Serve assistenza?
02 55 55 111

10 gen 2024 | 5 min di lettura | Pubblicato da Giusy I.

parola esperto assicurazioni assicurazione agricola

Il comparto agricolo in Italia è uno degli elementi di traino dell’economia del nostro Paese. I numeri parlano chiaro: nel 2020 le aziende agricole attive lungo lo stivale erano oltre un milione e coltivavano 12,5 milioni di ettari di terreno (pari a oltre un terzo del territorio italiano).

Da solo, il settore agricolo ha raggiunto nel 2022 una quota pari a 74 miliardi di euro valendo oltre il 2,2% del Pil.

Assicurazione piccole imprese e negozi

Con questi numeri è facile capire quanto possa essere importante l’assicurazione in ambito agricolo, soprattutto alla luce dei cambiamenti climatici che negli ultimi anni hanno visto un aumento esponenziale degli eventi cosiddetti “catastrofali”.

Allora vediamo cosa sono le assicurazioni agricole e come funziona questo strumento di protezione per chi opera in questo comparto.

I numeri

Se l’agricoltura costituisce un settore importante per l’economia italiana il quadro che emerge dal settore delle assicurazioni in agricoltura è piuttosto asimmetrico con un comparto che ancora stenta a decollare anche se una inversione di tendenza sembra intravedersi sotto la spinta dell’emergenza climatica.

Secondo gli ultimi dati di Ismea, l’Istituto di servizi per il mercato Agricolo Alimentare, nel 2022 è, infatti,  cominciata una lieve inversione di tendenza del mercato delle polizze agricole agevolate (finanziate fino al 70 per cento con contributi UE e nazionali), sia in termini di valori assicurati che soprattutto con l’aumento dei premi.

L’impatto sempre maggiore negli ultimi anni del clima sulle produzioni agricole evidentemente  sta spingendo sempre più produttori agricoli, ad assicurare le proprie aziende anche se la percentuale resta ancora bassa e supera a malapena il 10 per cento.

I valori assicurati hanno raggiunto il picco di 9,6 miliardi di euro nel 2022, in aumento del 5,2 per cento su base annua. In particolare il settore delle colture vegetali ha registrato un incremento del 5,9 per cento nei valori assicurati, attestandosi a 7,1 miliardi di euro.

Per effetto dell’inflazione, i premi hanno messo a segno il record di 735 milioni di euro (considerando anche le polizze sulla zootecnia e le strutture) di cui 696,9 milioni riconducibili al solo comparto delle coltivazioni, contro i 621,4 milioni del 2021.

Una tendenza alla crescita sarà sicuramente sostenuta dal nuovo fondo mutualistico introdotto lo scorso anno dalla riforma della Politica agricola comune (Pac) 2023-2027 che ha raddoppiato i fondi destinati alla gestione del rischio portando in dote all’Italia 3 miliardi.

Come detto però il settore risulta essere molto asimmetrico. In Italia sono soprattutto le grandi aziende agricole, principalmente collocate nelle regioni settentrionali, ad avere una assicurazione. Nel Sud Italia invece il mercato risulta ancora fortemente sbilanciato territorialmente, anche per fattori economici, climatici e strutturali.

Cos’è l’assicurazione agricola e cosa si può assicurare

L’assicurazione agricola si rivolge a tutte le imprese agricole attive, dedite a coltivazione e allevamento in forma non industriale, produttrici di reddito agrario.

L’assicurazione agricola permette all’imprenditore agricolo di proteggere la propria attività agricola dai diversi rischi ai quali è esposta, di assicurare i beni aziendali, di salvaguardare il proprio patrimonio in caso di obbligo a risarcire danni a terzi e proteggere le persone in caso di infortuniomalattia.

settori di garanzia sono diversi e vanno dai fenomeni atmosferici (grandine, vento forte, neve, etc) ai danni ai beni come l’autocombustione del foraggio, i rischi di asfissia del bestiame o ancora la responsabilità civile, le macchine agricole, i danni alla persona, la tutela legale o del reddito (quando, ad esempio, si è impossibilitati a lavorare a causa di un infortunio, una malattia o un sinistro), le garanzie speciali, la promozione e commercializzazione, l’agriturismo, la viticoltura, l’olivicoltura, le serre, gli allevamenti bovini e l’assistenza in generale.

