosa dipendono e quali sono alcuni suggerimenti per minimizzare gli sprechi e far si che tale dispositivo consumi il meno possibile? Rispondiamo a ciascun quesito in questo breve ma interessante articolo, analizzando l'argomento nel dettaglio!

Sommario

I consumi di un PC in funzione

Innanzitutto, è bene partire con lo specificare i reali consumi di un PC regolarmente in funzione. Secondo alcuni dati, infatti, un computer consuma mediamente dai 65 ai 250 W all'ora quando è in funzione, tenendo presente che gran parte dell'energia elettrica la cattura solamente il monitor, con un consumo extra che oscilla tra i 15 e i 70 W all'ora.

Oltre al monitor, uno dei componenti interni che incide molto sul consumo elettrico è la scheda video, la quale da sola riesce a consumare anche 250 W all'ora specialmente nei modelli destinati al gaming. Un computer fisso, mediamente, arriva a consumare circa 0,3 kWh: coloro che lavorano circa 8 ore davanti ad un PC, quindi, possono consumare circa 2,4 kW totali alla fine della giornata.

Se il PC fisso si assesta su questi valori di consumo, è doveroso specificare che il portatile consuma molto meno, con un valore che oscilla mediamente sui 60 W all'ora: pertanto, dopo le classiche 8 ore di lavoro, un dipendente in smart-working arriva a consumare circa 0,48 kWh.

Tutti questi dati finora specificati possono variare a seconda del comportamento che si assume in relazione all'utilizzo del PC da spento; se esso continua ad essere collegato al cavo di alimentazione a sua volta connesso alla presa di corrente, continuerà ad assorbire energia elettrica per far si che la modalità sospensione possa funzionare.

Ciò accade quando ci si limita ad abbassare il coperchio del portatile o quando si effettua il logout senza spegnere il PC; pertanto, a quanto ammonta tale consumo aggiuntivo?

I consumi di un PC in stand-by

Mediamente, un computer in modalità sospensione arriva a consumare dai 1,5 ai 5,5 W all'ora. Nonostante non sia un valore troppo elevato, va considerato che un uso continuo per le classiche 8 ore lavorative e l'attivazione della modalità sospensione per il restante corso della giornata fa si che lo stand-by arrivi a durare circa 16 ore giornaliere.

Nel caso in cui questo si traduca in realtà, il consumo medio varia dai 24 agli 88 W all'ora: se tali valori rimangono costanti per un intero mese, un PC fisso consumerà dai 0,72 ai 2,64 kWh, con un consumo annuo di circa 30 kWh. Che dire dei dati di un PC portatile in modalità stand-by?

Come detto precedentemente e come confermato anche dai numeri, il portatile riesce a consumare molto meno rispetto ad un PC fisso, dato che possiede meno componenti interne rispetto a quest'ultimo. Ciò nonostante, un moderno notebook consuma circa 3 W all'ora quando è in sospensione; ad ogni modo, si tratta di un dato relativamente basso se confrontato con quello del PC fisso.

Al giorno, un portatile consuma circa 0,048 kWh, 1,44 kWh mensilmente e 17,3 kWh annui. A fronte di tutti questi dati raccolti, quali sono alcuni suggerimenti pronti per essere attuati allo scopo di ridurre il più possibile i consumi di un PC fisso e portatile?

Sospensione o spegnimento?

Uno dei temi più delicati e maggiormente discussi per quanto riguarda lo stato non attivo di un PC è la reale efficacia della modalità sospensione confrontata con lo spegnimento normale del dispositivo. Per riuscire ad ottimizzare i consumi di energia elettrica e per far si che essi abbiano un impatto contenuto sulla bolletta, è indispensabile sapere quando conviene di più sospendere il PC o quando è preferibile spegnerlo del tutto.

In linea generale, se il dispositivo viene utilizzato frequentemente ma il soggetto è solito fare delle pause di circa un quarto d'ora, la modalità sospensione è sicuramente l'opzione migliore, dato che riduce i consumi a favore di un riutilizzo più semplice ed immediato del PC.

In tutti gli altri casi nei quali le pause si dilatano maggiormente nel tempo, come il classico stop per il pranzo di circa un'ora o il termine delle attività lavorative a fine giornata, è preferibile optare per lo spegnimento totale del PC non dimenticandosi di staccarlo dal cavo di alimentazione onde evitare che continui a consumare energia anche da spento.

Inoltre, è bene considerare che il picco di consumo del PC arriva in corrispondenza dell'accensione, dato che la CPU deve elaborare e gestire l'avvio di tutte le componenti hardware interne del dispositivo: pertanto, se l'utilizzo giornaliero del PC è terminato e seguirà una pausa di alcune ore fino alla successiva accensione, è sempre buona norma spegnerlo risparmiando energia.

Quali sono mediamente i costi in bolletta dei consumi di un PC?

I costi in bolletta e alcuni consigli per risparmiare

A fronte dei dati snocciolati in precedenza, è possibile dedurre che il costo in bolletta di un PC in modalità sospensione si assesta su un valore che oscilla dai 4 ai 16€ annui per il fisso e8-9€ per il portatile. Un utilissimo consiglio che l'utente medio può seguire riguarda la fase di scelta del PC: solitamente, prima di acquistare un nuovo dispositivo, l'attenzione viene rivolta principalmente alle sue caratteristiche tecniche, all'anno di fabbricazione, alla marca, al modello e al sistema operativo che integra.

