Serve assistenza?
02 55 55 5

Le previsioni per il Bitcoin nel 2023

14 feb 2023 | 4 min di lettura

trading_news_previsioni_bitcoin_2023

Nel 2022, l'intero mercato delle criptovalute ha perso circa 1,4 trilioni di dollari di valore, con il settore che ha dovuto affrontare problemi di liquidità e fallimenti, culminati con il crollo del trading exchange FTX. Sebbene il bitcoin abbia registrato un piccolo rialzo all'inizio del 2023, in linea con gli asset rischiosi come le azioni, gli esperti affermano che è improbabile che la criptovaluta ritorni al suo massimo storico di poco meno di 69.000 dollari.

Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di piattaforme di trading online.

Trova la migliore piattaforma per te
Trova la migliore piattaforma per te

Il 2023 sarà un anno di cautela...

Il Bitcoin dovrebbe essere scambiato all'interno di un range e dare prova di essere volatile e sensibile ad indicatori macroeconomici come gli aumenti dei tassi di interesse.

Secondo gli analisti del settore nel 2023 non dovrebbe verificarsi una nuova corsa al rialzo.

Gli investitori prevedono quindi che il 2023 sarà un anno di cautela, prima di una potenziale corsa al rialzo che potrebbe iniziare nel 2024.

...ma con ottimismo

Secondo alcuni esperti la fase ribassista è agli sgoccioli e dovrebbe arrestarsi con il raggiungimento del Bitcoin a 12.000 dollari prima di risalire per assestarsi in un range di scambio tra i 15.000 e i 20.000 dollari nella forchetta bassa e tra i 25.000 e i 30.000 dollari nella parte alta.

Anche se molte delle vendite forzate che si sono verificate nel 2022 a seguito dei crolli del mercato sono ora terminate, non c'è molto denaro nuovo che entra nel bitcoin.

Questa situazione lascia uno spazio piuttosto limitato per il rialzo.

Cosa può influire sul valore del Bitcoin?

Gli investitori tengono d'occhio anche la situazione macroeconomica.

Il Bitcoin ha dimostrato di essere strettamente correlato agli asset di rischio come le azioni e, in particolare, quelle dell'Indice Nasdaq, che pesa sul settore tecnologico.

Le criptovalute e questi asset risentono delle variazioni dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve e della Banca Centrale Europea. Entrambe hanno intrapreso un percorso aggressivo di rialzo dei tassi di interesse per cercare di domare l'inflazione danneggiando gli asset di rischio insieme al Bitcoin.

Secondo gli addetti ai lavori, un cambiamento della situazione macroeconomica potrebbe aiutare il Bitcoin.

Potrebbero esserci catalizzatori di cui non siamo a conoscenza, ancora una volta, la situazione macro e l'ambiente politico sono piuttosto incerti e l'inflazione continua ad essere piuttosto alta.

Ciò potrà creare nuovi ruoli per le criptovalute nei portafogli degli investitori.

I cicli del Bitcoin

I cicli storici del Bitcoin si verificano all'incirca ogni quattro anni.

In genere, la principale criptovaluta raggiunge i massimi storici e poi subisce una massiccia correzione. Secondo alcuni analisti potrebbe quindi verificarsi un anno negativo e poi un anno di lieve ripresa.

All'interno di questi cicli si verifica anche il "dimezzamento". Questo avviene quando i minatori, che gestiscono macchine specializzate per convalidare efficacemente le transazioni sulle reti bitcoin, vedono i loro compensi per la loro attività di mining perdere il 50% del valore.

I minatori ricevono Bitcoin come ricompensa per la convalida delle transazioni. Il dimezzamento, che avviene ogni quattro anni, rallenta di fatto l'offerta di Bitcoin sul mercato. I Bitcoin in circolazione saranno sempre e solo 21 milioni.

Il dimezzamento di solito precede una corsa al rialzo. Il prossimo evento di dimezzamento avrà luogo nel 2024.

Cosa aspettarsi nel 2023?

Secondo Anthony Scaramucci, fondatore di SkyBridge Capital, il 2023 sarà un "anno di ripresa" per il bitcoin che - secondo lui - potrebbe essere scambiato a 50.000-100.000 dollari in due o tre anni.

Secondo altri investitori la corsa al rialzo inizierà probabilmente da qui ad un anno poichè gli effetti del crollo di FTX potrebbero continuare a farsi sentire per altri sei-nove mesi.

Jean-Baptiste Graftieaux, amministratore delegato globale della borsa di criptovalute Bitstamp, ha dichiarato che il prossimo rally potrebbe avvenire nei prossimi due anni, citando il crescente interesse degli investitori istituzionali.

Tuttavia, altri operatori finanziari specializzati in criptovalute hanno avvertito che gli eventi del 2022 hanno causato un enorme danno reputazionale al settore e alla classe di asset, quindi hanno avvertito che ci vorrà del tempo prima che la fiducia ritorni.