Furto non solo di attrezzature e macchinari, ma anche del bestiame o degli impianti fotovoltaici. O ancora, i danni a terzi, quando, ad esempio, durante lo svolgimento della propria attività (anche ambulante) qualcuno si facesse male all'interno della propria azienda agricola. Insomma, le garanzie in questo settore sono molto ampie e sottoscrivendo una polizza assicurativa ad hoc gli agricoltori avranno diverse possibilità di tutelare il proprio investimento.

Polizze parametriche in agricoltura

Le imprese agricole hanno anche l’opportunità di attivare polizze parametriche o indicizzate che offrono l’opportunità di coprire da rischi generalmente non assicurabili.

Alla base della copertura delle polizze parametriche vi è “il calcolo dello scostamento positivo o negativo rispetto a un indice biologico e/o meteorologico”.

Secondo la definizione Ivass (l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) “le polizze parametriche  sono contratti di assicurazione in cui l’erogazione dell’indennizzo è correlata al verificarsi di un indice predeterminato (benchmark di riferimento), il cui andamento è costantemente registrato e monitorato da “soggetti terzi” rispetto alla compagnia o all’assicurato per garantire l’indipendenza”.

Sono dunque dei tipi di polizze flessibili e che possono essere personalizzate andare incontro alle esigenze specifiche della singola azienda. Possono essere attivate anche in aggiunta a quelle tradizionali, in modo da coprire la perdita di produzione in caso di andamenti climatici avversi.

Le assicurazioni agricole agevolate

Un aiuto ai titolari di imprese agricole arriva dallo Stato italiano e dall’Unione Europea che offrono un contributo per sottoscrivere una polizza assicurativa a tutela del reddito della loro azienda agricola.

Sostenendo un costo minimo, così, il beneficiario può tutelarsi da diversi eventi: climatici, fitopatie, infestazioni parassitarie, malattie degli animali. Inoltre è possibile assicurare anche tutte le colture e le produzioni zootecniche.

L’elenco completo dei prodotti assicurabili con l’agevolazione pubblica è riportato nel Piano Assicurativo Agricolo Nazionale (PAAN), un documento approvato annualmente dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (Masaf).

Il contributo pubblico per le polizze assicurative sottoscritte dagli agricoltori nel 2023 è stato, però, abbassato dal 70 al 40 per cento secondo quanto stabilito da un decreto ministeriale dello scorso 21 novembre. Una diminuzione questa dovuta sia all'aumento dei costi delle polizze, sia al maggior numero di imprenditori agricoli che si sono assicurati rendendo i fondi stanziati per la campagna assicurativa 2023 (oltre 295 milioni di euro) insufficienti a erogare il sostegno nella sua totalità.

Autore
giusy-iorlano

Giornalista professionista, Giusy Iorlano è laureata in Scienze politiche presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma con una tesi in studi strategici.

Ultime notizie Assicurazioni

pubblicato il 21 febbraio 2024
Limiti di velocità: tolleranza, eccezioni e sanzioni

Limiti di velocità: tolleranza, eccezioni e sanzioni

Gli autovelox sono l’incubo di tutti gli automobilisti. Bastano anche pochi km orari in più rispetto ai limiti previsti su strade e autostrade per ricevere una contravvenzione e spesso per perdere punti sulla patente.
pubblicato il 20 febbraio 2024
Rincari di oltre il 27% per l'assicurazione auto: dove si paga meno?

Rincari di oltre il 27% per l'assicurazione auto: dove si paga meno?

