Serve assistenza?
02 55 55 777
energia luce gas guide quanto consuma un phon
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    I consumi del phon dipendono da come e quanto lo si utilizza

  2. 2

    Ne esistono diverse tipologie che si differenziano soprattutto per la potenza

  3. 3

    Investire in un phon con tecnologia a ioni conviene, nel tempo si ammortizza il costo iniziale

Luce: prezzi da 30€/mese*
Luce: prezzi da 30€/mese*

Tante persone si pongono questa domanda: quanto consuma un phon? In effetti, l'asciugacapelli è uno strumento indispensabile per una moltitudine di individui, ma il suo utilizzo, pratico e comodo, comporta un costo in termini di impiego di energia elettrica che incide sulla tariffa luce sostenuta ogni mese. Uno degli elettrodomestici più usati è anche uno dei principali energivori. Prima di acquistarne uno nuovo, è bene considerare alcuni fattori. La scelta dell'articolo più adatto alle proprie esigenze va sempre messa in relazione ai fattori che ne influenzano il consumo. Si deve prestare attenzione al tipo di apparecchio, alle funzioni e alle ore di impiego. Con l'adozione di alcuni accorgimenti, è possibile risparmiare in bolletta.

Sommario

I fattori che influenzano il consumo

Un phon usa l'energia elettrica per funzionare e quindi prevede una spesa di mantenimento, oltre al costo d'acquisto. Per conoscere quanto si paga ad ogni utilizzo e fare un calcolo su base annuale, bisogna considerare principalmente tre fattori: potenza, tempo di utilizzo e prezzo dell'energia elettrica secondo il contratto firmato con il proprio fornitore. La potenza equivale alla quantità di energia che il phon trasforma in calore e in aria. Maggiore è la potenza e più il phon asciuga i capelli rapidamente, ma ciò comporta un dispendio energetico più alto. Va tenuto in considerazione quando si compra il prodotto. Il tempo di utilizzo, invece, è il periodo di accensione dell'apparecchio. Se si impiega molto per asciugarsi i capelli, il consumo aumenta. Naturalmente, per quanto riguarda il costo, si tratta del prezzo unitario richiesto dall'operatore del settore con cui è stata attivata la fornitura. La tariffa moltiplicata per il consumo effettuato determina l'importo da pagare in bolletta. Va tenuto a mente quando si verificano potenza e consumi, così da optare per un modello che aiuti a risparmiare.

Tipologie di phon

In commercio si trovano vari tipi di apparecchi, i diversi modelli si distinguono per la tecnologia, la forma e la classe energetica. I sistemi adottati per la produzione di questi elettrodomestici possono essere tradizionali o a ioni. Nel primo caso vi è l'emissione di aria calda che asciuga i capelli per evaporazione dell'acqua. Invece, il secondo tipo di phon emette ioni negativi che neutralizzano l'elettricità statica dei capelli e li rendono più lucidi e morbidi. Gli ioni necessitano di una minore quantità di energia rispetto ai modelli tradizionali, ma il loro costo è più elevato. La loro forma classica o a pistola può influire sulla resa e quindi sull'impiego di energia elettrica. I phon classici sono realizzati con un corpo cilindrico con una bocchetta all'estremità. Mentre le versioni a pistola hanno un corpo con una maniglia e una bocchetta orientabile. Ciò dona una maggiore ergonomicità, che si traduce nella praticità di utilizzo, anche se si ha un certo ingombro.

La classe energetica

Lo sviluppo tecnologico ha permesso di concepire elettrodomestici sempre più performanti, anche in termini di consumo energetico. A tal proposito, i diversi modelli in commercio, oltre che dalle peculiarità tecniche, sono contraddistinti dalla classe energetica, indice dell'efficienza energetica del phon. Le classi vanno da A+++ a G, la prima è la più efficiente, mentre la seconda quella relativa a un consumo maggiore. La scelta per l'acquisto di un phon deve orientarsi su un modello di classe energetica alta. Il prezzo è più elevato, ma si riesce ad ammortizzare la spesa riducendo il dispendio energetico e quindi l'importo in bolletta.