Offerte confrontate

Inizia a cimentarti nel trading e confronta in pochi secondi le migliori piattaforme per investire.

Trading online

Confronta le migliori piattaforme

Piattaforme trading

Ultime notizie Trading

pubblicato il 25 marzo 2024
Vendere le criptovalute senza problemi con il fisco: ecco come fare

Vendere le criptovalute senza problemi con il fisco: ecco come fare

Alla luce del sempre crescente numero di operazioni di trading con Bitcoin, Ethereum e criptovalute, le autorità italiane hanno introdotto normative per la loro tassazione al fine di chiarire il quadro normativo fino ad ora nebuloso. L’Italia ha deciso di colmare almeno parzialmente questo vuoto normativo con la legge di bilancio 2023.
pubblicato il 13 marzo 2024
Nuovi ETF sul Bitcoin: gli aggiornamenti dal mondo delle criptovalute

Nuovi ETF sul Bitcoin: gli aggiornamenti dal mondo delle criptovalute

Gli appassionati di trading hanno certamente notato che la finanza istituzionale ha iniziato a guardare con occhio diverso le criptovalute. I nuovi ETF sul Bitcoin di grandi player come BlackRock e Fidelity Investments e altre società hanno superato i 16 miliardi di dollari di asset in gestione dal loro lancio all'inizio di gennaio.
pubblicato il 15 febbraio 2024
ETF sì o no? Le ultime notizie dal mondo delle criptovalute

ETF sì o no? Le ultime notizie dal mondo delle criptovalute

Investire in ETF può essere una mossa vincente? Scopriamo le ultime notizie sul mondo del trading.
pubblicato il 29 gennaio 2024
Gli investimenti in criptovalute degli italiani

Gli investimenti in criptovalute degli italiani

Autorevoli agenzie di stampa hanno diffuso i risultati di sondaggi dell'Osservatorio Blockchain and Web3 della School of Management del Politecnico di Milano secondo i quali quasi quattro milioni di italiani hanno dichiarato di effettuare trading di bitcoin e di possedere criptovalute.

Guide Trading e Investimento online

pubblicato il 18 aprile 2023
Broker sostituto d'imposta: cosa fa e quali sono i migliori

Broker sostituto d'imposta: cosa fa e quali sono i migliori

Il trading online è diventato sempre più popolare tra gli investitori, ma gestire gli aspetti fiscali può essere complicato. Fortunatamente, i broker sostituto d'imposta sono qui per semplificare questa procedura.
pubblicato il 18 aprile 2023
Le migliori piattaforme di trading automatico e come seceglierle

Le migliori piattaforme di trading automatico e come seceglierle

Il trading automatico è diventato una tecnica sempre più popolare tra i professionisti del settore finanziario. Consente di eseguire operazioni di trading senza dover intervenire manualmente, grazie all'uso di software specializzati. Ciò offre numerosi vantaggi, sia per i trader esperti che per i principianti.
pubblicato il 9 febbraio 2023
Migliori piattaforme con conto demo per il trading: quali sono?

Migliori piattaforme con conto demo per il trading: quali sono?

L'elenco delle piattaforme di trading online che consentono di fruire del migliore conto demo per testare le caratteristiche e le potenzialità di questa forma di inevestimento.
pubblicato il 9 febbraio 2023
Quali sono le migliori piattaforme di trading per principianti?

Quali sono le migliori piattaforme di trading per principianti?

Vediamo quali sono le migliori piattaforme di trading per principianti per iniziare a investire online in autonomia e sicurezza.
pubblicato il 9 febbraio 2023
Piattaforme autorizzate CONSOB: la lista completa

Piattaforme autorizzate CONSOB: la lista completa

L'attività di trading online deve essere svolta in modo sicuro. L'elenco delle piattaforme autorizzate CONSOB permette di scegliere i broker maggiormente affidabili presenti sul mercato per operare.
pubblicato il 13 maggio 2022
Spread Trading: cos'è e come funziona

Spread Trading: cos'è e come funziona

Lo spread trading consente a ogni investitore di guadagnare somme notevoli all'interno del settore del trading online, mantenendo una posizione neutrale nel proprio mercato di competenza.
pubblicato il 13 maggio 2022
I concetti di Stop Loss e Take Profit nel trading

I concetti di Stop Loss e Take Profit nel trading

Nel vasto settore del trading online, lo Stop Loss e il Take Profit sono due concetti da tenere in massima considerazione e consentono di raggiungere performance operative di assoluto rilievo.
pubblicato il 13 maggio 2022
Come funziona il Forex?

Come funziona il Forex?

Nonostante il Forex sia il più grande mercato del mondo, in rete si fa fatica a reperire informazioni chiare al riguardo. Vediamo di capirci qualcosa di più approfondendo meglio il concetto.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968