Serve assistenza?
02 55 55 777

Come scegliere l'impianto di climatizzazione per la casa

energia_luce_gas_guide_come_scegliere_l_impianto_di_climatizzazione_per_la_casa

Le 3 cose da sapere:

  1. 1

    Condizionatore e climatizzatore svolgono funzioni differenti. E' importante conoscerle per scegliere bene.

    1

    Condizionatore e climatizzatore svolgono funzioni differenti. E' importante conoscerle per scegliere bene.

  2. 2

    Prima di installare l'impianto di climatizzazione è bene considerare la metratura delle stanze.

    2

    Prima di installare l'impianto di climatizzazione è bene considerare la metratura delle stanze.

  3. 3

    I costi variano in base al modello, alla potenza ed alla classe energetica.

    3

    I costi variano in base al modello, alla potenza ed alla classe energetica.

L’impianto di climatizzazione deriva dall’inglese air conditioner, un modo per riferirsi a tutti gli impianti che servono per modificare la temperatura di un ambiente, che permettono anche di scegliere il livello di umidità e la purezza dell’aria.

In Italia, si fa differenza tra condizionamento e climatizzazione, ma non è sempre facile capire quale si adatta meglio alle proprie esigenze. Prima di installarne uno, è importante anche confrontare le offerte luce più convenienti per risparmiare.

Scopri quanto puoi risparmiare
Scopri quanto puoi risparmiare

Sommario

Che cos'è un impianto di climatizzazione?

Con condizionamento ambientale si parla del cambiamento di temperatura per ottenere una regolazione in modo automatico e stabile, senza intervenire sulla regolazione dell’umidità. Mentre la climatizzazione consiste in un sistema attraverso il quale si interviene sulla qualità dell’aria. Quindi, oltre al controllo della temperatura, viene migliorata la purezza, il livello di umidità e il movimento dell’aria. Con termoventilazione, invece, si parla di un trattamento dell’aria in ambienti piccoli, per cui viene fatta circolare aria calda ma non sulla purezza.

Per case e negozi, potrebbe essere necessario avere un buon impianto di termoventilazione o condizionamento ma in posti particolari come una sala operatoria o un aereo è inevitabile avere un climatizzatore che regoli la qualità dell’aria.

Un impianto di climatizzazione è una macchina termica che può essere chiamato anche pompa di calore e produce sia aria calda che fredda ed è alimentato da energia elettrica. Esso è composto da: condensatore, compressore, valvola di espansione, evaporatore.

Il compressore serve a creare una differenza di pressione che permette di pompare il fluido refrigerante tramite l’evaporatore. A questo punto, il fluido passa dallo stato liquido a gassoso e l’acqua evapora, assorbe il calore, conducendolo nel condensatore dove verrà condensato. Di nuovo, nel condensatore, si avrà un passaggio da stato aeriforme a liquido.

Il climatizzatore ha il vantaggio di produrre più energia perché prende il calore dall’ambiente esterno. In genere, hanno varie funzionalità: spegnimento, accensione, regolazione della temperatura e della velocità e anche timer. Per un utilizzo ottimale, è consigliabile dirigere il getto d’aria fredda sempre verso l’alto, dove si accumula l’aria più calda. Mentre se bisogna riscaldare la stanza, darà meglio direzionare il getto verso il basso, dove si concentra l’aria fredda. È bene pulire periodicamente i filtri del climatizzatore per assicurarci un’aria sempre pulita e pura.

Qual è la differenza tra condizionatore e climatizzatore?

Spesso tendiamo a considerare il condizionatore e il climatizzatore come se fossero la stessa cosa. In realtà ci sono delle differenze tecniche.

Il condizionatore è un dispositivo più semplice: rinfresca l’aria, senza la possibilità di poter regolare la temperatura e non controlla l’umidità e non la filtra. Mentre il climatizzatore dà la possibilità anche di riscaldare l’aria o raffreddandola, facendola passare vicino a tubi freddi. Inoltre, l’aria viene purificata e filtrata da sostanze nocive e cattivi odori.

