Serve assistenza?
02 55 55 5

Piattaforme autorizzate CONSOB: la lista completa

trading guide piattaforme autorizzate consob
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Le piattaforme autorizzate da CONSOB sono broker affidabili per il trading online

  2. 2

    Nella scelta della piattaforma, controlla sempre le informazioni ufficiali

  3. 3

    Seleziona il broker più adatto alle tue esigenze e inizia a investire online

Trova la migliore piattaforma per te
Trova la migliore piattaforma per te

Nell'ambito del trading online occorre prestare la massima attenzione ai broker a cui ci si rivolge. Il web offre molte opportunità per investire il denaro in maniera autonoma, ma ci sono molte insidie e tante truffe. Quando si opera in questo settore è opportuno rivolgersi unicamente alle piattaforme autorizzate Consob, che sono le uniche a essere regolamentate. Il mercato riserva alcuni rischi, ma ci sono anche alcune garanzie per i risparmiatori, adottate solo dai portali regolarmente registrati presso la Commissione nazionale per le società e la Borsa.

Hai già capito cos'è il trading? Ottimo, allora è proprio arrivato il momento di scegliere la migliore tra le piattaforme trading su Facile.it!

Sommario

Come individuare un broker affidabile

Quando si sceglie un portale per svolgere il trading online, è importante prestare attenzione ad alcuni elementi. Le piattaforme autorizzate dalla Consob garantiscono le tutele previste dalle norme per gli investitori. La regolamentazione della Commissione prevede controlli costanti, che permettono di revocare la licenza all'operatore qualora commetta un illecito. Il primo parametro da usare per verificare l'attendibilità del sito, è l'esistenza di una registrazione alla Consob.

Prima di iscriversi e aprire un conto, è bene accertare il possesso di requisiti specifici. Bisogna conoscere la sede del broker, che può essere anche all'estero. Europa, Stati Uniti d'America e Australia, ad esempio, hanno una regolamentazione per queste attività, mentre altre nazioni ne sono prive, quindi i risparmiatori possono rischiare di non vedersi riconosciuti diritti fondamentali. Alcune imprese del settore possono avere più filiali. Meglio diffidare dei siti con una sola sede in aree geografiche prive di leggi a tutela di chi investe.

Un altro fattore determinante nella selezione del broker è la presenza di promesse fasulle sul sito. Nessuno può proporre e assicurare guadagni facili, quindi se si trovano messaggi che invitano ad aprire un conto per ''ottenere alti profitti in fretta'', è bene cambiare piattaforma. Non va fatto alcun deposito. Lo stesso vale per i portali del genere pubblicizzati via posta elettronica. Inoltre, va considerato che non ci possono essere rendimenti più alti di quelli di mercato. Il trading online è contraddistinto da un rischio elevato e viene sempre messo in evidenza con avvisi appositi dalle piattaforme regolamentate dalla Consob.

Difendersi dall'illegalità

Evitare di versare il proprio denaro sul conto di un broker illegale è la prima regola da seguire, ma c'è sempre il pericolo di cadere in un tranello. Se c'è un dubbio, è meglio fare una segnalazione alla Consob. L'autorità può verificare e comminare sanzioni amministrative, arrivando anche alla denuncia presso le istituzioni giudiziarie di competenza. Se si ravvisa una truffa, si può presentare direttamente un esposto alle forze dell'ordine. Va conservata tutta la documentazione relativa ai rapporti con l'intermediario finanziario.

La Consob tutela i risparmiatori dalle frodi e dalle attività illecite, ma ha giurisdizione sul suolo italiano e può contare sugli accordi internazionali per agire in alcuni Paesi, collaborando con le autorità locali. Ci sono siti truffaldini che riescono a eludere le regole. Per questa ragione ci si deve affidare alle piattaforme regolamentate e in possesso di licenza. Si deve operare con broker seri e rispettosi della legge, utilizzando strumenti finanziari appropriati.

Prevenire alcuni pericoli, soprattutto quello di veder sparire il proprio denaro senza neppure investirlo, è possibile. Ci si deve iscrivere ai portali registrati presso la Consob, quelli che hanno ottenuto regolare licenza per operare nel mercato. Per avere successo è necessario avere un certo livello di conoscenza ed esperienza. Tali piattaforme offrono, gratuitamente, conti demo per mettersi alla prova senza dover investire denaro reale, così da apprendere e mettere a punto una strategia efficace.

L'elenco delle piattaforme autorizzate Consob

I broker regolamentati dalla Commissione hanno sede in Italia o in altre nazioni in cui vi sono leggi specifiche a garanzia dei risparmiatori.

Degiro

Il broker Degiro ha una licenza Consob ed è molto utilizzato dai traders. La piattaforma è stata aperta nel 2008 e l'operatore finanziario ha sede ad Amsterdam. Il deposito minimo per aprire il conto è pari a 0,01 euro, mentre la commissione minima è di 0,50 euro e vengono messi a disposizione migliaia di ETF con spread competitivi e oltre 30 mila titoli azionari, anche se non c'è il conto demo.

eToro

Un altro broker particolarmente conosciuto è eToro, che offre social e copy trading. Gli investitori possono contare su tantissimi strumenti finanziari con uno spread sul forex che parte da 1 pip. Ci sono molte azioni e un conto demo per provare comprare e vendere senza rischi. Il deposito minimo ammonta a 50 euro e si possono acquistare azioni frazionate da 10 euro.