Il calcolo del consumo

Conoscere il dispendio energetico del phon è fondamentale perché consente di selezionare un modello a basso consumo al fine di risparmiare sulla spesa annuale. Tale dato permette anche di usare il prodotto in maniera corretta, eliminando qualsiasi spreco. Siccome questo tipo di elettrodomestico è energivoro, bisogna prestare molta attenzione. Alcuni accorgimenti consentono di ricevere una fattura più leggera, senza dover rinunciare all'asciugacapelli. Uno dei fattori principali da sapere è la potenza, che mediamente varia tra 600 e 2.400 Watt. Una potenza di 1.000 Watt è considerata buona e va bene per un'asciugatura rapida dei capelli dopo la doccia. L'articolo con questa potenza può avere 2 o 3 livelli, così da regolare l'intensità dell'aria a piacimento.

In tal caso, l'asciugacapelli consuma 1 kWh, quindi è sufficiente moltiplicare il valore per il prezzo dell'energia riportato sulla propria bolletta, frutto dell'offerta sottoscritta con il fornitore. Ovviamente, si parte dalla potenza, se ad esempio è di 2.000 Watt significa che il consumo orario è di 0,2 kWh. Supponendo di avere una tariffa di 0,30 euro, per l'uso del phon si pagano 0,06 euro. Il risultato è dato dalla seguente operazione: 0,2 kWh x 0,30 euro. Per conoscere l'esatto dispendio energetico, è necessario svolgere il calcolo con potenza e tariffe riferiti alla propria bolletta e all'apparecchio in uso. Mediamente, però, il phon ha un consumo di 1 kWh e il suo utilizzo avviene per circa mezz'ora al giorno. Ne deriva che il consumo annuale sia pari a 182 kWh. Seguendo sempre l'ipotesi che la tariffa pagata sia pari a 0,30 euro, la spesa annuale da sostenere per l'impiego dell'elettrodomestico è di 54,6 euro, se si adopera il phon ogni giorno.

Il costo può salire o scendere a seconda delle ore di accensione, della potenza e della temperatura impostata per asciugare i capelli. Anche la tariffa applicata dall'operatore incide, più è alta e maggiore sarà l'esborso. Se si dispone di un phon da 2.000 Watt, con i medesimi parametri, si arriva a pagare 146 euro annui di energia elettrica per il solo utilizzo di questo elettrodomestico. Va tenuto presente che se si sceglie un dispositivo da 3 kW, si arriva vicini al limite di potenza concesso dalla fornitura, infatti i contratti domestici standard concedono una potenza di circa 3,3 kW. Cosa significa? Avere il phon e un altro elettrodomestico in uso potrebbe far scattare il contatore, interrompendo il flusso di corrente.

Consigli per risparmiare

Adottando alcuni accorgimenti è possibile ridurre il consumo energetico senza dover rinunciare all'utilizzo del phon. All'acquisto del prodotto, è meglio optare per un apparecchio a bassa potenza o a ioni, il prezzo è più alto, ma si ammortizza nel tempo alleggerendo le bollette. In questo contesto, è utile controllare la classe energetica, che dovrebbe essere A o superiore, così da ottenere prestazioni eccellenti e la rapidità nel raggiungimento del risultato. Prima di accendere il dispositivo, asciugare i capelli con un asciugamano consente di velocizzare l'operazione e quindi di usare il phon per meno tempo. Seccare i capelli rappresenta un vantaggio perché si riduce il tempo di impiego dell'elettrodomestico e si può tenere approfittare del programma di asciugatura lenta.

Per contenere il dispendio di energia elettrica, è anche consigliabile mantenere una temperatura bassa o media e quindi spegnere l'apparecchio quando non si adopera. Proprio perché si tratta di un articolo energivoro, è opportuno impiegarlo solo se necessario. Tutti questi suggerimenti sono pensati per minimizzare la spesa energetica, ma anche per salvaguardare l'ambiente. In commercio si trovano alcuni prodotti ecologici con programmi a basso consumo che assicurano alte prestazioni e un grande risparmio nei consumi. Il costo è superiore rispetto agli altri apparecchi, ma si recupera la differenza abbassando la spesa in bolletta, così da ripagare l'investimento in breve tempo.