I climatizzatori hanno anche la possibilità di ottimizzare i consumi, mantenendo la temperatura della stanza costante. Se la temperatura dell’ambiente varia, dei sensori modificano i comandi per riportare la giusta temperatura nella stanza. Hanno anche la funzione di deumidificare l’aria nella stanza che si condensa, diventando acqua che viene espulsa attraverso l’impianto idrico.

Quali sono le principali tipologie di impianti di climatizzazione?

Ci sono tanti modelli di climatizzatori che possiamo distinguere in base alle tecnologie e alle funzionalità che comprende. L’impianto di condizionamento può essere:

  • convenzionale o a pompa di calore;
  • portatile o canalizzato;
  • ad aria o ad acqua;
  • a parete o a pavimento;
  • portatile o fisso.

La scelta di una caratteristica rispetto all’altra, dipende dalle esigenze della propria casa, dagli ingombri e dagli spazi più o meno piccoli. Ad esempio, un impianto fisso, installato in ogni stanza permette di gestire al meglio la qualità dell’aria di ogni ambiente. Quelli portatili sono più adatti per gli ambienti piccoli ma hanno, come contro, di essere più rumorosi e meno efficaci, rispetto a quelli fissi. Alcuni condizionatori possono avere la tecnologia on-off oppure inverter. Con la prima, in base alla temperatura della stanza è possibile alternare accensione o spegnimento. La tecnologia inverter invece, consente di regolare automaticamente velocità e potenza. Quest’ultima permette di avere un risparmio del 40% sulla bolletta.

Analizza le bollette e scopri se puoi risparmiare

Come scegliere l'impianto di climatizzazione domestico?

Per scegliere il modello più adatto alla propria casa, è necessario calcolare i metri cubi delle stanze per capire di quanti BTU/h è necessario acquistare lo split. È consigliabile sempre optare per un climatizzatore di classe energetica A+++ per ottimizzare i consumi.

Se c’è la necessità di climatizzare varie stanze, bisogna considerare la possibilità di acquistare climatizzatori multisplit che hanno il vantaggio di essere collegati ad un solo motore esterno, riducendo gli ingombri sul nostro terrazzo.

Un’altra caratteristica da considerare è la presenza di filtri antipolline, antibatterici e anti odore che si rivelano adatti soprattutto in ambienti dove vivono bambini o persone allergiche. I fluidi refrigeranti devono rispettare le più recenti norme europee; ad esempio, l’R32 è un tipo di gas nuovo e più puro, rispetto ai precedenti e può ridurre di un terzo le emissioni che sono dannose per l’effetto serra.

Quanto costa un impianto di climatizzazione?

Per l’acquisto e l’installazione di un climatizzatore i costi possono variare, in base al modello, alla classe energetica e alla potenza. Il prezzo varia da 400 a 1.500 euro. Per un appartamento di circa 100 metri quadrati è necessaria una spesa che va da 400 a 1500 euro per uno split di 12000 BTU.

Tuttavia, esistono in Italia molte detrazioni e agevolazioni fiscali per chi decide di acquistare un condizionatore. Sono comprese negli Ecobonus, nel Superbonus 110% e nei bonus condizionatori.

Confronta le nostre offerte Luce e Gas, bastano pochi minuti. Ti aiutiamo noi a trovare l’offerta migliore per te, al telefono e in negozio. E se vuoi sapere quanto puoi davvero risparmiare puoi caricare la tua bolletta, un nostro esperto la analizzerà. E se non puoi risparmiare te lo dice subito. Prova, è gratis!