Tuttavia, un buon accorgimento sarebbe quello di prestare attenzione anche al consumo energetico medio del PC individuato prima di acquistarlo, considerando che oggi esistono diversi modelli più efficienti a basso consumo grazie all'integrazione delle recenti tecnologie come lo stand-by intelligente, il quale riesce a minimizzare i consumi quando si attiva la modalità sospensione.

È bene considerare che i PC che possiedono un monitor a cristalli liquidi consumano circa il 50% di energia in meno rispetto ai quelli classici. Un altro suggerimento riguarda la modalità di risparmio energetico attivabile direttamente dal PC stesso: cliccando sull'icona della batteria è possibile modificare i parametri del disco rigido, della scheda grafica, della connessione wireless utilizzata e del monitor associato. Nello specifico, sarebbe altresì possibile attivare lo spin down del disco rigido, arrivando a risparmiare circa il 90% dell'energia elettrica.

Oltre a tutto ciò, anche ridurre la luminosità dello schermo e disattivare lo screensaver consentirà di decrementare i consumi a favore di un maggior risparmio.

Infine, anche la connessione ad Internet in WiFi potrebbe essere interrotta quando non serve, onde evitare che il PC consumi inutile energia elettrica a causa delle scheda di rete che lavora anche quando non chiamata in causa. Insomma, avere sempre sotto controllo i consumi medi di un normale PC consente di cercare e di attuare delle scorciatoie per risparmiare il più possibile.

Applicando questi ed altri semplici suggerimenti sarà più facile diminuire i consumi ottimizzando le spese sulle bollette, oggi più che mai una priorità per moltissime famiglie!

Confronta le nostre offerte Luce e Gas, bastano pochi minuti. Ti aiutiamo noi a trovare l’offerta migliore per te, al telefono e in negozio. E se vuoi sapere quanto puoi davvero risparmiare puoi caricare la tua bolletta, un nostro esperto la analizzerà. E se non puoi risparmiare te lo dice subito. Prova, è gratis!

Scopri quanto puoi risparmiare

Migliori offerte energia elettrica del mese

Spesa mensile:
40,28€
€ 483,32/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Luce Variabile Facile
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
6,67 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,28€
€ 483,32/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,02/anno
Fornitore:
Alperia
Prodotto:
Digital Bioraria
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
5,83 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
  • Energia 100% green!

Spesa mensile:
40,34€
€ 484,02/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia alla fonte - Facile - Prima Attivazione
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
9,16 €/mese
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia alla fonte 12 Mesi - Facile - Subentro
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
9,16 €/mese
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia alla fonte 12 Mesi - Facile
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
9,16 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia sulle tue bollette!

Offerte Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi gas

Offerte Luce

Confronta 19 operatori

Preventivi luce

Offerte Luce+Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi dual

Guide Gas e Luce

pubblicato il 31 ottobre 2023
L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

Questo articolo esplora il mondo degli impianti solari termici, una soluzione eco-friendly che sfrutta l'energia solare per generare calore. Saranno analizzati il funzionamento di questi impianti, i vari tipi disponibili e i loro vantaggi, tra cui la riduzione dei costi in bolletta.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Dai benefici economici alla riduzione dell'impatto ambientale, vediamo quali sono i punti chiave che influenzano la decisione di installare un impianto fotovoltaico. Affrontiamo i problemi comuni legati all'installazione fornendo un quadro completo per chi desidera adottare questa tecnologia.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

La manutenzione dell'impianto fotovoltaico è fondamentale per garantirne l'efficienza nel tempo. Questo testo esplora i vari aspetti della manutenzione, dalla pulizia dei pannelli, al monitoraggio delle prestazioni e alla manutenzione straordinaria e ordinaria.
pubblicato il 31 ottobre 2023
La pulizia dei pannelli solari fotovoltaici: importanza ed efficacia

La pulizia dei pannelli solari fotovoltaici: importanza ed efficacia

I pannelli solari fotovoltaici sono una fonte crescente di energia rinnovabile, ma la pulizia regolare è spesso trascurata e può causare una significativa perdita di efficienza.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici rappresentano una soluzione efficace per aumentare l'efficienza degli impianti solari. Questi dispositivi, collegati tra i moduli solari e l'inverter, consentono il monitoraggio costante e l'ottimizzazione della produzione energetica di ciascun pannello.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Esaminiamo in dettaglio il rendimento dei pannelli fotovoltaici, spiegando cos'è e come calcolarlo. Descriviamo i fattori chiave che influenzano il rendimento e forniamo informazioni sulle attuali percentuali di rendimento per diversi tipi di pannelli solari.
pubblicato il 2 ottobre 2023
Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Le truffe nel mercato dell'energia sono sempre più frequenti, per questo è fondamentale informarsi per proteggersi. In questa guida spiegheremo come riconoscere e evitare i tentativi di truffa. Facile.it è al tuo fianco per garantire che tu sia informato e protetto dagli operatori fraudolenti.
pubblicato il 3 agosto 2023
Quali sono i gestori del mercato tutelato e del mercato libero?

Quali sono i gestori del mercato tutelato e del mercato libero?

I fornitori di luce e gas sono tanti e applicano condizioni differenti. Vediamo, qui di seguito, quali sono le compagnie che operano nel mercato libero e in quello tutelato.

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968