Serve assistenza?
02 55 55 5

Conti correnti bancari troppo cari? Come risparmiare

27 feb 2023 | 5 min di lettura

conti_news_conti_correnti_bancari_troppo_cari_come_risparmiare

Il 2023 è cominciato anche con l'aumento dei costi che i cittadini devono sostenere per avere un indispensabile conto corrente bancario.

Viene giustificato come una conseguenza dell'inflazione, senza vantaggi per i clienti. Però questi ultimi possono tutelarsi cambiando istituto di credito, come molti stanno già facendo.

Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di conti correnti online.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

L'analisi di Facile.it

Una nostra analisi, commissionata agli istituti mUp Research e Norstat e basata sull’Indicatore dei costi complessivi (ICC) dei conti offerti oggi da sei grandi banche, svela che rispetto al 2022 i prezzi sono già saliti tra l’8% e il 26%.

L'indagine è stata svolta tra il 27 gennaio ed il 2 febbraio 2023 per mezzo di 2.945 interviste condotte in un campione rappresentativo della popolazione italiana adulta, in età compresa fra 18 e 70 anni.

La spesa media

Ebbene, risulta che i prezzi siano saliti sia per i conti tradizionali sia per quelli online con incrementi che, a seconda del profilo di utilizzatore, variano tra l’8% e il 26%.

Oggi, quindi, per mantenere un nuovo conto corrente si spendono, in media,fra 28 e 154 euro annui.

L'operatività bassa più colpita

L’aumento è stato rilevato per tutti i profili di utilizzo e, in termini percentuali, si fa sentire di più sui conti storicamente meno costosi: i giovani (rincari tra il 13% e il 22%), poi le famiglie (10-20%) e i pensionati (10%-26%) con operatività bassa.

Il 15,1% ha già cambiato

Il risultato? Molti cittadini stanno cercando di trovare condizioni più favorevoli sul mercato, anche usando siti di comparazione.

In base alla nostra ricerca, nell’ultimo anno il 15,1% dei correntisti, pari a 5,6 milioni di individui, ha cambiato conto corrente; di questi, 4,4 milioni hanno sostenuto di averlo fatto a causa dei costi.

I fattori negativi

In particolare, il 53,2% ha detto di aver cambiato banca perché riteneva che troppo alto il canone annuo base.

Il 31,5% perché riteneva eccessivo il costo delle singole operazioni. Il 25% perché i costi (fissi o variabili) erano saliti troppo durante l'anno.

Inoltre, il 21,6% ha affermato di aver cambiato banca perché il servizio offerto non era all’altezza, l’11,1% non riteneva valido l’home banking, mentre il 9,7% riteneva che il vecchio conto non fosse dotato di sufficienti funzionalità digitali.

Il diritto a traslocare

La possibilità di traslocare in un altro istituto di credito, è un diritto regolato dalla legge. Il passaggio è gratis.

La procedura deve essere terminata dalla vecchia entro 12 giorni lavorativi dalla sottoscrizione della richiesta. In caso di ritardi, c'è una penale a carico dell’istituto di credito uscente. Ritardi che, a quanto pare, avvengono nel 33,7% dei casi.

Il monito di Bankitalia

Il fenomeno degli aumenti ha appena fatto scendere in campo anche la Banca d'Italia, che ha scritto agli istituti di credito di riequilibrare il rapporto con i clienti.

In estrema sintesi, se al cliente sono imposti tassi passivi e costi più elevati, occorre anche dargli la possibilità di ottenere tassi attivi e rendimenti maggiori.

Costi tra i più alti in Europa

L'Associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori (ADOC) concorda: Troviamo inaccettabili e ingiustificati gli aumenti dei costi. Auspichiamo che siano assorbiti dai margini di interesse che le banche hanno realizzato in questo periodo, non facendo gravare sul consumatore ulteriori costi di gestione del conto corrente, che risultano essere già tra i più alti in Europa.

Anche l'Unione nazionale consumatori (UNC) ha plaudito all'iniziativa della Banca d'Italia: Le banche in questi anni hanno dato zero interessi per i depositi in conto corrente, anzi alcune hanno addirittura aumentato gli oneri.

I conti correnti per risparmiare

Dunque, si deve ripristinare l’equilibrio effettivo degli impegni originariamente assunti dall’intermediario e dal cliente.

Inoltre, ha sottolineato Bankitalia, in presenza di modifiche unilaterali la clientela ha sempre il diritto di recedere dal contratto senza spese entro la data di entrata in vigore delle nuove condizioni, valutando anche offerte più convenienti di altre banche.

Per confrontarle, ci si può affidare a un comparatore online come il nostro, che permette di visualizzare contemporaneamente le proposte di diverse banche e scegliere quella che si adatta maggiormente alle proprie esigenze.

Ecco per esempio 3 conti correnti vantaggiosi da aprire a febbraio 2023:

Conto Corrente Arancio ING

Con il conto di ING ottieni il 3% lordo di interessi per i primi 3 mesi, dal quarto mese in poi gli interessi passano allo 0,5% senza vincoli. Inoltre:

  • Il canone annuo è gratuito
  • Include una carta di credito, una carta di debito, una carta prepagata e i servizi di internet banking
  • I bonifici sono gratis
  • Per i prelievi è prevista una commissione di 0,95€

Conto Corrente BBVA

Per i propri clienti, BBVA offre il Gran Cashback al 10%, con cui puoi recuperare fino a 50€ per gli acquisti pari a 500€ effettuati il primo mese. Successivamente, il cashback passa all'1%. Inoltre, se inviti i tuoi amici puoi ottenere fino a 200€.

