02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Il gas naturale: caratteristiche, costi e principali utilizzi

Il gas naturale: caratteristiche, costi e principali utilizzi

Il gas naturale viene utilizzato quotidianamente in tutte le case. I suoi utilizzi sono diversi e questa fonte di energia presenta diversi vantaggi, ma non sempre sono ben noti a tutti. Vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere su questa preziosa risorsa.

Gas naturale: cos’è

Il gas naturale è una miscela di gas, composta quasi interamente da metano, a cui si aggiungono piccolissime quantità di altri gas (etano, propano, butano, anidride carbonica e azoto). Nell’uso comune, spesso si parla di metano come sinonimo di gas naturale. I gas naturali sono generati da formazioni geologiche e sono connessi ai giacimenti di carbon coke o di petrolio.

Il gas è più leggero dell’aria, incolore e inodore: il caratteristico cattivo odore è dato da apposite sostanze chimiche (i mercaptani), aggiunte per consentire di individuare rapidamente le fughe. L’energia è estratta dal gas principalmente attraverso la combustione, che però avviene solamente quando la presenza di gas nell'aria è compresa tra il 5% e 15%.
 

I vantaggi

Il gas presenta numerosi vantaggi: è facilmente trasportabile tramite tubature e può essere utilizzato per diversi scopi. Inoltre, a parità di energia prodotta, il gas naturale è meno inquinante degli altri combustibili fossili.

Utilizzare il gas permette di ridurre sia l’inquinamento atmosferico, sia le emissioni di anidride carbonica.

Allo stato aeriforme il gas viene trasportato nei gasdotti o metanodotti, lunghissime tubature intervallate da stazioni intermedie di controllo della pressione lungo le tubature. Il gas può essere trasportato anche in forma liquida utilizzando le navi metaniere; una volta raggiunti i centri di stoccaggio, il gas viene riportato alla forma aeriforme e immesso nella rete di distribuzione. I costi di stoccaggio sono molto elevati, quindi le riserve di sicurezza, conservate per affrontare interruzioni degli approvvigionamenti temporanee, sono sufficienti a garantire il fabbisogno di un Paese al massimo per poche settimane.

Gli utilizzi

Il gas è una fonte di energia che si è diffusa in Italia e in Europa a partire dagli anni Cinquanta grazie alla sua economicità e all’abbondanza delle sue riserve. Oltre all’utilizzo domestico, per ottenere acqua calda e per cucinare, il gas naturale è infatti utilizzato dalle industrie nei processi produttivi e soprattutto dalle centrali elettriche per la generazione di corrente. Basti pensare che circa metà dell’energia elettrica prodotta in Italia proviene da centrali alimentate a gas.

I costi

In Italia, il più noto e diffuso utilizzo del gas è quello domestico, che assorbe circa il 40% dei consumi totali. Nelle abitazioni, il gas naturale è utilizzato principalmente per tre scopi: cucinare, riscaldare l’acqua e riscaldare gli ambienti. Per una famiglia di quattro persone, il consumo annuo per cucinare è di circa 70 metri cubi, quello per l’acqua calda è in media 200 metri cubi, per una spesa complessiva di circa 250 euro. Se si aggiunge anche il riscaldamento autonomo, i consumi aumentano in media di 1.130 metri cubi e la spesa complessiva per la bolletta del gas sale a circa 1.250 euro.

Gas: risparmia fino a 250€ in bolletta Confronto offerte »
Vota la guida:

Valutazione media: 3,9 su 5 (basata su 62 voti)

Offerte confrontate

Con il comparatore di Facile.it puoi confrontare le offerte luce e gas e scegliere la tariffa migliore, risparmiando fino a 400€ l’anno sulla bolletta!

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori energetici

Guide Gas e Luce