Confronta le nostre offerte Luce e Gas, bastano pochi minuti. Ti aiutiamo noi a trovare l’offerta migliore per te, al telefono e in negozio. E se vuoi sapere quanto puoi davvero risparmiare puoi caricare la tua bolletta, un nostro esperto la analizzerà. E se non puoi risparmiare te lo dice subito. Prova, è gratis!

Scopri quanto puoi risparmiare

Migliori offerte energia elettrica del mese

Spesa mensile:
40,28€
€ 483,32/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
ARGOS
Prodotto:
Luce Variabile Facile
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
6,67 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,28€
€ 483,32/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,02/anno
Fornitore:
Alperia
Prodotto:
Digital Bioraria
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
5,83 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
  • Energia 100% green!

Spesa mensile:
40,34€
€ 484,02/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia alla fonte - Facile - Prima Attivazione
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
9,16 €/mese
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia alla fonte 12 Mesi - Facile - Subentro
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
9,16 €/mese
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

Tariffa esclusiva Facile.it

Fornitore:
Wekiwi
Prodotto:
Energia alla fonte 12 Mesi - Facile
Tipologia offerta:
Prezzo variabile
Tipo di tariffa:
Bioraria
Quota fissa inclusa:
9,16 €/mese
Bolletta:
Elettronica
Pagamento:
Addebito bancario
Spesa mensile:
40,34€
€ 484,04/anno

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta le offerte luce e gas, scegli la tariffa migliore e risparmia sulle tue bollette!

Offerte Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi gas

Offerte Luce

Confronta 19 operatori

Preventivi luce

Offerte Luce+Gas

Confronta 19 operatori

Preventivi dual

Guide Gas e Luce

pubblicato il 31 ottobre 2023
L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

Questo articolo esplora il mondo degli impianti solari termici, una soluzione eco-friendly che sfrutta l'energia solare per generare calore. Saranno analizzati il funzionamento di questi impianti, i vari tipi disponibili e i loro vantaggi, tra cui la riduzione dei costi in bolletta.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Dai benefici economici alla riduzione dell'impatto ambientale, vediamo quali sono i punti chiave che influenzano la decisione di installare un impianto fotovoltaico. Affrontiamo i problemi comuni legati all'installazione fornendo un quadro completo per chi desidera adottare questa tecnologia.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

La manutenzione dell'impianto fotovoltaico è fondamentale per garantirne l'efficienza nel tempo. Questo testo esplora i vari aspetti della manutenzione, dalla pulizia dei pannelli, al monitoraggio delle prestazioni e alla manutenzione straordinaria e ordinaria.
pubblicato il 31 ottobre 2023
La pulizia dei pannelli solari fotovoltaici: importanza ed efficacia

La pulizia dei pannelli solari fotovoltaici: importanza ed efficacia

I pannelli solari fotovoltaici sono una fonte crescente di energia rinnovabile, ma la pulizia regolare è spesso trascurata e può causare una significativa perdita di efficienza.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici rappresentano una soluzione efficace per aumentare l'efficienza degli impianti solari. Questi dispositivi, collegati tra i moduli solari e l'inverter, consentono il monitoraggio costante e l'ottimizzazione della produzione energetica di ciascun pannello.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Esaminiamo in dettaglio il rendimento dei pannelli fotovoltaici, spiegando cos'è e come calcolarlo. Descriviamo i fattori chiave che influenzano il rendimento e forniamo informazioni sulle attuali percentuali di rendimento per diversi tipi di pannelli solari.
pubblicato il 2 ottobre 2023
Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Le truffe nel mercato dell'energia sono sempre più frequenti, per questo è fondamentale informarsi per proteggersi. In questa guida spiegheremo come riconoscere e evitare i tentativi di truffa. Facile.it è al tuo fianco per garantire che tu sia informato e protetto dagli operatori fraudolenti.
pubblicato il 3 agosto 2023
Quali sono i gestori del mercato tutelato e del mercato libero?

Quali sono i gestori del mercato tutelato e del mercato libero?

I fornitori di luce e gas sono tanti e applicano condizioni differenti. Vediamo, qui di seguito, quali sono le compagnie che operano nel mercato libero e in quello tutelato.

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968