Ecco gli altri vantaggi:

  • Canone annuo gratuito per sempre
  • Include una carta di debito e una carta di credito
  • I bonifici standard e istantanei sono gratuiti in area SEPA
  • Non sono previste commissioni sui prelievi superiori a 100€

Selfy Conto Under30

Per i più giovani, Mediolanum ha creato Selfy Conto Under30, il conto col canone annuo gratuito fino al compimento dei 30 anni. Ma è conveniente anche perché:

  • Ottieni il 4% annuo lordo sulle somme vincolate a sei mesi
  • Include una carta di debito e il servizio di internet banking
  • I bonifici sono gratis in area SEPA
  • I prelievi sono senza commissioni presso gli ATM in area Euro

Migliori Conti Correnti a zero spese

Costo annuo
Gratuito
i primi 30 giorni, poi da 7€ al mese
Banca:
Tot.
Prodotto:
Conto Aziendale
Carta di credito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
i primi 30 giorni, poi da 7€ al mese
Costo annuo
Gratuito
Banca:
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
Prodotto:
Conto Online Crédit Agricole
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
Costo annuo
Gratuito
per sempre
Banca:
BBVA
Prodotto:
Conto Corrente
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
per sempre
Costo annuo
Gratuito
fino ai 30 anni di età
Banca:
Fineco
Prodotto:
Conto Corrente
Carta di debito
Internet banking
Trading
Costo annuo
Gratuito
fino ai 30 anni di età
Costo annuo
Gratuito
se hai meno di 35 anni
Banca:
BPER Banca
Prodotto:
Conto BPER OnDemand
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
se hai meno di 35 anni

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Ultime notizie Conti

pubblicato il 13 maggio 2024
Fisco e accertamenti: ecco come sono cambiate le cose

Fisco e accertamenti: ecco come sono cambiate le cose

Dal 30 aprile 2024 diverse novità riguardano i controlli tributari e l’accertamento fiscale. Oltre al decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha da poco individuato gli atti non previsti dal contraddittorio preventivo, entrano in gioco altre opportunità.
pubblicato il 10 maggio 2024
I conti correnti gratuiti da aprire a maggio 2024

I conti correnti gratuiti da aprire a maggio 2024

Dimentica il canone e le spese di gestione, approfitta di bonifici gratuiti e zero commissioni sui prelievi! Grazie ai conti correnti zero spese risparmi a tutto tondo sui costi del tuo conto corrente bancario. Trovi i migliori qui su Facile.it!
pubblicato il 3 maggio 2024
Donazioni e imposta di successione, il Governo introduce nuove regole

Donazioni e imposta di successione, il Governo introduce nuove regole

Il Governo ha modificato le norme sulle imposte di successione e donazione. Il decreto introduce diverse disposizioni volte a razionalizzare l'imposta di registro, l'imposta sulle successioni e donazioni, l'imposta di bollo e la disciplina dei trust. Ecco quali sono le novità principali.
pubblicato il 2 maggio 2024
La classifica delle banche italiane più sicure secondo la BCE

La classifica delle banche italiane più sicure secondo la BCE

È italiana la banca più solida dell’Unione europea, a pari merito con una francese. Sul gradino più alto del podio c’è il Credito Emiliano, che condivide il posto in classifica con la Sfil. Risulta in base alle valutazioni della BCE. Ecco le altre 11 banche italiane in classifica.

Guide ai conti

pubblicato il 22 maggio 2023
Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come guadagnare più denaro? Come risparmiare più soldi? Alzi la mano chi, almeno una volta, non si è posto questa domanda. Ecco nove metodi extra per guadagnare e risparmiare.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

L'ISEE è un calcolo importante da fare per accedere a determinate agevolazioni statali. Per farlo, è possibile recarsi ad un CAF dove gratuitamente si occuperanno di prepararlo.
pubblicato il 13 settembre 2021
Differenze tra reddito e ISEE

Differenze tra reddito e ISEE

Qual è la differenza tra ISEE e la Dichiarazione dei Redditi? Per accedere a bonus e agevolazioni fiscali di ogni tipo, si tratta di informazioni fondamentali.
pubblicato il 25 marzo 2021
Salvadanaio online: cos'è

Salvadanaio online: cos'è

Il salvadanaio online è un modo per accantonare piccole somme di denaro in vista di una spesa futura o di un obiettivo da raggiungere. Ecco dunque cos’è e come funziona il salvadanaio digitale.
pubblicato il 26 febbraio 2020
Come cambiare il conto corrente in 3 passi

Come cambiare il conto corrente in 3 passi

Passare da un conto corrente ad un altro non è una scelta da prendere con leggerezza, ma bisogna sapere come muoversi e come fare per evitare penali per clausole che avevamo dimenticato...
pubblicato il 8 febbraio 2020
Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

La richiesta di accredito della pensione su conto corrente può essere fatta al momento della presentazione presso l’INPS della stessa domanda, ma anche in un successivo momento grazie all’ausilio di uno specifico modulo da compilare. Ecco una guida per sapere tutto sull'accredito della pensione.
pubblicato il 25 novembre 2019
Conto Deposito: i vantaggi

Conto Deposito: i vantaggi

Il conto deposito ti consente di gestire e far crescere i tuoi risparmi in modo veloce e sicuro, direttamente online. Scopri i tanti i vantaggi che puoi ottenere utilizzando questa nuova forma di investimento.
pubblicato il 11 settembre 2019
Bonifico istantaneo: cos'è, come funziona e quanto costa

Bonifico istantaneo: cos'è, come funziona e quanto costa

Il bonifico istantaneo è uno strumento di pagamento che consente di trasferire e ricevere denaro in pochi secondi. I costi dell'operazione variano a seconda della banca e sono di poco superiori a quelli del bonifico tradizionale.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968