Bitcoin: guida completa alla criptovaluta più famosa

Il Bitcoin è la criptovaluta più famosa al mondo, non a caso, migliaia di persone hanno deciso di investire in questo progetto, riuscendo ad accumulare guadagni incredibili. Certo, investire in Bitcoin non dona la certezza assoluta di guadagnare, come in ogni investimento ci sono pro e contro. Nonostante la fama raggiunta negli ultimi anni, ci sono ancora molti che non hanno nessuna informazione in merito. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Sommario

Come è nato il Bitcoin

In primo luogo, bisogna comprendere com'è nato il Bitcoin. C'è da dire che le origini sono ancora avvolte nel mistero, ad esempio, non si hanno informazioni certe in merito al suo creatore, identificato solo con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto.

Nel 2008, questo geniale sviluppatore presentò il progetto ad alcuni appassionati di crittografia. Il suo obiettivo era quello di creare una nuova valuta che potesse sfruttare la tecnologia blockchain ed essere completamente anonima. In questo modo, si poteva dar vita ad un nuovo sistema economico, libero dall'oppressione delle banche e dei debiti.

Il Bitcoin dunque, non ha un ente centrale, come una banca, che lo emette, ma viene generato da diversi utenti che si conoscono tra loro. A poco a poco, questo progetto è diventato una realtà solida e ricercata. Da semplice sistema di nicchia, i Bitcoin sono entrati nella vita quotidiana e oggi è possibile anche fare operazioni di trading basandosi su di essi.

Bitcoin: caratteristiche e funzionamento

I Bitcoin possiedono alcune speciali caratteristiche. Le principali peculiarità di tale criptovaluta sono:

  • Completamente anonima, grazie alla tecnologia blockchain
  • Non è controllata da istituzioni o da una banca centrale, dunque è decentralizzata

A ciò si aggiunge anche il fatto che Bitcoin non può essere stampato. Essendo una criptovaluta, è possibile solo possederla in modo virtuale. Questa caratteristica deriva principalmente dalla limitazione imposta alla moneta, difatti, non possono esserci più di 21 milioni di Bitcoin in tutto il mondo.

Il funzionamento del Bitcoin in un primo momento può sembrare complicato, tuttavia è molto più semplice di quello che si pensa. Bisogna pensare che alle spalle delle transazioni effettutate da ogni singolo utente, c'è una vasta e intricata rete che si basa sulla tecnologia blockchain. Difatti, il blockchain non è altro che una sorta di libro contabile pubblico, al suo interno sono contenute tutte le transazioni avvenute dalla creazione del Bitcoin fino ad oggi. Chiunque può consultare questo codice, non riuscendo però a comprendere chi ha effettuato determinate operazioni. Questo perché la rete è completamente anonima.

In seguito, ogni voce del "libro contabile" blockchain viene raggruppata in blocchi. Solitamente, un nuovo blocco viene creato ogni dieci minuti circa. Essendo un libro contabile pubblico, chiunque può accorgersi di problemi o tentativi di frode da parte di malintenzionati e correggerli nel minor tempo possibile e ciò aumenta la sicurezza generale.

Valutando le caratteristiche della moneta e le sue funzionalità, si arriva a dedurre che ciò che contraddistingue Bitcoin è la liberà offerta all'utente. Alcuni paesi, come Filippine, El Salvador o Sudafrica, si sono accorti di ciò e stanno già rivoluzionando il proprio sistema economico, rendendo legale l'acquisto e l'utilizzo di Bitcoin tra persone comuni.

Come fare trading con i Bitcoin

Fare trading con i Bitcoin è possibile grazie ad apposite piattaforme. Difatti, oggi è possibile scambiare le cripotalute, investire in esse oppure acquistarle negli exchange dedicati attraverso trasferimento di denaro. Dunque, per iniziare ad avvicinarsi al mondo del trading con Bitcoin basta soltanto aprire un conto presso un broker abilitato che permette operazioni con criptovalute.

A questo proposito, il consiglio è quello di prestare la massima attenzione alla scelta del portale presso il quale registrarsi, vista la grossa presenza sul web di siti truffa e raggiri. Per questa ragione, è bene approfittare solo di quelle piattaforme certificate e puntare su di esse, magari seguendo i consigli dei traders più esperti in questo campo, attraverso social trading e mirror trading.

Inoltre, alcuni fanno trading Bitcoin investendo negli CFD, vale a dire i Contract for Difference. Una strategia del genere può rivelarsi redditizia, ma può essere portata avanti solo dopo che si è accumulato un certo grado di esperienza in questo settore.

Tuttavia, si ricorda che per poter fare trading e acquistare Bitcoin è necessario avere uno speciale portafoglio. I wallet per Bitcoin sono strumenti particolari, crittografati e protetti da codici cifrati e password. Solo attraverso questo sistema si potranno avere sotto controllo le criptovalute a propria disposizione

La quotazione Bitcoin nel tempo e i fattori che la influenzano

La quotazione Bitcoin è cambiata nel corso del tempo, questo perché ci sono diversi fattori che influenzano il valore della criptovaluta. Un singolo Bitcoin è arrivato ad avere una quotazione da migliaia di dollari, mentre ora il suo prezzo si è ridimensionato, rimanendo comunque molto alto.

Tra i fattori più importanti che influenzano la quotazione di Bitcoin ci sono:

  • Bitcoin Halving: vale a dire l'estrazione di ogni singola unità della criptovaluta. Essendo una valuta con limitazioni, ogni volta che vengono estratti nuovi Bitcoin la sua quotazione cambia drasticamente.
  • Valore domanda-offerta: forse il fattore più importante che fa variare il prezzo e la quotazione del Bitcoin.
  • Pubblicità nei media: nuove notizie e informazioni sui Bitcoin fanno crescere l'interesse nei confronti della criptovaluta e di conseguenza il suo valore.
  • Comportamento di traders o investitori esperti: se traders o investitori garantiscono per gli utenti con minore disponibilità finanziaria, sempre più persone saranno propense a investire nella criptovaluta, ricercandola e facendo crescere il suo prezzo.

Valutando i fattori summenzionati sarà possibile capire se vale la pena investire oppure occorre attendere il momento opportuno.

Pro e contro del Bitcoin trading

Il trading con Bitcoin può comportare una serie di vantaggi. Al contrario di quelli che molti possono pensare, fare trading con Bitcoin è assolutamente sicuro, bisogna soltanto scegliere la giusta piattaforma. Grazie ad una buona piattaforma di trading si potrà godere anche di una facile gestione delle criptovalute acquistate, inviandole, scambiandole o mettendole in vendita grazie a pochi click.

Inoltre, Bitcoin rappresenta un buon investimento, in quanto non è una bolla e il suo prezzo sembra essere stabile, anzi, secondo alcune previsioni potrebbe addirittura aumentare. Investire in Bitcoin è anche un modo per avere il totale controllo sulle proprie finanze, liberandosi dal giogo delle banche.

Tuttavia, possono esserci anche alcuni svantaggi. In primo luogo, c'è da considerare l'aspetto legale ancora molto "grigio" specialmente in Italia, quando si parla di tasse o interessi, che potrebbe creare qualche problema. Oltre a ciò, non bisogna dimenticare che Bitcoin ha un'alta volatilità e che le transazioni con questa criptomoneta sono abbastanza lente.

Trova la migliore piattaforma per te Confronta piattaforme

Offerte confrontate

Inizia a cimentarti nel trading, e confronta in pochi secondi le migliori piattaforme per investire.

Banche

Scopri i dettagli, i prodotti e la storia delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure