02 55 55 5 Lun-Sab 9.00-21.00

Pannelli fotovoltaici con accumulo: prezzi e funzionamento

Pannelli fotovoltaici con accumulo: prezzi e funzionamento
LE 3 COSE DA SAPERE
  • Agevolazioni pannelli fotovoltaici: detrazioni fiscali dal 50 al 65%
  • Costo medio dell'efficientamento energetico: 9-12 mila euro per 6 kW
  • Efficienza energetica: fino al 30% in più di energia

La riduzione dei costi dei pannelli solari, oltre a quella delle batterie di ultima generazione, rende l’installazione di un impianto fotovoltaico con accumulo una scelta sempre più conveniente. Tale soluzione permette di massimizzare l’autoconsumo, migliorare l’efficienza energetica e diminuire la bolletta della luce, nonostante sia necessario un investimento più elevato. Ecco come funzionano i sistemi fotovoltaici con accumulo, con informazioni dettagliate su costi, pro e contro.

Sommario

Pannelli fotovoltaici con accumulo: come funzionano

Gli impianti fotovoltaici tradizionali prevedono la conversione dei raggi solari in energia elettrica, tramite un sistema che utilizza una serie di pannelli con celle in silicio, trasformando il calore in energia elettrica continua e in seguito alternata, per consentire l’utilizzo all’interno di abitazioni, condomini, industrie e altri locali.

Questo sistema però è vincolato ad alcune limitazioni, ovvero:

  • alla presenza del sole durante le ore diurne
  • all’intensità dell’irradiazione solare

Questi due aspetti possono creare problemi nella generazione di energia elettrica, che risulta elevata durante il giorno e nei mesi estivi, al contrario ridotta o nulla di notte, nelle giornate di pioggia e in inverno.

Per risolvere tale criticità è possibile installare dei sistemi di accumulo, con i quali è possibile immagazzinare l’energia generata stoccandola all’interno di apposite batterie. Inoltre con l'impianto di accumulo si può migliorare l’efficienza energetica dei pannelli fotovoltaici, evitando che la quantità di elettricità non utilizzata in quel momento venga sprecata, grazie alla presenza delle batterie.

Un sistema fotovoltaico con accumulo può aumentare la copertura del fabbisogno energetico, arrivando in media fino al 70-80% del totale.

La struttura è composta da un impianto solare termico tradizionale, tuttavia presenta in aggiunta il parco batterie, che può essere installato all’interno o all’esterno ed essere composto da elementi agli ioni di litio, al piombo o in gel.

Le batterie più economiche sono quelle al piombo, ma risultano più ingombranti, meno efficienti e offrono una garanzia di soli 3 anni, inoltre richiedono una manutenzione più costosa e complessa. Quelle migliori sono le batterie al litio, garantite fino a 10 anni, più performanti e con un costo in forte diminuzione negli ultimi anni.

Costo impianto fotovoltaico con accumulo

Installare un impianto fotovoltaico con accumulo richiede sicuramente un investimento importante, allo stesso tempo si tratta di una spesa che permette di risparmiare, considerando un orizzonte temporale di medio e lungo termine, distribuito su un periodo di 20/25 anni. Il costo complessivo dipende da alcuni fattori, tra cui:

  • potenza dell’impianto

  • spese d’installazione

  • opere murarie

Innanzitutto l’investimento è relazionato alla potenza del sistema fotovoltaico con accumulo, quindi alle esigenze domestiche in merito alla potenza energetica di cui si ha bisogno. Per un nucleo familiare fino a 3 persone basta un impianto in grado di generare 3 kW, con un costo medio chiavi in mano da 6.500 a 8.500 euro, a seconda della localizzazione geografica e delle caratteristiche tecniche legate all’installazione.

La spesa aumenta per una famiglia di 4 persone, con una richiesta energetica fino a 6 kW, per un costo che può andare da un minimo di 9.000 euro fino a un massimo di 12.000 euro. Un investimento più rilevante è necessario per un gruppo familiare esteso, da 4 a 6 persone, con un fabbisogno energetico fino a 9 kW, per cui sarà indispensabile una spesa da 10 a 18 mila euro.

