Serve assistenza?
02 55 55 5

Imposta di bollo conto corrente e conto deposito

In vigore dal 2012, l'imposta di bollo sul conto corrente è, come dice la definizione, un'imposta associata al possesso di un conto corrente, bancario o postale e rendiconti dei libretti di risparmio.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

L’imposta di bollo viene pagata ogni anno e l’importo è strettamente legato alla giacenza media del conto corrente. Attraverso la circolare n.48 del 21 dicembre 2012 l’Agenzia delle Entrate ha fatto luce sul funzionamento dell’imposta di bollo, a chi spetta il pagamento, qual è il criterio di calcolo dell’importo e le esenzioni, fornendo adeguata risposta a tutti i dubbi diffusi fra le associazioni di categoria del settore bancario ed intermediari finanziari a seguito delle modifiche introdotte dalla nuova normativa.

Con il decreto «Salva Italia» del 2011 non è stato modificato l’importo del bollo, ovvero 34,20 euro annui per le persone fisiche. La somma si può pagare con un addebito trimestrale pari a 8,55 euro ogni 3 mesi oppure mensile, pari a 2,85 euro al mese. Di solito, il numero delle rate è legato alla rendicontazione e all’estratto conto inviato dalla Banca. Anche quelli che vengono definiti “Conti base”, ossia riservati a chi ha un profilo ISEE che non supera i 7.500 euro annui, sono esenti.

Se il titolare del conto è una persona giuridica, vale a dire le aziende, le imprese e i titolari di partita IVA, il costo dell'imposta di bollo è di 100 euro all’anno. Non sono soggetti a bollo i conti correnti che presentano un valore di giacenza media negativo, ossia inferiore ai 5.000 euro (la cosiddetta "no tax area"), un limite che è definito da tutte le somme depositate sul conto corrente e non vincolate.

Per il calcolo della giacenza del conto corrente basta raccogliere tutti gli estratti conto emessi dalla banca o ufficio postale durante l’anno, sommare i saldi giornalieri del conto, dividendoli per 365. Per quanto riguarda l'imposta di bollo sul conto deposito, invece, non è prevista una somma fissa, ma l’importo dell’imposta di bollo si calcola in percentuale rispetto alla somma depositata. Per le persone fisiche l'importo annuale della tassa per il conto deposito è passato dall'1,5 al 2 per mille della somma investita. Per le persone giuridiche è fissato un tetto massimo di 14.000 euro. Scopri le ultime novità di Facile.it sull'imposta di bollo, i decreti legge presentati e le normative vigenti per uno dei temi più importanti del mondo dei conto correnti.

Migliori Conti Correnti del mese

Costo annuo
Gratuito
periodicità mensile
Banca:
Credito Emiliano S.p.A.
Prodotto:
Conto Corrente Privati Credem Link
Carta di debito
Internet banking
Mobile banking
Costo annuo
Gratuito
periodicità mensile
Costo annuo
Gratuito
i primi 30 giorni, poi da 7€ al mese
Banca:
Tot.
Prodotto:
Conto Aziendale
Carta di credito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
i primi 30 giorni, poi da 7€ al mese
Costo annuo
Zero spese
Banca:
buddybank, powered by UniCredit
Prodotto:
Conto corrente buddybank
Carta di credito
Carta di debito
Mobile banking
Costo annuo
Zero spese
Costo annuo
Gratuito
12 mesi, se apri il conto entro il 28/12/2023. Fino ai 30 anni di età il canone è Zero.
Banca:
Fineco
Prodotto:
Conto Corrente
Carta di debito
Internet banking
Trading
Costo annuo
Gratuito
12 mesi, se apri il conto entro il 28/12/2023. Fino ai 30 anni di età il canone è Zero.
Costo annuo
Gratuito
per sempre
Banca:
BBVA
Prodotto:
Conto Corrente
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
per sempre

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Vota il nostro servizio:
Valutazione media: 4.3 su 5(basata su 58 voti)

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

News sull'imposta di bollo dei conti

pubblicato il 13 febbraio 2020
Imposta di bollo sul libretto postale 2020: come non pagare

Imposta di bollo sul libretto postale 2020: come non pagare

L’imposta di bollo rientra fra i costi applicati ai conti correnti e ai libretti di risparmio. Talvolta le banche prendono in carico la relativa spesa e sollevano il cliente dall’onere del pagamento: vale lo stesso per le Poste? Ecco come non pagare l’imposta di bollo 2019 sul libretto postale.
pubblicato il 7 agosto 2019
Quant'è l'imposta di bollo sui conti correnti: tutte le variabili

Quant'è l'imposta di bollo sui conti correnti: tutte le variabili

La gestione di un conto corrente prevede alcune spese fisse, come il canone annuo (che però in alcuni casi può essere ridotto o azzerato) alcuni costi collegati ai servizi abbinati al conto e alle carte di pagamento associate e infine un’imposta di bollo.
pubblicato il 17 aprile 2019
Come si fa a cambiare banca e quanto costa chiudere un conto

Come si fa a cambiare banca e quanto costa chiudere un conto

Chiudere un conto corrente è un’operazione gratuita secondo quanto stabilito nel 2006 dalla legge Bersani. Escluse quindi categoricamente le spese di estinzione, restano solo alcune spese correnti da regolare alla fine del contratto. Vediamo insieme quali.
pubblicato il 27 febbraio 2019
Che cos'è e come funziona un conto corrente dedicato: tutti gli aggiornamenti per il 2019

Che cos'è e come funziona un conto corrente dedicato: tutti gli aggiornamenti per il 2019

In alcune situazioni la legge prevede l’apertura di un conto corrente dedicato allo scopo di limitare corruzione, evasione e infiltrazioni della criminalità in gare e appalti pubblici. Esistono poi soluzioni per imprese, professionisti e associazioni, a fini pratici e di trasparenza.

Guide ai conti

Separazione e conto corrente cointestato: cosa fare

Separazione e conto corrente cointestato: cosa fare

Non è raro che i coniugi scelgano di cointestare...
Conto corrente: che cos’è e come funziona

Conto corrente: che cos’è e come funziona

Il conto corrente è uno strumento bancario...
Le spese del conto corrente: tutti i costi

Le spese del conto corrente: tutti i costi

La scelta del proprio conto corrente, lo...
Conto Deposito: i vantaggi

Conto Deposito: i vantaggi

Il conto deposito ti consente di gestire e far...
© 2023 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968