02 55 55 777 Lun-Sab 9.00-21.00

Contatore gas: installazione e allacciamento

Contatore gas: installazione e allacciamento
Le 3 cose da sapere:
  • Il fornitore è incaricato della installazione del contatore
  • I costi di installazione dipendono dal distributore locale
  • Confronta le offerte gas su Facile.it e risparmia

L'installazione del gas metano richiede tempo e impegno. Si tratta di un accorgimento in grado di migliorare il funzionamento di un intero edificio. Bastano pochi accorgimenti per compierla al meglio.

Sommario

Come installare il contatore del gas metano?

L'installazione del contatore del gas metano richiede l'esecuzione di vari passaggi tutti molto importanti al fine di un corretto funzionamento. Una procedura simile può essere portata avanti in seguito alla compilazione e alla firma di numerosi moduli e documenti e al contatto di diversi uffici. Un servizio di questo tipo è di prima utilità per ogni abitazione o struttura in generale.

Il procedimento si apre con l'allaccio del gas e prosegue con il suo utilizzo. Il cliente deve richiedere la fornitura gas e attendere che l'iter vada in porto. Gli oneri a lui spettanti variano a seconda della presenza o meno del contatore, nonché in base a eventuali forniture precedenti del gas metano. Dopo l'installazione del contatore del gas, l'inquilino riceve il Codice PDR, una sequenza di cifre identificative che geolocalizzano la fornitura.

Come si può ben notare, un'operazione simile richiede tempi e costi ben definiti. Ecco tutto ciò che c'è da sapere nel caso in cui venga richiesta l'attivazione per la prima volta, oltre a dare un'occhiata alla spesa complessiva che deve essere sostenuta.

Tempi installazione contatore gas

L'installazione del contatore del gas comprende l'allacciamento e la successiva attivazione. Di conseguenza, è necessario tenere conto di un determinato arco temporale prima di concludere l'operazione. Il fornitore invia al distributore la pratica di allaccio, che arriva nel giro di un paio di giorni. Il preventivo che segue richiede un periodo compreso tra i 15 e i 30 giorni lavorativi.

Quindi, arriva il momento dell'esecuzione dei lavori di installazione, che necessita di circa 10 giorni lavorativi che partono dal momento dell'accettazione se devono essere compiuti solo interventi semplici. In caso contrario, l'attesa può anche arrivare fino a 60 giorni. Massima attenzione va prestata anche a possibili anomalie dell'impianto. Dopo aver effettuato tutte le verifiche, il distributore deve attivare il contatore in circa 10 giorni lavorativi.

Costi installazione contatore gas

L'installazione del contatore gas prevede una serie di costi fissi e variabili. In primo luogo, nel caso in cui debba essere effettuato un primo allaccio, il distributore locale esegue i singoli accertamenti. Di conseguenza, il cliente deve pagare al fornitore i primi 47 euro. Se l'impianto offre una potenza superiore rispetto a una determinata soglia, ossia tra i 35 e i 350 kW, il prezzo sale fino a 60 euro. Se vengono superati i 350 kW, il costo arriva a 70 euro.

Quindi, diversi altri parametri possono determinare prezzi differenti. Molto dipende dalla distanza della struttura dalla rete centrale, in base alla quale vengono definiti i lavori da effettuare e i costi conseguenti. Se la casa nella quale effettuare l'installazione si trova in un punto abbastanza distante, è necessario aggiungere ulteriori collegamenti, con prezzi che aumentano di pari passo. Massima attenzione va attribuita anche ai fattori tecnici, o altre problematiche, che rendono difficile l'allaccio. In tali casi, i costi possono superare con una certa facilità i 200 euro, fino a raggiungere i 1000 euro in situazioni al limite.

Chi contattare per installare il contatore del gas

Per l'installazione del contatore del gas, è necessario contattare una figura ben definita. La prima idea che può venire in mente è quella di rivolgersi a un distributore locale, ma questa non è la soluzione giusta. Infatti, in tali circostanze, bisogna contattare il proprio fornitore. Si tratta dell'azienda che si occupa della produzione e della vendita del gas metano, da non confondere con il distributore che verifica trasporto e installazione del contatore.