Detrazioni fiscali 2020 fotovoltaico con accumulo

Con l'installazione di un impianto fotovoltaico con accumulo è possibile usufruire delle agevolazioni fiscali contenute all’interno dell'ultima Legge di Bilancio.

La prima opzione disponibile è il Bonus Ristrutturazioni 2020, il quale prevede una detrazione Irpef fino al 50% e l’IVA al 10%, fino a un importo massimo di 96 mila euro. Il provvedimento si applica alle ristrutturazioni edilizie, inoltre comprende l’installazione di impianti di sicurezza, l’isolamento acustico, la riduzione della dispersione termica, la manutenzione ordinaria e straordinaria.

Un’altra soluzione per ridurre la spesa è legata all’Ecobonus, che mette a disposizione una detrazione fiscale fino al 65%, valida per gli interventi di riqualificazione energetica con importo fino a 100 mila euro, l’isolamento termico con soglia fissata a 60 mila euro, compresa la sostituzione di caldaie e impianti di climatizzazione fino a 30 mila euro.

Infine sono previste agevolazioni fiscali anche per i condomini, con detrazioni fino al 65% per operazioni di efficienza energetica, oltre a maggiorazioni del 75% per opere volte a migliorare le prestazioni energetiche dell’edificio sia in inverno che in estate.

Fotovoltaico con accumulo: pro e contro

Installare un sistema di accumulo comporta dei costi aggiuntivi, rispetto all’impianto fotovoltaico tradizionale, tuttavia questa scelta offre diversi vantaggi.

1) Ad esempio la spesa supplementare viene ammortizzata velocemente, grazie alla migliore efficienza del sistema dotato di batterie, con un ritorno medio dell’investimento di 5 anni.

2) Un altro aspetto positivo è la riduzione dei costi energetici, quindi della bolletta della luce, ottenuta tramite l’aumento dell’energia autoprodotta dal sole, quantità che con il fotovoltaico con accumulo è superiore fino al 30% rispetto a un sistema senza batterie.

3) Inoltre il costo di questi impianti è diminuito sensibilmente negli ultimi anni, rendono tale soluzione piuttosto conveniente oggigiorno.

In generale l’impianto fotovoltaico con accumulo richiede un investimento maggiore, se confrontato con un sistema tradizionale senza parco batterie, con dei costi leggermente più elevati anche per quanto riguarda la manutenzione.

Allo stesso tempo può essere ammortizzato in un periodo da 7 a 10 anni, simile a quello degli impianti senza accumulo, offrendo però una produzione più alta di energia elettrica, una migliore efficienza e un risparmio nel lungo periodo più consistente.

Soluzioni per il risparmio energetico Preventivo gratuito
Vota la guida:
Valutazione media: 4,3 su 5 (basata su 13 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 21/10/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Con Facile.it puoi anche scoprire quale fornitore energetico propone la tariffa migliore e richiedere l'attivazione.

Prodotti

Vuoi migliorare l'efficienza energetica di casa tua? Scopri i migliori prodotti.

Guide al risparmio energetico

  • Come si smaltiscono i pannelli fotovoltaici

    Come si smaltiscono i pannelli fotovoltaici

    Quando giungono a fine vita, ...

  • Pannelli fotovoltaici con accumulo: prezzi e funzionamento

    Pannelli fotovoltaici con accumulo: prezzi e funzionamento

    La riduzione dei costi dei pannelli solari,...

  • Risparmio energetico e detrazioni fiscali: guida pratica agli interventi sulla casa

    Risparmio energetico e detrazioni fiscali: guida pratica agli interventi sulla casa

    Le case degli italiani hanno spesso qualche...

  • Lampadine a LED: come scegliere le migliori

    Lampadine a LED: come scegliere le migliori

    L’innovazione tecnologica ha rivoluzionato...

Guide Risparmio Energetico

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori gas e luce