Pepperstone

Il broker non prevede un deposito minimo, ma viene consigliato un versamento iniziale di almeno 200 euro. Gli asset disponibili sono circa 200, compresi forex, criptovalute, indici, azioni e materie prime. Gli spread, che partono da 0 pip sono decisamente competitivi per il mercato.

IG Markets

Il broker è molto noto ai traders professionisti. Questa piattaforma autorizzata ha la possibilità di agire come sostituto d'imposta, così da occuparsi degli adempimenti fiscali supportando i risparmiatori. Per operare serve un deposito minimo di 300 euro e si ha modo di scegliere tra più di 17 mila asset, incluse le obbligazioni e le Vanilla Options.

Admirals

La piattaforma autorizzata da Consob consente ai risparmiatori di investire su azioni e CFD. Basta 1 euro per aprire un conto, ma ne servono 100 per avviare la compravendita degli asset. Lo spread parte da 0 pip, risultando tra i più convenienti del mercato.

XTB

Il portale è attivo dal 2002 e non chiede un deposito minimo. Le persone interessate possono investire in vari asset, con oltre 5 mila azioni e altri prodotti finanziari. Fino a 100 mila dollari non vengono applicate commissioni sul mercato azionario.

Plus500

Il provider applica commissioni molto contenute sui depositi, che devono essere di almeno 100 dollari statunitensi. Gli investimenti disponibili riguardano in maniera esclusiva i prodotti CFD, comprese le opzioni call-put. Il conto demo non ha limiti di durata. Plus500 è registrata presso la Consob tra le imprese di investimento autorizzate in altri stati UE senza succursali in Italia.

Interactive Brokers

La piattaforma è tra le maggiori negli Stati dell'Unione Europea, non richiede un deposito minimo ma, per evitare l'applicazione delle commissioni di mantenimento del conto, vanno versati almeno 2 mila euro. La grande varietà di asset, inclusi gli ETF, rende il portale interessante per i traders, che pagano un minimo di 2 euro a transazione.

Fineco

L'operatore italiano ha sede a Milano ed è attivo dal 1999 offrendo trading di azioni, opzioni, CFD e futures. Non essendoci un deposito minimo, i conti si adattano a qualsiasi tipo di investitore. Gli spread sul forex partono da 1 pip.

ActivTrades

Il portale inglese è stato fondato nel 2001 e non prevede un deposito minimo. Sul sito ci sono svariati strumenti finanziari di ogni tipo e lo spread iniziale è di 0,5 pip, classificandosi tra i più bassi del mercato sul forex.

Offerte confrontate

Inizia a cimentarti nel trading e confronta in pochi secondi le migliori piattaforme per investire.

Trading online

Confronta le migliori piattaforme

Piattaforme trading

Guide Trading e Investimento online

pubblicato il 9 febbraio 2023
Quali sono le migliori piattaforme di trading per principianti?

Quali sono le migliori piattaforme di trading per principianti?

Vediamo quali sono le migliori piattaforme di trading per principianti per iniziare a investire online in autonomia e sicurezza.
pubblicato il 9 febbraio 2023
Migliori piattaforme con conto demo per il trading: quali sono?

Migliori piattaforme con conto demo per il trading: quali sono?

L'elenco delle piattaforme di trading online che consentono di fruire del migliore conto demo per testare le caratteristiche e le potenzialità di questa forma di inevestimento.
pubblicato il 13 maggio 2022
Tasse e trading: cosa sapere per non sbagliare

Tasse e trading: cosa sapere per non sbagliare

Quando si comincia a fare trading bisogna tenere in considerazione diverse variabili e conoscere a fondo gli aspetti legati alla tassazione, in modo da non avere brutte sorprese in merito ai guadagni.
pubblicato il 13 maggio 2022
Autotrading: guida completa al trading automatico

Autotrading: guida completa al trading automatico

L'autotrading in poco tempo è diventata una realtà. Sempre più persone stanno sperimentando questa tecnica di trading e sono attratti da essa. Cos'è l'autotrading e come funziona? Ecco tutte le info.
pubblicato il 13 maggio 2022
Scalping: cos'è e come funziona

Scalping: cos'è e come funziona

Lo scalping è una metodologia operativa che l'investitore può utilizzare sulle piattaforme finanziarie di trading online e consiste nel generare più operazioni su strumenti finanziari in un brevissimo intervallo di tempo.
pubblicato il 13 maggio 2022
Spread Trading: cos'è e come funziona

Spread Trading: cos'è e come funziona

Lo spread trading consente a ogni investitore di guadagnare somme notevoli all'interno del settore del trading online, mantenendo una posizione neutrale nel proprio mercato di competenza.
pubblicato il 13 maggio 2022
Bande di Bollinger: cosa sono e come usarle nel trading

Bande di Bollinger: cosa sono e come usarle nel trading

Per fare trading online è necessario avere una buona competenza non solo nei mercati, ma anche negli strumenti necessari per analizzarli al meglio: tra questi ci sono le bande di Bollinger.
pubblicato il 13 maggio 2022
Mining: cos'è e come funziona

Mining: cos'è e come funziona

Molti investitori si domandano come fare mining per generare una rendita stabile senza particolari sforzi. Questa attività sicuramente affascinante, è comunque complessa e non sempre così conveniente.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968