Prima di procedere ai vari passaggi, bisogna verificare qual è il fornitore del proprio impianto a gas. In questo caso è necessario sapere se sono presenti un impianto e un contatore all'interno dell'edificio. A questo punto, non resta altro da fare che attendere l'arrivo di un tecnico, essenziale per compiere i vari passaggi utili.

Installazione contatore gas: iter da seguire

Una volta scelto il proprio fornitore, bisogna attendere che un tecnico si presenti presso l'abitazione nella quale debba essere installato il contatore. Questo professionista effettua un sopralluogo per tenere tutta la situazione sotto controllo. Quindi, giunge il momento della richiesta del preventivo per ottenere i singoli pezzi. Si parte con la staffa del contatore, un piccolo dispositivo che collega il contatore alla rete di distribuzione. Dopo aver pagato il bollettino relativo al preventivo, bisogna iniziare a occuparsi dei documenti.

A questo punto, tocca compilare i moduli della delibera 40. Quest'ultima va firmata dal tecnico abilitato nel momento in cui i lavori domestici siano terminati. Il tecnico procede al montaggio della staffa e il cliente può inviare i moduli d'attivazione, dopo essersi registrato sul sito Internet dell'azienda fornitrice del gas metano. Il distributore verifica che la documentazione sia completa. Se manca qualcosa, il fornitore inviterà il richiedente a inviare i moduli per la seconda volta in modo corretto.

Dopo aver seguito i vari passaggi, è possibile procedere all'installazione del contatore del gas. I tecnici giungono a casa nel giro di quattro giorni lavorativi. Si occupano del controllo dell'adeguatezza della cucina e della resa dell'impianto. Infine, dopo circa un quarto d'ora dall'inizio, l'operazione può dirsi completata.

Cerchi una offerta gas per la casa? Facile.it confronta gratuitamente le offerte di alcuni dei principali fornitore gas e luce italiani. 

Migliori offerte gas di oggi

Fornitore: PULSEE
Prodotto: ZeroVentiquattro Gas Fix
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Prezzo/Smc:€ 0,2110
Pagamento:Addebito bancario
Spesa mensile: € 95,90 € 1.150,83/anno
Fornitore: ENI GAS e LUCE SPA
Prodotto: Eni Link Gas
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Prezzo/Smc:€ 0,2312
Pagamento:Addebito bancario, Bollettino
Spesa mensile: € 97,18 € 1.166,16/anno
Fornitore: Wekiwi
Prodotto: Gas a prezzo fisso 12 mesi
Tipologia contratto: Prezzo fisso
Prezzo/Smc:€ 0,2400
Pagamento:Addebito bancario
Spesa mensile: € 100,34 € 1.204,04/anno
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Tutti i preventivi gas

Gas: confronta le tariffe Fai un PREVENTIVO

Offerte confrontate

Con il comparatore di Facile.it puoi confrontare le offerte luce e gas e scegliere la tariffa migliore, risparmiando sulla bolletta!

Guide Gas e Luce

  • Servizio Elettrico Nazionale: numero verde e area clienti

    Servizio Elettrico Nazionale: numero verde e area clienti

    Il Servizio Elettrico Nazionale è la società di...

  • Come scegliere il fornitore luce e risparmiare

    Come scegliere il fornitore luce e risparmiare

    Risparmiare sulla bolletta della luce non è per...

  • Allacciamento gas: costi, tempi e modalità

    Allacciamento gas: costi, tempi e modalità

    Hai necessità di effettuare un nuovo allaccio...

  • Fasce orarie energia elettrica: quando il risparmio energetico è maggiore

    Fasce orarie energia elettrica: quando il risparmio energetico è maggiore

    I consumi di energia non sono distribuiti in modo...

Guide Luce e Gas

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

Fornitori gas e luce

RECUPERO PREVENTIVI

Accedi con la tua email

Riceverai un’email che ti permetterà di fare accesso e di visualizzare i tuoi preventivi.

Accedi