L’assicurazione auto sta diventando quasi un lusso a causa dell’aumento delle polizze che non accenna a fermarsi. Una recente indagine ha registrato addirittura un incremento dei prezzi Rc Auto di oltre il 27% in un anno.
pubblicato il 14 febbraio 2024
Prezzi Rc Auto: ancora aumenti, il costo medio è di quasi 400€

Prezzi Rc Auto: ancora aumenti, il costo medio è di quasi 400€

Il bollettino statistico dell’Ivass ha calcolato in 302 euro la media dei prezzi Rc Auto nel primo semestre 2023 al netto di tasse e spese, in aumento di 9 euro sull’anno precedente. Tuttavia, considerando il prezzo pieno l’importo schizza a quasi 400 euro.
pubblicato il 9 febbraio 2024
Incentivi 2024 moto e scooter: la guida aggiornata

Incentivi 2024 moto e scooter: la guida aggiornata

Scopri tutte le novità nella nuova pianificazione degli incentivi per moto e scooter 2024, e come cambiano rispetto all'anno appena concluso.

Guide alle assicurazioni

pubblicato il 18 gennaio 2024
Polizze TFM: cosa sono e come funzionano

Polizze TFM: cosa sono e come funzionano

Polizze TFM: scopri su Facile.it in cosa consistono e perché possono essere utili per proteggere il flusso di cassa della tua azienda, e mantenerlo al riparo da imprevisti!
pubblicato il 18 gennaio 2024
Cosa sono le polizze investimento a capitale garantito

Cosa sono le polizze investimento a capitale garantito

Le polizze investimento a capitale garantito sono degli strumenti finanziari che permettono di recuperare l'investimento fatto inizialmente. Da un lato, sono prodotti meno rischiosi di altri, dall'altro però offrono un rendimento minore.
pubblicato il 18 gennaio 2024
Polizza sanitaria per pensionati: come funziona e cosa copre

Polizza sanitaria per pensionati: come funziona e cosa copre

Sempre più over 65 decidono di affidarsi a una polizza sanitaria per coprire le spese mediche e non solo. Qui troverai una breve spiegazione di come funziona questo prodotto assicurativo e di cosa copre.
pubblicato il 11 gennaio 2024
Cos'è e come funziona la polizza Key Man

Cos'è e come funziona la polizza Key Man

La polizza Key Man è una forma di protezione che le aziende possono adottare per mitigare i rischi derivanti dalla perdita improvvisa di una figura chiave all'interno dell'organizzazione.
pubblicato il 11 gennaio 2024
La polizza D&O: cos'è e perché è importante

La polizza D&O: cos'è e perché è importante

La polizza D&O, chiamata anche "Polizza per la Responsabilità Civile degli organi di Gestione e Controllo della Società", è un'assicurazione essenziale per proteggere il patrimonio personale degli amministratori, dirigenti e sindaci delle società.
pubblicato il 9 gennaio 2024
Guida su pensione integrativa e fondo pensione

Guida su pensione integrativa e fondo pensione

Se hai intenzione di aprire un fondo pensione e di avere una pensione integrativa ma non hai ancora le idee chiare su condizioni e vantaggi, ecco una guida per risolvere i tuoi dubbi.
pubblicato il 9 gennaio 2024
Investire per i bambini: quali soluzioni puoi scegliere

Investire per i bambini: quali soluzioni puoi scegliere

Molti genitori sono preoccupati per il futuro dei propri figli e desiderano investire per garantire loro una solida base finanziaria. In questa guida, esploreremo alcune opzioni di investimento per i bambini e forniremo consigli su come pianificare la gestione dei risparmi.
pubblicato il 9 gennaio 2024
Deduzione del fondo pensione: quando e come farla

Deduzione del fondo pensione: quando e come farla

La deduzione fiscale dei fondi pensione consente di risparmiare sulle tasse e allo stesso tempo garantire un futuro finanziario sicuro durante la pensione. Seguendo regole specifiche e massimizzando i contributi deducibili, è possibile ottenere il massimo vantaggio fiscale dai fondi pensione.

Compagnie e intermediari assicurativi

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968