Analizza le bollette e scopri se puoi risparmiare

Migliori offerte energia elettrica del mese

Spesa mensile:
41,10€
€ 493,15/anno
Fornitore:
Octopus Energy
Prodotto:
Octopus Fissa 12M Facile
Tipologia offerta:
Prezzo fisso
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
€ 0,1153
Quota fissa inclusa:
8,00 €/mese
Bolletta:
elettronica
Pagamento:
Addebito bancario, Bollettino
Spesa mensile:
41,10€
€ 493,15/anno
Spesa mensile:
41,82€
€ 501,80/anno
Fornitore:
EDISON ENERGIA SPA
Prodotto:
Dynamic Plus Luce
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
PUN + 0,000€
Quota fissa inclusa:
8,25 €/mese
Bolletta:
Digitale, cartacea
Pagamento:
Addebito bancario, Bollettino
  • Offerta riservata ai clienti domestici attivi nel Servizio di Maggiori Tutela

Spesa mensile:
41,82€
€ 501,80/anno
Spesa mensile:
42,02€
€ 504,23/anno
Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Luce Variabile Facile Plus
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
6 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
42,02€
€ 504,23/anno
Spesa mensile:
42,05€
€ 504,65/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia a prezzo fisso 12 mesi - subentro
Tipologia offerta:
Prezzo fisso (bloccato: 12 mesi)
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
€ 0,1155
Quota fissa inclusa:
9,17 €/mese
Bolletta:
elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
42,05€
€ 504,65/anno
Spesa mensile:
42,07€
€ 504,85/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Luce Fissa Facile
Tipologia offerta:
Prezzo fisso (bloccato: 12 mesi)
Tipo di tariffa:
Monoraria
Prezzo/kWh:
€ 0,1150
Quota fissa inclusa:
8 €/mese
Bolletta:
elettronica, cartacea
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
42,07€
€ 504,85/anno

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia sulle tue bollette!

Offerte Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi gas

Offerte Luce

Confronta 19 operatori

Preventivi luce

Offerte Luce+Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi dual

Guide Gas e Luce

pubblicato il 9 luglio 2024
Servizio a tutele graduali: cos'è e come funziona?

Servizio a tutele graduali: cos'è e come funziona?

Che cos'è il Servizio a Tutele Graduali e come va a influire sulle bollette energetiche delle famiglie italiane a partire dal 1 luglio 2024? Scopriamo cosa prevede, chi riguarda e come cambiano le tariffe.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

La manutenzione dell'impianto fotovoltaico è fondamentale per garantirne l'efficienza nel tempo. Questo testo esplora i vari aspetti della manutenzione, dalla pulizia dei pannelli, al monitoraggio delle prestazioni e alla manutenzione straordinaria e ordinaria.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Dai benefici economici alla riduzione dell'impatto ambientale, vediamo quali sono i punti chiave che influenzano la decisione di installare un impianto fotovoltaico. Affrontiamo i problemi comuni legati all'installazione fornendo un quadro completo per chi desidera adottare questa tecnologia.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici rappresentano una soluzione efficace per aumentare l'efficienza degli impianti solari. Questi dispositivi, collegati tra i moduli solari e l'inverter, consentono il monitoraggio costante e l'ottimizzazione della produzione energetica di ciascun pannello.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Esaminiamo in dettaglio il rendimento dei pannelli fotovoltaici, spiegando cos'è e come calcolarlo. Descriviamo i fattori chiave che influenzano il rendimento e forniamo informazioni sulle attuali percentuali di rendimento per diversi tipi di pannelli solari.
pubblicato il 31 ottobre 2023
L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

Questo articolo esplora il mondo degli impianti solari termici, una soluzione eco-friendly che sfrutta l'energia solare per generare calore. Saranno analizzati il funzionamento di questi impianti, i vari tipi disponibili e i loro vantaggi, tra cui la riduzione dei costi in bolletta.
pubblicato il 2 ottobre 2023
Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Le truffe nel mercato dell'energia sono sempre più frequenti, per questo è fondamentale informarsi per proteggersi. In questa guida spiegheremo come riconoscere e evitare i tentativi di truffa. Facile.it è al tuo fianco per garantire che tu sia informato e protetto dagli operatori fraudolenti.

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968